Covid ultime 24h
casi +8.561
deceduti +420
tamponi +143.116
terapie intensive +21

L’uragano Dorian arriva alla categoria 4 e si avvicina alla Florida, Trump: “Sarà devastante”

Di Laura Melissari
Pubblicato il 31 Ago. 2019 alle 08:16 Aggiornato il 12 Set. 2019 alle 03:04
0
Immagine di copertina

L’uragano Dorian arriva alla categoria 4 e si avvicina alla Florida, Trump: “Sarà devastante”

L’uragano Dorian, che si sta avvicinando alla Florida, potrebbe essere devastante. A dirlo è il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, che seguirà l’emergenza da Camp David, nel Maryland. A confermare la pericolosità dell’uragano è il National Hurricane Center, che sottolinea che il rafforzamento era atteso. Nella notte l’uragano passa a categoria 4. Intanto, per fare fronte all’emergenza, evacuazioni obbligatorie sono state ordinate in parte della Florida in attesa di Dorian, come riporta la Cnn.

L’evacuazione è obbligatoria per la contea di Brevard. Sono circa 10 milioni le persone potenzialmente interessate dall’uragano. Le due centrali nucleari dello Stato si preparano a chiudere, se verrà confermato che l’uragano si abbatterà sulla Florida nell’attuale direzione individuata. Le ultime rilevazioni segnalano tuttavia un cambio di rotta, e Dorian potrebbe abbattersi solo sulla costa risparmiando l’interno. Dorian è potenzialmente uno degli uragani del “peggior tipo”, di quelli che “trascorrono troppo tempo” sulle aree metropolitane, avvertono gli esperti, che temono che la Florida sia nella morsa di Dorian per più giorni.

I residenti stanno attrezzandosi per l’emergenza facendo scorte di cibo e acqua, che inizia già a scarseggiare. Molti distributori di benzina non hanno più carburante. Le società della rete elettrica hanno inviato rinforzi per far fronte ai blackout che potrebbero verificarsi.

Se Dorian confermasse le previsioni, ci sarebbero danni stimati fra i 18 e i 20 miliardi di dollari.

L’aeroporto internazionale di Orlando ha annunciato, su Twitter, che interromperà tutte le operazioni per i voli commerciali dalle 2 di notte del 2 settembre (ora locale).

Qui gli ultimi aggiornamenti del National Hurricane Center:

Il presidente Trump ha firmato la dichiarazione di emergenza, aprendo la strada agli aiuti del Dipartimento per la sicurezza nazionale e della Fema, la protezione civile Usa, prima ancora che l’uragano tocchi terra.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.