Me

Loredana Bertè: tutto quello che c’è da sapere sulla cantante italiana in gara a Sanremo 2019

Di Carmelo Leo
Pubblicato il 20 Feb. 2019 alle 07:00 Aggiornato il 26 Feb. 2019 alle 19:18
Immagine di copertina

Loredana Bertè Sanremo 2019 | Carriera | Figli | Marito | Mia Martini

LOREDANA BERTÈ SANREMO 2019 – È una delle artiste più anticonvenzionali del panorama musicale italiano. Una voce bellissima, graffiata da un vissuto a dir poco travagliato e condito da successi, cadute, dicerie, tragici eventi, conseguenti depressioni e risalite.

> QUI LA NOSTRA DIRETTA DEL FESTIVAL DI SANREMO

> QUI LA DIRETTA DELLA FINALE DEL FESTIVAL

Loredana Bertè è una vera icona del rock di casa nostra: a dimostrarlo non soltanto i tantissimi fan in tutta Italia, ma anche e soprattutto la straordinaria produzione musicale. Gli ultimi 25 anni della sua vita sono stati profondamente segnati dalla perdita improvvisa dell’amata sorella, Mia Martini, scomparsa in circostanze mai del tutto chiarite nel maggio del 1995.

Dopo qualche anno di assenza dalle scene, l’artista torna alla ribalta nel 2016, prima con il suo ultimo disco “Amici non ne ho… ma amiche sì!” e poi con la partecipazione al talent show di Canale 5, Amici di Maria De Filippi, nel ruolo di giudice.

Tornata anche al successo mediatico grazie alla canzone “Non ti dico no”, con i Boombdabash, autentico tormentone dell’estate 2018, Loredana Bertè viene chiamata dal direttore artistico di Sanremo, Claudio Baglioni, per partecipare all’edizione 2019 del Festival come cantante in gara.

LEGGI ANCHE: Tutto quello che c’è da sapere su Sanremo 2019

Loredana Bertè Sanremo 2019 | Carriera | Gli inizi

Loredana Bertè nasce il 20 settembre 1950 a Bagnara Calabra, lo stesso giorno della sorella Mia Martini, ma tre anni dopo. I genitori, l’insegnante di latino e greco Giuseppe Radames Bertè e la maestra elementare Maria Salvina Dato, si separano quando le figlie sono ancora adolescenti.

Loredana, insieme alla madre e alle sorelle, si trasferisce allora a Roma. Nella Capitale inizia a muovere i primi passi nel mondo dello spettacolo, non solo assieme alla sorella Domenica (Mia), con la quale condivide la passione per la musica, ma anche con un giovanissimo Renato Zero. I tre iniziano ad esibirsi al Piper, famosa discoteca romana.

Sia Loredana che Renato Zero vengono scelti da Don Lurio per far parte dei cosiddetti “Collettoni” di Rita Pavone nelle sue trasmissioni televisive. Nel 1974 esce il primo album di Loredana Bertè, “Streaking”, che fa subito molto discutere per la presenza della cantante, nuda, in copertina. La cover del disco viene addirittura censurata e cambiata.

Loredana Bertè Sanremo 2019 | Carriera | Il successo

Nel 1975 Bertè pubblica il singolo “Sei bellissima”, che si rivela un incredibile successo, entrando di diritto tra i classici della musica italiana.

Un altro dei suoi brani a trasformarsi in una hit è Dedicato, scritto con Ivano Fossati nel 1978. La canzone fa parte del disco “BandaBertè”, che conferma l’artista calabrese tra i migliori prospetti del panorama rock italiano. All’interno sono presenti collaborazioni con artisti del calibro di Lucio Battisti/Mogol, Pino Daniele e Alberto Radius.

Sono gli anni in cui la giovane Loredana Bertè viene pesantemente influenzata da Bob Marley e le sonorità raggae/jazz. Il singolo “E la luna bussò” va proprio in quella direzione, dandole grandissima visibilità sia in Italia, che all’estero.

Nel 1982 pubblica “Non sono una signora”, scritta per lei da Ivano Fossati, che le permette di vincere il Festivalbar. Il disco Traslocando viene considerato dalla rivista musicale Rolling Stones uno dei migliori capolavori della musica e vince anche un disco di platino.

Quattro anni dopo, Bertè fa discutere tantissimo quando al Festival di Sanremo, mentre canta la sua “Re”, sfoggia un pancione finto. È l’apice della sua carriera, cui segue un periodo di lento declino.

Loredana Bertè Sanremo 2019 | Carriera | I drammi degli anni Novanta

Nel 1988 inizia una burrascosa storia d’amore con il campione di tennis Bjorn Borg, che l’anno dopo tenta il suicidio venendo salvato proprio dalla compagna. Nello stesso anno Borg e Bertè si sposano, ma il loro matrimonio è molto difficile e condito da litigi. Nel 1991 è Loredana stessa a tentare il suicidio. I due si lasciano nel 1992, ma la storia segna psicologicamente la cantante, come dimostra il suo singolo “Amici non ne ho”, dal tono molto amaro.

