Covid ultime 24h
casi +19.644
deceduti +151
tamponi +177.669
terapie intensive +79

Due noi: il testo della canzone presentata da Fadi al Festival di Sanremo 2020

Di Anton Filippo Ferrari
Pubblicato il 4 Feb. 2020 alle 15:08
0
Immagine di copertina

Due noi: il testo della canzone di Fadi a Sanremo 2020

DUE NOI FADI – Al Festival di Sanremo 2020, in onda su Rai 1 dal 4 all’8 febbraio 2020, Fadi (Nuove Proposte) ha portato la canzone Due noi. Un brano che desta grande curiosità. Ma di cosa parla? Quali sono le parole esatte? Di seguito tutte le risposte sulla canzone in gara al Festival.

TUTTE LE NOTIZIE SUL FESTIVAL DI SANREMO 2020

Due noi: il testo

Mi diverto ogni tanto a passare
sotto casa tua
lo faccio apposta
la prendo larga e sbaglio strada
per vedere se sei ancora viva
per sentire se sei ancora vera
per scoprire se sei ancora intera
per sentire se sei ancora in me
per vedere se poi
noi due
felici
per le strade di Bologna
per le strade di Bologna
noi due
in piedi
noi due
sereni
ma tu

Chiedilo a Parara e Toni
quali sono i giorni
che ti do buoni
chiedilo ad Andrea che si è perso
è ancora lì nel centro che cerca un senso

E poi noi due
in piedi
per le strade di Bologna
per le strade di Bologna
noi due
sereni
noi due
in piedi

E mi sbaglio ogni tanto a passare
sotto casa tua
non lo faccio apposta
la prendo larga
e vedo la serranda
e proseguo via via
e scorro nel traffico
nei giorni delle stagioni
ma la tua la tua la tua
non finirà mai
la tua stagione non finirà mai
la tua stagione non finirà mai
la tua stagione non finirà mai
dentro me

E poi noi due
una storia che rimane
tra le strade di Bologna
per le strade di Bologna
noi due
nel bene e nel male
forse ti verrò a pigliare
per le strade di Bologna
noi due
e poi, noi due
due noi

Significato

Il brano Due noi, portato da Fadi al Festival di Sanremo 2020 (in onda su Rai 1), “è una canzone che parla di una storia d’amore ma anche di alcuni rapporti di amicizia legati a un momento vissuto importante che è quello dell’Università, dove ci si augura il meglio nonostante la separazione e le strade che si dividono – le parole di Fadi -.
È un brano che mi fa pensare a Bologna, alle lezioni di economia, alle uscite di sera, a Brusiani un carrozziere bolognese che mi ripeteva sempre: “Thomas quando metti i piedi per terra la mattina, ringrazia che ci sei, che ci siamo””.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.