Covid ultime 24h
casi +31.084
deceduti +199
tamponi +215.085
terapie intensive +95

Un volo AirAsia diretto in Malesia è atterrato a Melbourne per un errore di navigazione

Partito da Sydney, l'aereo avrebbe dovuto raggiungere Kuala Lumpur, ma il pilota ha inserito le coordinate sbagliate nel computer di bordo

Di TPI
Pubblicato il 7 Set. 2016 alle 11:30 Aggiornato il 12 Set. 2019 alle 08:37
0
Immagine di copertina

Inserire la coordinate sbagliate nel navigatore e finire altrove rispetto a dove si voleva andare può capitare davvero a tutti, incluso un pilota di linea.

Erano circa le 11:55 del 10 marzo 2015 quando un Airbus A330 della AirAsia, una compagnia area low cost malese, è decollato dall’aeroporto internazionale di Sydney. La meta sarebbe dovuta essere, dopo un volo di circa nove ore, Kuala Lumpur, capitale della Malesia.

L’aereo è atterrato invece a Melbourne, circa 700 chilometri a sudest di Sydney, verso le due del pomeriggio.

A quanto pare, il comandante del volo ha inserito le coordinate sbagliate nel sistema di navigazione, l’equipaggio ha poi ignorato quelli che riteneva inspiegabili (ed errate) segnalazioni del computer di bordo, e il cattivo tempo su Sydney ci ha messo del suo.

Il rapporto dell’Ufficio australiano per la sicurezza nei trasporti ha ricostruito la serie di circostanze che hanno condotto l’aereo alla destinazione sbagliata.

Prima di tutto, il comandante e il primo ufficiale si sono dovuti scambiare le mansioni pre-decollo, così il pilota anziché fare il suo solito giro d’ispezione esterno è rimasto nella cabina di pilotaggio a svolgere i controlli di routine. 

Così, ha dovuto inserire le coordinate di partenza, ma la longitudine indicata era sbagliata e questo ha causato una serie di errori a catena nel sistema di navigazione che ha calcolato la rotta sbagliata.

Al decollo, il comandante e il primo ufficiale si sono finalmente resi conto che qualcosa non andava e hanno richiesto alla torre di controllo di Sydney di tornare a terra.

A causa del cattivo tempo e del fatto che il sistema di navigazione era ormai talmente confuso da non poter essere utilizzato per l’atterraggio, il permesso è stato loro negato e il volo è stato invece dirottato verso Melbourne.

Da qui, l’aereo AirAsia è infine riuscito a raggiungere Kuala Lumpur, con sei ore di ritardo.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.