Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 22:16
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » News

Otto persone sono morte in Australia per attacchi di asma da tempesta

Immagine di copertina

In tutto 8.500 persone hanno richiesto cure ospedaliere a causa delle intemperie che hanno moltiplicato i livelli di polline nell’aria

È salito a otto il numero di persone morte a Melbourne in Australia dopo essere state colpite da attacchi di asma da temporale.

Il governo dello stato di Victoria ha confermato che altre due persone sono morte lunedì 29 novembre, mentre un paziente rimane in condizioni critiche e altri sette restano sotto trattamento in vari ospedali.

Circa un terzo delle persone colpite non avevano mai avuto attacchi di asma; gli episodi hanno interessato adulti e bambini.

Le abbondanti piogge e i forti venti che hanno colpito il paese durante la settimana hanno moltiplicato il livello di pollini nell’aria, causando asma, febbre e problemi respiratori ad almeno 8.500 persone, che si sono presentate al pronto soccorso per avere cure.

L’asma da tempesta è un raro fenomeno che avviene durante alcuni periodi particolarmente piovosi della primavera. Quando le graminacee si bagnano per la pioggia o l’umidità, il polline si divide in piccole particelle che attraverso la respirazione possono arrivare ai polmoni.

“Nel momento di picco, ogni quattro secondi gli ospedali hanno ricevuto una telefonata di persone che chiedevano un’ambulanza: è stato come se 150 bombe fossero esplose davanti alla fermata della metropolitana di Melbourne”, ha commentato il ministro della Salute dello stato di Victoria Jill Hennessy.

“Si tratta di un’emergenza sanitaria senza precedenti. Delle 8.500 persone che si sono presentate in pronto soccorso in due giorni, la maggioranza aveva dolori cardiaci e al torace”, ha spiegato.

Ti potrebbe interessare
News / Un servizio per chi è solo a Natale: dal 24 al 26 dicembre chiama Telefono Amico
Esteri / Bernie Madoff e lo schema Ponzi: muore a 82 anni il più grande truffatore della storia americana
News / L’italiana Alessandra Galloni sarà la prima donna a dirigere l’agenzia Reuters in 170 anni di storia
Ti potrebbe interessare
News / Un servizio per chi è solo a Natale: dal 24 al 26 dicembre chiama Telefono Amico
Esteri / Bernie Madoff e lo schema Ponzi: muore a 82 anni il più grande truffatore della storia americana
News / L’italiana Alessandra Galloni sarà la prima donna a dirigere l’agenzia Reuters in 170 anni di storia
Economia / I giovani lanciano gli Stati Generazionali: “Diamo voce a chi voce non ha”
News / In difesa dello “stupratore razzista Montanelli” (di Luca Telese)
News / Dillo con una poesia: oggi è la Giornata Mondiale della Poesia e questi versi vi faranno bene all’anima
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI