Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 19:58
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Senza categoria

Maspero 2

Immagine di copertina

I cristiani tornano nel mirino

Maspero 2. Questo il nome con cui molti amici egiziani parlano degli eventi dello scorso fine settimana nel quale sono morti almeno 6 fedeli copti. Nell’ottobre 2011, in un escalation di violenza davanti al ministero dell’informazione, il Maspero per l’appunto, sono morti una trentina di cristiani. Questa volta il numero eá molto piú contenuto, ma non per questo la situazione appare meno preoccupante.

Il tutto è iniziato venerdì sera quando quattro copti sono stati uccisi a Khosous, un villaggio al nord del Cairo. A scatenare la violenza sono stati tafferugli tra musulmani e cristiani provocati…sembra da un paio di bambini cristiani che avrebbero scritto frasi ritenute offensive sulle pareti di una moschea locale. Di queste scritte, da qui in Italia, non si trova prova. Neanche gli inviati e i corrispondenti in Egitto sono andate a fotografarle, non ce le mostrano e continuano a parlarcene usando il condizionale.

Gli eventi più tristi sono stati però quelli di domenica, quando i funerali delle 4 vittime degli scontri di venerdì si sono trasformati in una guerriglia di strada che ha costretto i cristiani a barricarsi dentro la cattedrale di San Marco.

Ora il tutto è capire chi ha appiccato il fuoco. Alcune tv dicono che i copti hanno insultato i musulmani uscendo dalla chiesa ( che mi sembra incredibile). Altri dicono che i copti hanno urlato contro la polizia accusandola responsabile della morte dei quattro e questa ha iniziato a rispondere lanciando lacrimogeni. Altri ancora raccontano invece di egiziani ( senza specificare di che religione) che hanno attaccato i copti.

Parlando con fonti affidabili in loco, non si esclude che a provocare il tutto siano stati ancora una volta i baltaghia, ovvero mercenari assoldati per diffondere il panico. La domanda che resta senza risposta è … pagati da chi?

Sui giornali italiani la notizia non trova spazio. Nei siti che invece la coprono ho trovato più volte il ricorso all’espressione “guerra civile”. Forse pesare le parole sarebbe più opportuno … o questo è tutto quello che volgiamo vedere per semplificarci il quadro e cercare di “capirci” qualcosa?

A chi non si accontenta di capirci qualcosa,ma vuole capirne di piu’ , suggerisco di seguire #Church_Militia su twitter.

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Inchiesta mascherine, l'ex commissario all'emergenza Covid Arcuri indagato per abuso d’ufficio e peculato
Senza categoria / Villarreal Atalanta streaming e diretta tv: dove vedere la partita di Champions League
Senza categoria / Mr Wrong – Lezioni d’amore: la trama e le anticipazioni dell’ultima puntata, 20 luglio
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Inchiesta mascherine, l'ex commissario all'emergenza Covid Arcuri indagato per abuso d’ufficio e peculato
Senza categoria / Villarreal Atalanta streaming e diretta tv: dove vedere la partita di Champions League
Senza categoria / Mr Wrong – Lezioni d’amore: la trama e le anticipazioni dell’ultima puntata, 20 luglio
Senza categoria / Una donna per amica: tutto quello che c’è da sapere sul film
Cronaca / Covid, 2.275 nuovi casi e 51 morti nell'ultimo giorno
Senza categoria / Friends: quando esce in Italia e dove vedere la reunion
Senza categoria / Chiamami ancora amore streaming e diretta tv: dove vedere la terza e ultima puntata
Economia / Banca Ifis: primo trimestre 2021 con 20,1 milioni di utili e ricavi in crescita a doppia cifra
Senza categoria / Sassuolo Juventus streaming e diretta tv: dove vedere la partita di Serie A
Senza categoria / Acts of Violence: tutto quello che c’è da sapere sul film