Covid ultime 24h
casi +26.831
deceduti +217
tamponi +201.452
terapie intensive +115

Quale malattia curò il dottor Huldschinsky grazie alle lampade UV | Domanda “Chi vuol essere milionario”

Di Anton Filippo Ferrari
Pubblicato il 22 Set. 2020 alle 23:44
1
Immagine di copertina

Quale malattia curò il dottor Huldschinsky grazie alle lampade UV | Domanda Milionario

Quale malattia curò il dottor Huldschinsky grazie alle lampade UV? La domanda è stata fatta nel corso della puntata di oggi, martedì 22 settembre 2020, del programma “Chi vuol essere milionario?”, condotto da Gerry Scotti e in onda su Canale 5. Ma qual è la risposta alla domanda di Chi vuol essere milionario? Nel 1918/1919, il dottor Kurt Huldschinsky fece una scoperta molto importante legata all’uso delle lampade UV. Il medico di Berlino notò che tutti i suoi pazienti che soffrivano di rachitismo erano estremamente pallidi. In quegli anni, moltissimi bambini tedeschi avevano problemi di rachitismo a causa della carestia e delle devastazioni della guerra. Il dottor Huldschinsky fece un esperimento su qualche bambino: li sottopose a lampade al mercurio che emettevano raggi ultravioletti. Il risultato fu che le ossa dei bambini si irrobustirono. Si consolidò il prinicipio secondo il quale, oltre al calcio, la vitamina D è necessaria per lo sviluppo delle ossa (processo innescato dai raggi ultravioletti).

Chi vuol essere milionario, dove vederlo in tv e in streaming

Dove vedere Chi vuol essere milionario in tv e in live streaming? Il quiz di Gerry Scotti, come detto, va in onda oggi – 22 settembre 2020 – alle ore 21,20 su Canale 5 (canale 5 del digitale terrestre). Sarà possibile seguire le puntate anche in live streaming o in qualsiasi momento tramite la funzione on demand sulla piattaforma gratuita MediasetPlay.it.

Leggi anche: 1. Enrico Remigio ha vinto un milione di euro a “Chi vuol essere milionario” / 2. Chi vuol essere milionario: torna su Canale 5 il quiz di Gerry Scotti / 3. Chi vuol essere milionario, Gerry Scotti furioso con un concorrente 18enne: “Ma com’è possibile?”

1
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.