Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 08:25
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » News

Picchia la moglie incinta mentre gioca a Fortnite: gli altri gamer lo denunciano | VIDEO

Protagonista dell'episodio è un giovane gamer 26enne australiano. A tre ore dalla denuncia degli altri giocatori, MrDeadMoth è stato arrestato

Picchia la moglie incinta perché vuole continuare a giocare a Fortinite, il videogame più in voga del momento, ma viene denunciato dagli altri gamer e finisce in manette. Il protagonista è un 26enne australiano: MrDeadMoth, questo il suo nickname.

L’episodio è avvenuto in diretta, davanti agli occhi increduli degli altri giocatori. Ad assistere alla scena sono stati gli avversari di MrDeadMoth, che non hanno esistato a ricondividere il video, nonostante lui l’avesse in un primo momento rimosso. Le immagini riprendono il giovane intento a giocare, che, distrattamente, risponde alla moglie più volte: “Ora non posso badare ai bambini né venire a cena, ma arrivo presto”.

Non vedendolo arrivare dopo numerose sollecitazioni, la moglie ha deciso di sgridarlo ancora. Lui, a quel punto, accecato dalla rabbia, prima prende un cartone e lo scaglia addosso alla donna, poi si alza, abbandonando la postazione e inizia a colpire la moglie. La telecamera del pc non riprende la scena ma si avvertono nitidamente il rumore degli schiaffi e le urla della donna.

Poi lei, con coraggio, conscia del fatto che dall’altra parte di quella telecamera ci sono altri gamers, decide di denunciare quanto sta accadendo: “Mi ha appena schiaffeggiato in faccia e continua a colpirmi anche se sono incinta, voi che state vedendo il video siete tutti testimoni”.

A quel punto, lui, innervosito da tutta la situazione, torna a sedersi al suo posto, ma la discussione continua  e la donna torna ad accusare il marito per quanto appena successo. Ha preteso che le chiedesse scusa, pubblicamente e subito, ma lui, imperterrito, ha ignorato le sue richieste e anzi le ha urlato contro: “Ora basta, vaffanculo, non sei tu a pagare le bollette”.

I fatti sono avvenuti nella serata di domenica 9 dicembre, attorno alle 20.30. A tre ore dall’espisodio, la polizia ha bussato alla porta di MrDeadMoth per arrestarlo.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Bernie Madoff e lo schema Ponzi: muore a 82 anni il più grande truffatore della storia americana
News / L’italiana Alessandra Galloni sarà la prima donna a dirigere l’agenzia Reuters in 170 anni di storia
Economia / I giovani lanciano gli Stati Generazionali: “Diamo voce a chi voce non ha”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Bernie Madoff e lo schema Ponzi: muore a 82 anni il più grande truffatore della storia americana
News / L’italiana Alessandra Galloni sarà la prima donna a dirigere l’agenzia Reuters in 170 anni di storia
Economia / I giovani lanciano gli Stati Generazionali: “Diamo voce a chi voce non ha”
News / In difesa dello “stupratore razzista Montanelli” (di Luca Telese)
News / Dillo con una poesia: oggi è la Giornata Mondiale della Poesia e questi versi vi faranno bene all’anima
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI