Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 09:34
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » News

I tassisti di Melbourne protestano contro Uber camminando a passo d’uomo per rallentare il traffico

Immagine di copertina

Il ministro dei Trasporti ha dichiarato che i tassisti hanno il diritto di protestare ma che il loro comportamento è “irresponsabile”

Una protesta lenta, a 5 chilometri orari per le strade del centro di Melbourne, durante l’ora di punta. Così i tassisti della città australiana hanno deciso di scioperare contro le riforme industriali del governo con le quali verrebbero regolamentate le app come Uber e alcune licenze dei taxi.

I tassisti sono preoccupati di non ricevere compensi sufficienti in seguito a questi cambiamenti legislativi. Attualmente i tassisti australiani lavorano sotto una regolazione ferrea e pagano una cifra molto alta per le loro licenze, fino a 210 milioni di dollari nel 2015.

*Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come.*

I tassisti spiegano che temono di “andare in rovina” nel caso in cui passi la nuova normativa. 

Il ministro dei Trasporti ha affermato che i tassisti hanno il diritto di protestare ma ha definito il loro comportamento come “irresponsabile”.

**Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata.** 

Ti potrebbe interessare
News / Un servizio per chi è solo a Natale: dal 24 al 26 dicembre chiama Telefono Amico
Esteri / Bernie Madoff e lo schema Ponzi: muore a 82 anni il più grande truffatore della storia americana
News / L’italiana Alessandra Galloni sarà la prima donna a dirigere l’agenzia Reuters in 170 anni di storia
Ti potrebbe interessare
News / Un servizio per chi è solo a Natale: dal 24 al 26 dicembre chiama Telefono Amico
Esteri / Bernie Madoff e lo schema Ponzi: muore a 82 anni il più grande truffatore della storia americana
News / L’italiana Alessandra Galloni sarà la prima donna a dirigere l’agenzia Reuters in 170 anni di storia
Economia / I giovani lanciano gli Stati Generazionali: “Diamo voce a chi voce non ha”
News / In difesa dello “stupratore razzista Montanelli” (di Luca Telese)
News / Dillo con una poesia: oggi è la Giornata Mondiale della Poesia e questi versi vi faranno bene all’anima
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI