Covid ultime 24h
casi +25.853
deceduti +722
tamponi +230.007
terapie intensive +32

Roma Sassuolo streaming live e diretta tv: dove vedere la partita di Serie A

Di Anton Filippo Ferrari
Pubblicato il 15 Set. 2019 alle 09:39 Aggiornato il 15 Set. 2019 alle 10:45
0
Immagine di copertina

Roma Sassuolo streaming e diretta tv: dove vedere la partita della Serie A live

ROMA SASSUOLO STREAMING TV – Questa sera, domenica 15 settembre 2019, alle ore 18 Roma e Sassuolo scendono in campo allo stadio Olimpico (Foro Italico) per la terza giornata della Serie A 2019-2020.

Dove vedere Roma Sassuolo in tv e live streaming? Sky Sport? Rai? Dazn? Di seguito tutte le risposte su come e dove vedere la partita nel dettaglio:

DOVE VEDERE LE PARTITE DELLA SERIE A DI OGGI

Roma Sassuolo: dove vederla in tv

La partita di Serie A, valida per la terza giornata della stagione 2019 2020, tra Roma e Sassuolo sarà visibile in esclusiva via satellite (a pagamento) sui canali Sky Sport (Sky Sport Serie A: satellite, digitale terrestre e fibra; e Sky Sport 251: satellite e fibra). In 4K HDR per i clienti Sky Q.

Previsto, come al solito, ampio pre e post partita con interviste ai protagonisti e commenti in studio.

Il calcio d’inizio di Roma Sassuolo è fissato alle ore 18 di oggi, domenica 15 settembre 2019.

Roma Sassuolo: dove vedere la partita in live streaming

In live streaming la partita tra Roma e Sassuolo sarà visibile per gli abbonati Sky su Sky Go, piattaforma che consente di vedere i programmi della tv satellitare su pc e dispositivi mobili dovunque voi siate (anche in qualche paese estero) in tempo reale.

TUTTI I SITI (LEGALI) DOVE VEDERE LE PARTITE DI CALCIO IN LIVE STREAMING

In questo articolo abbiamo spiegato quali sono i migliori siti per vedere le partite di calcio in streaming in ottima qualità e in modo totalmente legale. Anche perché, lo ricordiamo, la pirateria è un reato.

Roma Sassuolo streaming: le probabili formazioni

Chi gioca oggi? Quali sono le formazioni di Roma e Sassuolo per la sfida di questa sera allo stadio Olimpico? Di seguito le probabili scelte dei due allenatori per la sfida della Serie A 2019 2020 in programma oggi, 15 settembre 2019:

Roma (4-2-3-1): Pau Lopez; Florenzi, Fazio, Smalling, Kolarov; Lo. Pellegrini, Veretout; Mkhitaryan, Zaniolo, Kluivert; Dzeko

All. Fonseca

Indisponibili: Spinazzola, Zappacosta, Perotti, Under

Squalificati: –

Sassuolo (4-3-3): Consigli; Muldur, Marlon, Ferrari, Peluso; Traore, Obiang, Duncan; Berardi, Caputo, Boga

All. De Zerbi

Indisponibili: Rogerio, Bourabia

Squalificati: –

Roma Sassuolo streaming: le parole di Fonseca in conferenza

Queste le dichiarazioni di Paulo Fonseca, allenatore della Roma, nella consueta conferenza stampa prima del match:

“Sono stato dieci giorni senza nazionali, ma alla fine abbiamo avuto il tempo necessario per lavorare anche perché alcuni non sono stati impiegati. Smalling ha avuto un leggero problema all’adduttore e abbiamo deciso di non rischiarlo, perché lo preferiamo al 100 per cento e non al 70 o 80. Quindi in accordo con lo staff medico, visti i tanti impegni che ci aspettano, abbiamo preferito gestire così questa situazione”.

Su Mkhitaryan: “So che vi ho abituato male perché ho rivelato chi avrebbe giocato nelle precedenti occasioni, ma ora non lo farò. Mkhitaryan sta bene ed è intelligente, quindi è a disposizione: è tutto quello che posso dire”.

“La Roma ha un’identità chiara e anche noi andremo lì per andare a fare la partita, sapendo che avremo di fronte una squadra forte, con giocatori forti. L’anno scorso è stato un marchio nostro e non togliamo niente. Mi aspetto una bella partita”.

Su come mettere in difficoltà i giallorossi: “Il massimo è avere sempre la palla. Sicuramente non potremo averla sempre noi, sono una grande squadra e stravolgere tutto no, perché stravolgiamo l’identità nostra ma dovremo guardare gli avversari con un occhio particolare, rispettando l’avversario”.

Su quello che ha in comune il suo gioco con quello di Fonseca: “Quello che ho visto mi piace, portano tanti uomini in avanti, costruiscono il gioco dal basso cercando la pulizia del gioco. Anch’io nel mio piccolo cerco di fare questo, da quando alleno. Sui problemi difensivi, bisogna scegliere chi si deve essere: a fare tutte e due le cose si fa fatica. Se vuoi giocare un certo tipo di calcio, qualcosa la devi lasciare. Non devi lasciarlo come attenzione, concentrazione nel dettaglio ma devi decidere cosa vuoi essere, altrimenti rimani una cosa ibrida. Non credo sia un problema difensivo, credo sia una scelta fatta dall’allenatore. Il massimo sarebbe vincere le gare 4-0 ma non si può fare sempre”.

Roma Sassuolo streaming tv: come è finita lo scorso anno?

La sintesi completa (con tutti i gol) della sfida dello scorso anno allo stadio Olimpico tra Roma e Sassuolo:

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.