Me

Amadeus a Domenica In parla di Sanremo 2020: novità in arrivo

Di Cristina Migliaccio
Pubblicato il 15 Set. 2019 alle 19:06
Immagine di copertina

Amadeus a Domenica In, le prime anticipazioni per Sanremo 2020

Anche Amadeus è stato ospite di Mara Venier a Domenica In. Il programma pomeridiano di Rai 1 ha fatto posto al prossimo conduttore del Festival di Sanremo, che ha svelato alcuni dettagli sulla nuova edizione.

Tanto per cominciare, “la terza serata sarà dedicata alla canzone di Sanremo”, poi ha aggiunto che “torneranno gli ospiti internazionali”.

Un’edizione diversa, dove ci sarà anche Fiorello che avrà la libertà di fare ciò che vuole, secondo Amadeus. Il direttore artistico del prossimo Sanremo ha svelato che, per celebrare i settant’anni dell’Ariston, concederà ai concorrenti l’opportunità di scegliere una delle canzoni che hanno caratterizzato la kermesse canora nel corso degli anni.

“Tutti e venti i cantanti in gara sceglieranno una canzone del Festival per poterla reinterpretare come vogliono e con chi vogliono. Il punteggio dato all’interpretazione varrà per la classifica generale”, ha spiegato Amadeus, riferendosi alla serata del giovedì.

Il Festival di Sanremo farà nuovamente spazio agli ospiti internazionali, quelli che la Rai – a causa del budget – aveva deciso di tagliare quest’anno.

Amadeus a Domenica In, dal periodo buio alla conduzione di Sanremo 2020

Quando gli è arrivata la notizia di Sanremo, Amadeus era in Spagna: “Mia figlia vive in Spagna, e in quei giorni ero a Madrid con magliettina e infradito ed ero su una barchetta a remi in un parco. Avevo cellulare spento da tre giorni, l’ho acceso sulla barchetta: ho trovato tantissime telefonate, compresa quella del direttore generale e io ho pensato ‘o mi licenziano o c’è qualcosa d’importante che bolle in pentola’. Ho richiamato Roma e lì, su quella barchetta, ho saputo.”

Ed è qui che si confessa. “Ho vissuto un periodo difficile che è durato qualche anno e mai all’epoca mi sarei immaginato che anni dopo avrei fatto il direttore artistico di Sanremo. In quel periodo ero consapevole di avere sbagliato alcune scelte ma nel nostro lavoro si sbaglia, e sbagliando si impara. All’improvviso capisci che il telefono non squilla più, che non ti chiamano nemmeno per la sagra della salsiccia. Io però avevo la responsabilità della mia famiglia, dei miei figli, e ho dovuto rimboccarmi le maniche: ho ricominciato da zero a fare provini. È stato un nuovo inizio, quando le cose crollano ci devi mettere il doppio della forza: è bella la prima scalata e la conquista di vetta, ma la seconda volta, quando dalla vetta sei caduto e devi ripartire da zero  e torni comunque in vetta, non ha proprio prezzo”.

Poi è arrivato Tale e Quale Show nel 2013 e da quel momento Amadeus non si è più fermato, fino ad arrivare alla conduzione di Sanremo.

Amadeus a Domenica In, le prime anticipazioni sull’edizione 2020 del Festival

“Le prime due serate, il  4 e 5 febbraio saranno dedicate all’ascolto delle canzoni, giovedì 6 sarà invece una serata con una formula nuova, dedicata alla canzone di Sanremo”, ha spiegato Amadeus a Mara Venier.

Riguardo la partecipazione di Fiorello, Amadeus ha dichiarato: “Rosario sa che la porta di Sanremo è aperta per lui: può fare quello che vuole lo sa, è libero, non c’è nemmeno bisogno che mi avvisi.”

Dentro il Rojava, guerra di Siria

Ne vedremo delle belle.