Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 20:02
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Senza categoria

Tributo a Sir Alex Ferguson

Immagine di copertina

Uno dei più grandi allenatori della storia del calcio ha annunciato il proprio ritiro

É il momento giusto“, con queste parole Alex Ferguson, lo storico allenatore del Manchester United ha annunciato il proprio ritiro. Come ha confermato il sito dello United lo scozzese lascerà dopo la partita con il West Bromwich Albion ed entrerà a far parte del Board del club.

Con i Red Davils ha vinto due Champions League, un Mondiale per Club, una Coppa Intercontinentale, una Coppa Uefa, una Coppa delle Coppe, 13 campionati inglesi, 5 FA Cup, 4 coppe di lega e 10 Charity Shield. Sir Alex, tuttavia, non arrivò a Manchester da perfetto sconosciuto, infatti con l’Aberdeen aveva vinto una Coppa Uefa, una Coppa delle Coppe, ben tre campionati scozzesi e quattro Coppe di Scozia. Fu dunque l’ultimo allenatore a rompere il duopolio Celtic-Rangers, che da più di due decenni anestetizza il campionato scozzese.

Nella sua lunga carriera ha allenato solamente quattro squadre di club: L’East Stirlingshire (1974), il St. Mirren (1974-78), l’Aberdeen (1978-86) e il Manchester United (1986-2013). Con i suoi 26 anni a Manchester è diventato il secondo allenatore più longevo a sedersi in maniera continuativa sulla panchina di uno stesso grande club, battuto solo da Guy Roux, coach dell’Auxerre per ben 44 anni consecutivi.

Accentratore e decisionista, ha interpretato in maniera unica e difficilmente imitabile il ruolo di allenatore ampliandone oltremodo il concetto. Pur avendo velleità di controllo assoluto sui suoi giocatori, la sua qualità migliore, oltre alla capacità di aggiornarsi tatticamente, è stata senza dubbio l’abilità nella gestione dello spogliatorio. Le sue mani hanno forgiato un numero difficilmente quantificabile di campioni internazionali, nonché due star assolute del calcio globale come David Beckham e Cristiano Ronaldo.

Questo documentario andato in onda per ITV nel 1998 racconta la storia dei suoi esordi 

 

Ti potrebbe interessare
Senza categoria / 2 giugno 2022: frasi e citazioni sulla Festa della Repubblica
Senza categoria / Controcorrente, le anticipazioni e gli ospiti della puntata del 1 giugno 2022
Senza categoria / Bloodshot: tutto quello che c’è da sapere sul film
Ti potrebbe interessare
Senza categoria / 2 giugno 2022: frasi e citazioni sulla Festa della Repubblica
Senza categoria / Controcorrente, le anticipazioni e gli ospiti della puntata del 1 giugno 2022
Senza categoria / Bloodshot: tutto quello che c’è da sapere sul film
Esteri / California, pitbull azzanna bimba di un anno: la madre lo accoltella a morte
Lavoro / L’importanza di compilare un foglio presenze mensile
Opinioni / Contatti tra la Cina e il Vaticano: ecco qual è la strategia di Pechino nella guerra Russia-Ucraina
Senza categoria / Deadpool 2: tutto quello che c’è da sapere sul film
Cronaca / “Mi si stringe il cuore al pensiero di mio figlio che pulisce il giacchetto dagli sputi”: parla il padre del bambino insultato perché ebreo
Senza categoria / Il cacciatore e la regina di ghiaccio: tutto quello che c’è da sapere sul film
Senza categoria / Milan Juventus streaming e diretta tv: dove vederla