La gente che sta bene, la trama del film questa sera su Rai 3

Il film con Claudio Bisio e Margherita Buy questa sera, 20 marzo, su Rai 3: di cosa parla

Di Antonio Scali
Pubblicato il 20 Mar. 2020 alle 18:12
0
Immagine di copertina

La gente che sta bene, la trama del film questa sera su Rai 3

Questa sera, 20 marzo 2020, Rai 3 trasmette in prima tv il film La gente che sta bene, divertente commedia del 2014 diretta da Francesco Patierno. Nel cast attori molto celebri come Claudio Bisio e Margherita Buy. Ma qual è la trama di La gente sta bene e di cosa parla la pellicola? L’appuntamento è per stasera dalle 21.20.

Tutto quello che c’è da sapere su La gente che sta bene

La gente che sta bene, la trama del film

Una divertente commedia con Claudio Bisio e Margherita Buy. Umberto Dorloni è un avvocato milanese senza scrupoli. Cinico fino al midollo, non si fa problemi quando deve licenziare i collaboratori del proprio studio. Tutto cambia, però, quando a esser licenziato è proprio lui, che rimane senza un lavoro e con due figli problematici e una moglie, Carla, ancora una volta in dolce attesa.

Una sera a un party il personaggio interpretato da Bisio incontra Patrizio Azzesi (Diego Abatantuono), l’avvocato più conosciuto e temuto di Italia, che gli chiede di collaborare con lui. Dorloni, onorato dell’offerta e visto lo stato di difficoltà, accetta immediatamente. La situazione però si complica quando Umberto si innamora di Morgana, la bellissima moglie del celebre avvocato.

Finisce così per fare una scelta sbagliata dopo l’altra: prima tenta di convincere sua moglie ad abortire, poi le offre una vacanza a Courmayeur per distrarla da questa decisione dolorosa. La donna, però, decide di andarsene di casa e portare con sé anche i bambini, trasferendosi in una casa in campagna. Per Dorloni, secondo la trama del film La gente che sta bene, la batosta peggiore gli arriva quando Azzesi gli comunica che ha scelto un altro avvocato da assumere nel suo studio. Quando sembra che la vita di Umberto sia andata completamente  e di nuovo a pezzi, arriva una notizia che potrebbe rimettere in pista il giovane avvocato milanese.

Il protagonista, sconfortato, confuso e ormai disoccupato, utilizza la prenotazione per Courmayeur portandoci Morgana. Frattanto i colleghi del vecchio studio legale dove lavorava vengono arrestati. Umberto lo viene a sapere da una telefonata che Azzesi gli fa a bruciapelo mentre è con Morgana: l’arresto cambia le cose e rimette in pista Umberto. Il quale, smanioso, convince Morgana a tornare indietro rovinando l’idillio che l’infelice donna si era ritagliata.

Scattano intrecci e sviluppi che culmineranno nell’inevitabile tragedia (quando Umberto regala a Morgana un portafortuna con le iniziali sue e di sua moglie, e Morgana, delusa, va a ribaltarsi con l’auto, morendo). L’avvocato terrorizzato riesce a fuggire e fortunosamente ritorna a casa malconcio. Convocato da Azzesi, si rende conto della spregevolezza del medesimo: il quale ha accolto la morte della moglie quasi come una benedizione che scongiura il mantenimento che avrebbe dovuto elargirle per l’imminente separazione. Disgustato rinuncia all’incarico.

Scopre poi che i carabinieri lo hanno convocato: immaginando si tratti dell’incidente, si reca in caserma dove scopre, durante un esilarante dialogo con un maresciallo burlone, che si tratta solo di un banale furto di identità. Dorloni si reca dalla moglie che gli confessa di non aver adempiuto all’aborto. I due si riconciliano. Gli eventi, alla fine, gli daranno modo di ravvedersi pagando un prezzo: la moglie è tornata al lavoro, mentre Umberto si è ritagliato un ruolo di “mammo” con tanto di passeggino al parco. Ecco il trailer ufficiale del film La gente che sta bene, stasera dalle 21.20 su Rai 3:

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.