Covid ultime 24h
casi +12.694
deceduti +251
tamponi +230.116
terapie intensive -29

Legge contro l’omofobia, Elodie contro il freno della Lega: “Indegni, non dovreste essere in Parlamento”

Di Clarissa Valia
Pubblicato il 30 Mar. 2021 alle 19:07 Aggiornato il 30 Mar. 2021 alle 21:04
4.3k
Immagine di copertina
Matteo Salvini ed Elodie. Credits: Ansa

Elodie si scaglia contro la Lega che sta tentando di fermare la legge Zan contro l’omofobia che deve essere discussa in Senato. “Questa gente non dovrebbe essere in Parlamento. Questa gente è omotransfobica“. Su Instagram la cantante attacca duramente il partito di Matteo Salvini: “Siete indegni”, scrive nelle stories criticando le posizioni del senatore Simone Pillon che di recente ha definito il Festival di Sanremo come “un ossessivo Gay Pride“.

Ma non è la prima volta che Elodie si scaglia contro Salvini e il suo partito. La cantante era scesa in campo in difesa del collega ed amico Sergio Sylvestre che, durante l’esecuzione dell’Inno di Mameli nel prepartita della finale di Coppa Italia tra Juventus e Napoli, era stato sommerso di cori razzisti: “Non mi piace come la Lega accalappia voti. Quando hai un ruolo politico hai un megafono. E se offendi gratuitamente qualcuno scatenando odio ti assumi una grande responsabilità. Vorrei avere dei veri punti di riferimento a rappresentarci”. Salvini aveva esposto la cantante alla gogna scrivendo: “Non la pensi come lei? Sei ignorante”. Ma Elodie non si era lasciata sopraffare dall’odio e aveva risposto agli insulti scrivendo: “E noi donne vi mettiamo pure al mondo”.

Leggi anche: 1. Legge contro l’omofobia: no secco della Lega. Ora il ddl è a rischio al Senato // 2. Omotransfobia, il difficile cammino e le polemiche sulla legge che vieta l’odio contro omosessuali e trans; // 3. Sanremo 2021, il leghista Pillon attacca il Festival: “Un ossessivo gay pride”

4.3k
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.