Covid ultime 24h
casi +26.323
deceduti +686
tamponi +225.940
terapie intensive -20

Per il Guardian, Raffaella Carrà è la popstar che “ha insegnato all’Europa la gioia del sesso”

Di Cristina Migliaccio
Pubblicato il 16 Nov. 2020 alle 18:10 Aggiornato il 16 Nov. 2020 alle 18:15
0
Immagine di copertina

“La Carrà ha insegnato all’Europa la gioia del sesso”, parola del Guardian

Raffaella Carrà, secondo il Guardian, è la popstar italiana che ha insegnato all’Europa la gioia del sesso. Cantante, presentatrice, ballerina e attrice: Raffaella Carrà da poco ha compiuto 77 anni ed è a lei che va questo importante riconoscimento internazionale, una “icona culturale che ha rivoluzionato l’intrattenimento italiano e ha dato alle donne la possibilità di prendere l’iniziativa in camera da letto”, si legge nell’articolo.

Come mai il Guardian si è interessato proprio adesso alla carriera della Carrà? Perché a breve uscirà il musical Explota Explota, del regista Nacho Alvarez il quale ha costruito una trama attorno alle canzoni della Carrà: il film mette al centro dell’attenzione tematiche come la censura e sceglie di mostrare la lotta per la libertà di espressione in tv a cui ha contribuito Raffaella Carrà, quando mostrò per la prima volta l’ombelico in tv sulle note del Tuca Tuca (nel 1971 a Canzonissima). “La Carrà indossava tute proto-glam, mantelle, strass, piume e abiti avvitati (recentemente oggetto di una mostra in un museo) accompagnati da un caschetto biondo che rende scialbo perfino il look di Anna Wintour, ma ciò che la distingueva era una combinazione di sex appeal e semplicità. Ha insegnato alle donne che avere il libero arbitrio in camera da letto non era scandaloso, che andava bene innamorarsi di un uomo gay e che non tutte le relazioni sono esattamente sane”, si legge ancora sul Guardian.

Il film Explota Explota sarà proiettato al Tallinn Black Nights Film Festival in programma dal 13 al 29 novembre, al Festival Internazionale del cinema di Almeria e al Torino Film Festival.

Leggi anche:  Maria De Filippi dalla Carrà: “Rubavo l’argenteria in casa perché non avevo i soldi per pagare le multe”

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.