Coronavirus:
positivi 13.459
deceduti 34.926
guariti 193.978

Sondaggi politici elettorali oggi 20 febbraio 2020: l’offensiva di Renzi al governo non paga, Italia Viva ancora basso

Ecco cosa indicano gli ultimissimi sondaggi politici elettorali di oggi, 20 febbraio 2020, partito per partito

Di Anna Ditta
Pubblicato il 20 Feb. 2020 alle 12:51 Aggiornato il 20 Feb. 2020 alle 13:24
88
Immagine di copertina
Il premier Giuseppe Conte e il leader di Italia Viva Matteo Renzi (Credits: Andreas SOLARO/AFP - ANSA/GIUSEPPE LAMI)

Sondaggi politici elettorali oggi 20 febbraio 2020: ultimissimi

SONDAGGI POLITICI ELETTORALI – La Lega rimane stabilmente primo partito, ma per la prima volta il distacco dal Pd scende sotto i 10 punti percentuali. Crolla ancora il M5S, incalzato sempre di più da Fratelli d’Italia che si conferma in grande crescita. Il consenso totale di tutti i partiti di centrodestra arriva al 49,4 per cento, in lieve calo (-0,4), mentre la maggioranza di governo (Pd-M5S-Italia Viva) sale di 0,6 punti, al 42,1 per cento.

Sono queste le principali indicazioni che provengono dai sondaggi della settimana, elaborati e messi insieme nella Supermedia di YouTrend per Agi. Ma vediamo i dati nel dettaglio.

Sondaggi politici elettorali: la Supermedia di YouTrend per Agi

Come già anticipato, la Lega continua a guidare la classifica dei partiti con il più alto consenso in Italia. Il Carroccio, tuttavia, registra un lieve calo rispetto alla scorsa settimana, attestandosi al 30,3 per cento (-0,6). Contestualmente, il Pd sale di 0,4 punti, arrivando al 20,7 per cento. Ecco che, dopo molto tempo, i dem sono riusciti a ridurre a meno del 10 per cento il distacco dal partito guidato da Matteo Salvini.

Continua la sua fase di crisi il Movimento Cinque Stelle: i pentastellati perdono lo 0,2 per cento rispetto alla scorsa settimana, arrivando al 14,2 per cento. Ma il vero boom della settimana, registrato anche in altri sondaggi, è quello di Fratelli d’Italia. Il partito guidato da Giorgia Meloni guadagna 0,8 punti percentuali, arrivando al 12,2 per cento. Sempre più vicino al M5S.

Forza Italia si attesta al 6 per cento, con un netto calo rispetto a settimana scorsa (-0,6 per cento). Mentre Italia Viva, nonostante l’esposizione mediatica di Renzi nelle ultime settimane, non riesce a invertire il trend e rimane al 4,2 per cento (+0,1). La Sinistra sale di due decimi, al 2,9 per cento, Azione di Calenda resta ferma al 2,2 per cento. Perdono terreno i Verdi con l’1,9 per cento (-0,1) e +Europa con l’1,8 (-0,2 per cento).

Come si fanno i sondaggi?

I sondaggi elettorali e politici vengono effettuati da società demoscopiche rispettando criteri scientifici ben precisi. Gli autori delle rilevazioni devono individuare un campione da intervistare sufficientemente ampio e rappresentativo della popolazione che si intende analizzare. Nel caso dei sondaggi sulle intenzioni di voto ai partiti o dell’indice di fiducia dei leader politici dunque gli intervistati devono rappresentare adeguatamente la popolazione italiana maggiorenne, coloro che hanno diritto al voto e che si recano alle urne.

Questo lavoro viene fatto per ridurre al minimo il margine di errore e rendere la rilevazione quanto più attendibile. Di solito un sondaggio politico-elettorale viene considerato affidabile se il margine di errore indicato è del del 3 per cento con un intervallo di confidenza del 95 per cento. È proprio quella di identificare un campione rappresentativo della popolazione la maggiore difficoltà dei sondaggisti.

Le interviste di solito vengono effettuate con una metodologia Cati, telefonicamente, o Cawi, via Internet, o mista. Per effettuare le interviste le società demoscopiche si affidano a società specializzate.

Leggi anche:

Tutti i sondaggi su TPI

I sondaggi sulla Lega

I sondaggi sul Pd

I sondaggi sul M5S

88
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.