Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 19:58
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » News

La Federcalcio saudita si è scusata per il mancato minuto di silenzio dei suoi giocatori

Immagine di copertina

I vertici del calcio saudita hanno dichiarato che i giocatori della nazionale non intendevano mostrare alcuna mancanza di rispetto per la memoria delle vittime

Ha suscitato molte critiche la scelta dei giocatori della nazionale di calcio dell’Arabia Saudita, che giovedì 8 giugno, durante una partita di qualificazione ai mondiali di Russia 2018 contro l’Australia, non hanno rispettato il minuto di silenzio per le otto vittime dell’attentato di Londra dello scorso 3 giugno.

Il match si giocava su terreno australiano, ad Adelaide, e prima dell’inizio della partita era stato chiesto un minuto di raccoglimento dai padroni di casa per ricordare soprattutto le due connazionali Sara Zelenak e Kirsty Boden, morte nell’attentato di London Bridge.

Quando però i calciatori australiani si sono disposti in fila in un abbraccio collettivo a centrocampo, i loro avversari sono invece rimasti schierati in campo come prima di una partita qualunque, e la loro scelta è stata successivamente motivata con una “differenza culturale”.

Funzionari del calcio australiano erano stati avvisati in anticipo che la tradizione non era “in linea con la cultura saudita”.

Oggi 9 giugno però i vertici del calcio saudita si sono scusati con un comunicato comparso sul loro sito, in cui si legge:

“La Federcalcio dell’Arabia Saudita si rammarica profondamente e si scusa senza riserve con chiunque si sia sentito offeso dal mancato rispetto del minuto di silenzio da parte di alcuni membri della nazionale. I giocatori non intendevano mostrare alcuna mancanza di rispetto per la memoria delle vittime o offendere le loro famiglie, i loro amici o qualsiasi individuo affetto da quell’atrocità.

La Federcalcio dell’Arabia Saudita condanna tutti gli atti di terrorismo e di estremismo ed estende le sue sincere condoglianze alle famiglie di tutte le vittime e al governo e al popolo del Regno Unito”.

Questo il video del mancato minuto di silenzio:

Ti potrebbe interessare
Esteri / Bernie Madoff e lo schema Ponzi: muore a 82 anni il più grande truffatore della storia americana
News / L’italiana Alessandra Galloni sarà la prima donna a dirigere l’agenzia Reuters in 170 anni di storia
Economia / I giovani lanciano gli Stati Generazionali: “Diamo voce a chi voce non ha”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Bernie Madoff e lo schema Ponzi: muore a 82 anni il più grande truffatore della storia americana
News / L’italiana Alessandra Galloni sarà la prima donna a dirigere l’agenzia Reuters in 170 anni di storia
Economia / I giovani lanciano gli Stati Generazionali: “Diamo voce a chi voce non ha”
News / In difesa dello “stupratore razzista Montanelli” (di Luca Telese)
News / Dillo con una poesia: oggi è la Giornata Mondiale della Poesia e questi versi vi faranno bene all’anima
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI