Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 07:01
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Senza categoria

Si accende l’Al Fasher Stadium

Immagine di copertina

Dal 18 giugno, stadi in festa per il "Kagame Club Cup"

I giornali sportivi di Khartum non parlano d’altro, e il governo ne è contento.

Dal 18 giugno al 2 luglio avrà luogo, in Nord Darfur e in Sud Kordofan, la nuova edizione del campionato di calcio africano “Kagame Club Cup”, dal nome del principale testimonial dell’evento, il presidente ruandese Paul Kagame.

L’ Al Fasher Stadium, ai confini con il Chad, e il nuovissimo stadio a Kadugli, in Sud Kordofan, capace di ospitare oltre 40.000 persone, saranno lo scenario scelto dalla CECAFA (Council of East and Central Africa Football Association) per uno degli eventi calcistici più importanti dell’Africa.

Tredici le squadre in campo, che si sfideranno in due territori, i più emarginati del Sudan, in uno sforzo organizzativo voluto insieme al governo sudanese, che ha garantito la massima sicurezza durante l’evento e le visite delle delegazioni.

E’ stato il presidente ruandese Paul Kagame, noto soprattutto per il ruolo svolto nella conclusione del genocidio ruandese del 1994, a esplicitare il messaggio della competizione di cui è testimonial da 12 anni. Il campionato è esso stesso, nelle intenzioni dei promotori, un motore di pace e cooperazione tra i Paesi dell’Est e del centro Africa, nonchè del continente intero, ma anche motivo di investimenti nelle due regioni del Sudan.

Sarà la prima volta che il Darfur, in cui da oltre dieci anni imperversa una triste lotta tra governativi e ribelli che ha causato oltre due milioni di sfollati e 300.000 profughi, ospiterà un così importante evento. Due grossi stadi sono presenti in Darfur, e uno nuovo, ultramoderno, sta per essere completato in Sud Kordofan, altro teatro di guerra.

Si contenderanno il podio le squadre di El Merreikh Fasher, Al Shandy, Al Hilal Kadugli (Sudan), Al Nasr (Sud Sudan), Tusker (Kenya), Vitalo (Burundi), Ports (Djibouti), APR (Rwanda), Elman (Somalia), Yanga- holders, Simba (Tanzania), Express (Uganda), e Falcon (Zanzibar).

Non si può certo sapere quale squadra avrà gli onori finali dell’Al Fasher Stadium, ma sembra che Khartoum sia già il vincitore mediatico e politico delle prossime due settimane.

Ti potrebbe interessare
Cronaca / “Mi si stringe il cuore al pensiero di mio figlio che pulisce il giacchetto dagli sputi”: parla il padre del bambino insultato perché ebreo
Senza categoria / Il cacciatore e la regina di ghiaccio: tutto quello che c’è da sapere sul film
Senza categoria / Milan Juventus streaming e diretta tv: dove vederla
Ti potrebbe interessare
Cronaca / “Mi si stringe il cuore al pensiero di mio figlio che pulisce il giacchetto dagli sputi”: parla il padre del bambino insultato perché ebreo
Senza categoria / Il cacciatore e la regina di ghiaccio: tutto quello che c’è da sapere sul film
Senza categoria / Milan Juventus streaming e diretta tv: dove vederla
Cronaca / Arriva il caro-colazione, per Assoutenti: “Al bar un euro e 50 per un caffè”
Cronaca / “Le mascherine rosa non le indossiamo”: per il sindacato di Polizia il colore non fa onore alla divisa
Senza categoria / The Greatest Showman: tutto quello che c’è da sapere sul film musical
Senza categoria / C’era una volta in America: tutto quello che c’è da sapere sul film
Senza categoria / Miss Potter: tutto quello che c’è da sapere sul film su La7
Cronaca / Decreto anti Covid: cosa cambia dal 27 dicembre | VIDEO
Cronaca / Livorno: donna in coma salvata dai carabinieri che scoprono la sua identità grazie al tatuaggio dei figli