Il 1993 è l’anno del duetto con Mia Martini a Sanremo con la loro “Stiamo come stiamo”. Due anni dopo, però, a maggio, Mia Martini muore improvvisamente. Il rapporto tra le due sorelle è sempre stato controverso, fatto da picchi di amore e esplosioni di odio. La tragedia però segna ulteriormente Loredana.

LEGGI ANCHE: “Io sono Mia”, il film sulla vita di Mia Martini

Gli album successivi alla tragedia vedono una svolta molto autobiografica e soprattutto l’esordio di Bertè come autrice dei propri testi. Escono “Ufficialmente dispersi”, “Un pettirosso da combattimento” e “Decisamente Loredana”.

Nel 1998, tuttavia, l’artista si prende un periodo di pausa.

Loredana Bertè Sanremo 2019 | Carriera | Il ritorno del 2002 e ultimi anni

Solo nel 2002, durante la 52esima edizione di Sanremo, i fan di Loredana Bertè riescono a rivederla su un palco. All’Ariston porta “Dimmi che mi ami”. L’anno dopo presenta il suo toccante singolo “Mufida” (Sorella, in arabo) dedicato a Mia Martini.

L’anno dopo partecipa al reality Music Farm, che oltre a darle nuova visibilità le permette di autofinanziare il suo album “Babybertè”. Il disco, uscito nel 2005, si rivela un nuovo, grande successo.

Gli anni successivi sono movimentati: prima, nel 2007, la falsa notizia di un tentativo di suicidio in un albergo a Roma (frutto di un equivoco, molte volte spiegato dalla stessa Bertè), poi l’esclusione da Sanremo 2008 perché la canzone “Musica e parole” non era inedita (il brano era stato cantato da Ornella Ventura nel 1988 e aveva come autore Alberto Radius, lo stesso della canzone della Bertè).

Dopo aver avviato una collaborazione con Ivana Spagna, Bertè torna all’Ariston solo nel 2012, in coppia con Gigi D’Alessio nel brano “Respirare”. Nel 2014 si esibisce in un tour per il quarantennale di carriera con il gruppo “Bandaberté”, mentre l’anno dopo partecipa come giurata alla trasmissione “Amici di Maria De Filippi”.

In concomitanza con il suo ritorno in tv viene pubblicato il nuovo album di Bertè, “Amici non ne ho… ma amiche sì!”, composto da duetti tutti al femminile (prodotto da Fiorella Mannoia) e da cui deriverà anche “Amiche in Arena”, album live dopo il concerto dell’artista all’Arena di Verona.

LEGGI ANCHE: Loredana Bertè: “A 67 anni ho ritrovato l’autostima e mi sento una strafiga”

Nel 2018, infine, Loredana Bertè viene travolta da una nuova ondata di popolarità, grazie al brano “Non ti dico no” con i Boomdabash, che diventa un tormentone. E contribuisce alla sua nuova chiamata sul palco di Sanremo, per l’edizione 2019.

Loredana Bertè Sanremo 2019 | L’autobiografia

Il 20 novembre 2015 viene annunciata la sua prima autobiografia ufficiale, dal titolo “Traslocando”, come il suo storico album del 1982.

Nel libro, Loredana Bertè racconta con durezza tutti gli aspetti della sua vita, dal pubblico al privato. All’interno, inoltre, la cantante denuncia i comportamenti violenti del padre: “Veniva in camera di noi bambine a masturbarsi guardando Mimì. Lei lo sentiva arrivare e mi diceva: chiudi gli occhi, fai finta di dormire. Io guardavo attraverso le ciglia e vedevo una cosa che non capivo”.

LEGGI ANCHE: Loredana Bertè: “Mio padre era un bastardo, sono contenta che sia morto”

Loredana Bertè Sanremo 2019 | Vita privata

Loredana Bertè è stata sposata due volte, ma in entrambi i casi i matrimoni si sono conclusi in modo negativo. Nel 1983, infatti, la cantante ha sposato Roberto Berger, ma il loro amore è naufragato nel 1988. In questo periodo i due non hanno mai vissuto assieme.

È del 1989 invece la storia d’amore di Bertè con il tennista Bjorn Borg: nella sua autobiografia, la cantante ha raccontato come il loro legame fosse turbolento soprattutto a causa della droga, di cui l’ex sportivo abusava. Una spirale che, mischiata alla depressione, ha rischiato di trascinare giù anche Loredana, fino al divorzio del 1992.

Nonostante le due lunghe relazioni, Loredana Bertè non ha mai avuto figli.

Loredana Bertè Sanremo 2019 | Social

La cantante di origini calabresi è presente su tutti i social network. Su Facebook ha più di 140mila follower, su Instagram più di 80mila e su Twitter più di 40mila.