Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 14:01
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Senza categoria

Tributo a Sir Alex Ferguson

Immagine di copertina

Uno dei più grandi allenatori della storia del calcio ha annunciato il proprio ritiro

É il momento giusto“, con queste parole Alex Ferguson, lo storico allenatore del Manchester United ha annunciato il proprio ritiro. Come ha confermato il sito dello United lo scozzese lascerà dopo la partita con il West Bromwich Albion ed entrerà a far parte del Board del club.

Con i Red Davils ha vinto due Champions League, un Mondiale per Club, una Coppa Intercontinentale, una Coppa Uefa, una Coppa delle Coppe, 13 campionati inglesi, 5 FA Cup, 4 coppe di lega e 10 Charity Shield. Sir Alex, tuttavia, non arrivò a Manchester da perfetto sconosciuto, infatti con l’Aberdeen aveva vinto una Coppa Uefa, una Coppa delle Coppe, ben tre campionati scozzesi e quattro Coppe di Scozia. Fu dunque l’ultimo allenatore a rompere il duopolio Celtic-Rangers, che da più di due decenni anestetizza il campionato scozzese.

Nella sua lunga carriera ha allenato solamente quattro squadre di club: L’East Stirlingshire (1974), il St. Mirren (1974-78), l’Aberdeen (1978-86) e il Manchester United (1986-2013). Con i suoi 26 anni a Manchester è diventato il secondo allenatore più longevo a sedersi in maniera continuativa sulla panchina di uno stesso grande club, battuto solo da Guy Roux, coach dell’Auxerre per ben 44 anni consecutivi.

Accentratore e decisionista, ha interpretato in maniera unica e difficilmente imitabile il ruolo di allenatore ampliandone oltremodo il concetto. Pur avendo velleità di controllo assoluto sui suoi giocatori, la sua qualità migliore, oltre alla capacità di aggiornarsi tatticamente, è stata senza dubbio l’abilità nella gestione dello spogliatorio. Le sue mani hanno forgiato un numero difficilmente quantificabile di campioni internazionali, nonché due star assolute del calcio globale come David Beckham e Cristiano Ronaldo.

Questo documentario andato in onda per ITV nel 1998 racconta la storia dei suoi esordi 

Ti potrebbe interessare
Senza categoria / Villarreal Atalanta streaming e diretta tv: dove vedere la partita di Champions League
Senza categoria / Mr Wrong – Lezioni d’amore: la trama e le anticipazioni dell’ultima puntata, 20 luglio
Senza categoria / Una donna per amica: tutto quello che c’è da sapere sul film
Ti potrebbe interessare
Senza categoria / Villarreal Atalanta streaming e diretta tv: dove vedere la partita di Champions League
Senza categoria / Mr Wrong – Lezioni d’amore: la trama e le anticipazioni dell’ultima puntata, 20 luglio
Senza categoria / Una donna per amica: tutto quello che c’è da sapere sul film
Cronaca / Covid, 2.275 nuovi casi e 51 morti nell'ultimo giorno
Senza categoria / Friends: quando esce in Italia e dove vedere la reunion
Senza categoria / Chiamami ancora amore streaming e diretta tv: dove vedere la terza e ultima puntata
Economia / Banca Ifis: primo trimestre 2021 con 20,1 milioni di utili e ricavi in crescita a doppia cifra
Senza categoria / Sassuolo Juventus streaming e diretta tv: dove vedere la partita di Serie A
Senza categoria / Acts of Violence: tutto quello che c’è da sapere sul film
Senza categoria / The Good Doctor 4: le anticipazioni (trama e cast) dell’ottava puntata