Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 06:12
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Spettacoli » TV

Prima della Scala 2020, il programma: i brani di A riveder le stelle

Immagine di copertina

Prima della Scala 2020, il programma: i brani di A riveder le stelle

Oggi, lunedì 7 dicembre 2020, alle ore 17 va in scena la prima della Scala 2020 con A riveder le stelle: un’ampia carrellata di brani che ripercorrono la storia dell’opera, non solo italiana, per la registrazione dei quali sono stati coinvolti ben 24 tra i massimi interpreti della scena lirica internazionale. Ma qual è il programma della prima della Scala 2020 e i brani di A riveder le stelle? Vediamolo insieme.

In tutto per “A riveder le stelle” (la prima della Scala 2020) sono previsti 31 brani incorniciati dalla lettura di testi di Pavese, Montale, Verdi, Bergman, Sting e Dante, che segnano le tappe di percorso tematico-emotivo che muove dalle tenebre del Preludio di Rigoletto alla luminosità del finale del Guglielmo Tell di Rossini. La parte del padrone la fa Giuseppe Verdi, di cui sono eseguiti ben 10 brani, ma non mancano altri alfieri dell’opera italiana come Rossini, Donizetti, Puccini , Giordano e Cilea, mentre l’opera francese è rappresentata dal Bizet di Carmen e dal Massenet di Werther e quella tedesca da un unico ma consistente passo della Walkiria wagneriana. In programma anche tre inserti coreutici affidati a Roberto Bolle ed altre étoiles scaligere, su musiche di Cajkovskij e Verdi.

Direttore e regista

Direttore di A riveder le stelle (la prima della Scala 2020) è Riccardo Chailly. È il direttore musicale della Scala ufficialmente dal 2017 ma in realtà dal 2015. E con la “sua” orchestra ha creato un pulito equilibrio sonoro e un affiatamento talmente solido da garantire, anche nei tempi recenti soggetti alle regole del distanziamento, impasti sonori di qualità. Se Riccardo Chailly è il direttore stabile, il regista Davide Livermore è ormai una specie di collaboratore fisso della Scala, avendo allestito gli ultimi due spettacoli inaugurali e diverse tra le nuove produzioni che hanno segnato la storia recente del teatro milanese.

Ti potrebbe interessare
TV / Don Matteo 13, finale di stagione: le anticipazioni sull’ultima puntata
TV / Fuori dal coro: anticipazioni e ospiti della puntata di stasera, martedì 24 maggio 2022
TV / Don Matteo 13: quando va in onda l’ultima puntata della stagione
Ti potrebbe interessare
TV / Don Matteo 13, finale di stagione: le anticipazioni sull’ultima puntata
TV / Fuori dal coro: anticipazioni e ospiti della puntata di stasera, martedì 24 maggio 2022
TV / Don Matteo 13: quando va in onda l’ultima puntata della stagione
TV / Don Matteo 13: le anticipazioni (trama e cast) della nona puntata, 24 maggio 2022
TV / Cartabianca: anticipazioni e ospiti della puntata di stasera 24 maggio su Rai 3
TV / La regola del silenzio: tutto quello che c’è da sapere sul film
TV / I magnifici 7: tutto quello che sappiamo sul film in onda su Rai 2
TV / I magnifici 7: il cast completo del film
TV / DiMartedì, le anticipazioni e gli ospiti della puntata di stasera 24 maggio 2022 su La7
TV / Le Iene – Delitto di Garlasco: la verità di Alberto Stasi. Lo speciale in onda questa sera su Italia 1: anticipazioni e ospiti