Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 18:51
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Senza categoria

La prima volta dei Pirati in Italia

Immagine di copertina

Le elezioni comunali di Roma hanno visto tante novità: tra queste l'esordio Italiano del Partito Pirata ufficiale

Le elezioni amministrative a Roma sono ancora oggi, da giorni, sulla bocca di tutti. Sono elezioni che inevitabilmente, in ogni caso, fanno molto discutere, essendo chiamata a scegliere il Sindaco della Capitale nonchè Città più vasta e popolosa d’Italia. Questa volta, i temi all’attenzione dei cittadini e dell’opinione pubblica, sono stati tanti: dal giudizio sull’amministrazione di Alemanno alle prospettive di Marino, poi divenuto Sindaco, e degli altri sfidanti, da Parentopoli alla pedonalizzazione dei Fori passando per il bilancio del Comune. Insomma, anche stavolta la carne al fuoco non è mancata e la discussione, seppur più in ombra di altre volte, è stata assai ricca. Ma c’è stato un punto, forse non di prim’ordine, che è passato in ombra in queste elezioni: la prima volta, in un’elezione Italiana, in cui era presente il Partito Pirata ufficiale.

E’ da sottolineare il termine “ufficiale” perchè, per il Partito Pirata, è già capitato quello che in Italia nasce per molti partiti, ovvero, nel 2012, ne è nato un clone, fondato da Marco Manuel Mancini e recante come simbolo non la vela stilizzata del Pirate Party ufficiale, ma il classico teschio della bandiera dei pirati. Questo partito, tuttavia, è stato inibito e costretto a cambiare nome: si è infatti presentato alle Politiche 2013, nella sola Lombardia, con il nome “I Pirati”.

I Pirati Italiani, tuttavia, avevano sempre osservato fino ad oggi molto attentamente la complessa scena politica Italiana, ed avevano avuto più volte loro esponenti candidati in altre liste, a partire da Alessandro Bottoni, candidato (senza successo) nella lista Sinistra e Libertà alle Europee del 2009, ma il grande successo ottenuto dai Partiti Pirata nel resto d’Europa e la conseguente crescita del Partito in Italia – a detta di molti mai davvero decollato perchè, quello spazio politico, sarebbe occupato dal Movimento Cinque Stelle – li ha portati a scendere nell’agone elettorale con il proprio simbolo.

Dopo indiscrezioni che volevano i Pirati presentarsi a Roma con un candidato Sindaco proprio, alla fine il Partito ha presentato la lista #RomaPirata al Consiglio Comunale al fianco della Federazione della Sinistra e della lista Repubblica Romana a sostegno del candidato Sindaco Sandro Medici. Il risultato della lista, alla fine, è stato molto marginale, ovvero lo 716 voti pari allo 0,07%, con un picco dello 0,12% nel V Municipio, ma rappresenta, comunque, una prima volta. Non siamo oggi in grado di sapere se il successo che i Pirati stanno avendo in molti Paesi d’Europa sarà l’inizio di un grande movimento politico destinato a divenire un soggetto forte o si tratti, semplicemente, di una meteora, fatto sta che queste elezioni a Roma hanno rappresentato la prima prova ufficiale dei Pirati Italiani.

Ti potrebbe interessare
Senza categoria / Il cacciatore e la regina di ghiaccio: tutto quello che c’è da sapere sul film
Senza categoria / Milan Juventus streaming e diretta tv: dove vederla
Cronaca / Arriva il caro-colazione, per Assoutenti: “Al bar un euro e 50 per un caffè”
Ti potrebbe interessare
Senza categoria / Il cacciatore e la regina di ghiaccio: tutto quello che c’è da sapere sul film
Senza categoria / Milan Juventus streaming e diretta tv: dove vederla
Cronaca / Arriva il caro-colazione, per Assoutenti: “Al bar un euro e 50 per un caffè”
Cronaca / “Le mascherine rosa non le indossiamo”: per il sindacato di Polizia il colore non fa onore alla divisa
Senza categoria / The Greatest Showman: tutto quello che c’è da sapere sul film musical
Senza categoria / C’era una volta in America: tutto quello che c’è da sapere sul film
Senza categoria / Miss Potter: tutto quello che c’è da sapere sul film su La7
Cronaca / Decreto anti Covid: cosa cambia dal 27 dicembre | VIDEO
Cronaca / Livorno: donna in coma salvata dai carabinieri che scoprono la sua identità grazie al tatuaggio dei figli
Senza categoria / The Great Wall: tutto quello che c’è da sapere sul film