Conversazione su Tiresia: Andrea Camilleri torna in prima serata su Rai 1 con un nuovo spettacolo

Il 5 marzo 2019, Andrea Camilleri porta su Rai 1 uno spettacolo che è nato a teatro, si è evoluto al cinema ed è stato tramutato in libro.

Di Cristina Migliaccio
Pubblicato il 5 Mar. 2019 alle 20:40 Aggiornato il 5 Mar. 2019 alle 20:42
0
Immagine di copertina

CONVERSAZIONE SU TIRESIA CAMILLERI – “Chiamatemi Tiresia”. Con queste due parole si apre il nuovo spettacolo di Andrea Camilleri, il padre di un altro grande fenomeno letterario e televisivo – il Commissario Montalbano – che torna questa sera, martedì 5 marzo 2019, in prima serata, su Rai 1 per raccontare una nuova storia.

Conversazione su Tiresia è uno spettacolo teatrale scritto e interpretato dallo stesso Camilleri. Il suo debutto è arrivato a teatro, precisamente sul palco del Teatro Greco di Siracusa l’11 giugno 2018: allo spettacolo hanno assistito 4 mila persone, tra cui lo stesso Luca Zingaretti che è la rappresentazione televisiva di Montalbano.

Dal teatro, si è poi passati al grande schermo: l’opera di Andrea Camilleri è arrivata nelle sale come evento speciale, dal 5 al 7 novembre 2018, grazie a Valentina Alferi, con la regia di Roberto Andò e le musiche di Roberto Fabbriciani. Nelle prime sei settimane di programmazione, lo spettacolo di e con Andrea Camilleri ha incassato 451 mila euro.

Il passo dal cinema alla tv è stato breve: infatti, dopo qualche mese, Conversazione su Tiresia approda in casa Rai (precisamente Rai 1) per coinvolgere il pubblico ormai abituato alle opere di Camilleri in prima serata, grazie a Montalbano e altri film collegati alle sue opere, per ultimo La stagione della caccia.

Conversazione su Tiresia Camilleri | La trama

Ma cos’è Conversazione su Tiresia? Potremmo sintetizzare questo spettacolo scritto e narrato da Andrea Camilleri come un grande monologo di una figura mitologica – quale Tiresia – che fa tesoro della sua cecità per raccontare le vicende susseguitesi nei secoli, vicende che finiscono per intrecciarsi a quelle dello scrittore.

Per anni, Camilleri è stato affascinato dalla figura di Tiresia, l’indovino che fu accecato per aver rivelato i segreti degli dei.

In questo lungo monologo, Tiresia – o lo stesso Camilleri? – imposta diversi dialoghi con filosofi, scrittori e registi: Omero, Sofocle, Seneca, Dante, T.S. Eliot, Apollinaire, Virginia Woolf, Borges, Pound, Pavese, Primo Levi e anche Woody Allen, che ha scelto Tiresia per il suo La dea dell’amore, e ancora Pasolini con Edipo Re e i Genesis con The Cinema Show; ed è proprio sulle note di questo brano che si apre lo spettacolo di Camilleri.

Conversazione su Tiresia Camilleri | Chi era Tiresia?

Tiresia è un personaggio mitologico che è stato compiutamente sia uomo che donna e che, come lo stesso Camilleri, ha perso la vista. Scegliendo questo personaggio, l’autore ha voluto narrare al suo pubblico una storia in chiave ironica e al tempo stesso poetica, maliziosa, scegliendo una trama che rappresentasse il tono catartico delle antiche tragedie greche.

“Oggi sono venuto di persona perché voglio raccontarvi quello che mi è accaduto nel corso dei secoli e per cercare di mettere un punto fermo nella mia trasposizione da persona a personaggio” così si presenta Tiresia al pubblico nell’opera di Camilleri, con un racconto che parte da lontano (precisamente da Tebe).

Ma chi era Tiresia, esattamente? Figura della mitologia greca, Tiresia era figlio di Evereo e della ninfa Cariclo. Dietro la sua cecità, si nascondono tre tradizioni: la prima – più conosciuta – riguarda la punizione degli dei; infatti, si narra che Tiresia fu privato della vista perché non profetizzasse più argomenti segreti riguardo le divinità.

La seconda riguarda Atena, che punì Tiresia poiché l’aveva vista farsi il bagno nuda ma, per supplica della madre, l’uomo – seppur privato della vista – fu reso indovino.

La terza, infine, riguarda Zeus ed Era. Tiresia, passeggiando sul monte Cillene, incontrò due serpenti e ne uccise la femmina. Di conseguenza, fu trasformato in una donna e rimase tale per sette anni, finché non incontrò nuovamente i due serpenti. Questa volta uccise il maschio e tornò uomo. Chiamato in causa dalle due divinità per stabilire chi, tra uomo e donna, provasse più piacere, Tiresia ammise che la donna aveva nove possibilità in più rispetto all’uomo. La cosa fece infuriare Era (poiché convinta del contrario) e lo privò della vista. Zeus, ammorbidito dall’aver avuto ragione, gli conferì il dono di prevedere il futuro.

Conversazione su Tiresia | Andrea Camilleri, l’autore

“Da quando io non vedo più, vedo meglio”. Queste sono le parole dello scrittore siciliano che irrimediabilmente lo accomunano al modo di pensare di Tiresia. Camilleri ha 93 anni e ha voluto cimentarsi in una nuova sfida narrativa. Conversazione su Tiresia, infatti, approda anche in libreria da marzo 2019.

A 93 anni (nato nel 1925), Andrea Camilleri ha pubblicato più di cento romanzi nella sua vita. Tra le sue opere più celebri, non può mancare quella con protagonista il Commissario Montalbano, il cui finale è stato già scritto dall’autore, ma non ancora divulgato: ciò avverrà dopo la sua morte, come volere di Camilleri stesso.

LEGGI ANCHE: Luca Zingaretti legge la lettera di Andrea Camilleri per i 20 anni di Montalbano

Conversazione su Tiresia è l’ultima opera frutto della sua genialità narrativa.

“Stare da solo, cieco, su quell’immenso palcoscenico del Teatro Greco di Siracusa e parlare, raccontare una storia per un’ora e mezzo è stata più che altro una grossa sfida con me stesso. Ho raccolto grazie a Valentina Alferj tutto il materiale possibile su Tiresia. E dopo venti giorni avevamo ben quattro faldoni. Il fatto è che questo personaggio ha attraversato tutta la letteratura da allora ai giorni nostri” ha dichiarato Andrea Camilleri, come riporta l’Ansa.

Conversazione su Tiresia Camilleri | Dove vederlo in TV e streaming

C’è una grande particolarità per questo spettacolo di Camilleri, in onda su Rai 1 alle ore 21:25: Conversazione su Tiresia non avrà alcuna interruzione pubblicitaria.

Trasmesso in prima visione assoluta, dopo essere stato portato prima a Teatro e poi al cinema, lo spettacolo scritto e interpretato da Andrea Camilleri vi aspetta su Rai 1 per 85 minuti di totale intrattenimento.

LEGGI ANCHE: Ecco dove vedere in tv e streaming Conversazione su Tiresia

Se non riuscite a seguire l’evento in televisione, potete accedere tramite internet a RaiPlay, il servizio streaming gratuito (previa registrazione) messo a disposizione dalla Rai tramite cui potete seguire in diretta streaming Conversazione su Tiresia o, nell’eventualità, anche recuperarlo con calma dopo la messa in onda.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.