Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 07:00
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » News

Nell’Oceano Pacifico è stato avvistato un calamaro a forma di maialino

Immagine di copertina

L'avvistamento opera dei ricercatori dell'Ocean Exploration Trust, che stavano esplorando l'atollo di Palmyra

Un calamaro a forma di maiale è stato avvistato nell’Oceano Pacifico: il video

Un calamaro a forma di maiale è stato avvistato nell’Oceano Pacifico. Uno strano animale, osservato nelle profonde acque oceaniche.  La sua forma ricorda quella di un maialino, a detta degli esperti che l’hanno studiata. Nuotava nei pressi dell’atollo di Palmyra, a circa 1385 metri di profondità.

I ricercatori dell’Ocean Exploration Trust, che stavano esplorando la zona con un sottomarino a comando remoto, sono stati incuriositi dal grande e insolito muso dell’animale. Gli scienziati sono stati sei mesi a bordo della nave laboratorio Nautilus, muovendosi lungo la costa occidentale degli Stati Uniti e all’interno del Pacifico centrale, tra le Samoa e le Isole Territoriali statunitensi.

Nome scientifico Helicocranchia pfefferi, Piglet squid, come è soprannominato, prende il nome proprio dalle sue insolite sembianze. Rispetto ai soliti calamari, infatti, è più gonfio e tondo. E ha un muso che ricorda proprio quello dell’animale a quattro zampe.

Calamaro a forma di maiale: come si comporta il Piglet squid

I calamari, che hanno un lunghezza media di 15 centimetri, hanno un corpo a forma di cono e sono ricoperti da un cappuccio, chiamato martello, ai cui lati spuntano due grandi pinne triangolai. Dalla parte inferiore del corpo partono dieci tentacoli, di cui due sono più lunghi degli altri, e terminano con un rigonfiamenti a forma di clava. Al centro dei tentacoli c’è un becco osseo.

Per spostarsi, il calamaro contrae e dilata il mantello risucchiando ed espellendo acqua. Si muove in avanti grazie allo stesso principio del motore a reazione.

Ti potrebbe interessare
News / Un servizio per chi è solo a Natale: dal 24 al 26 dicembre chiama Telefono Amico
Esteri / Bernie Madoff e lo schema Ponzi: muore a 82 anni il più grande truffatore della storia americana
News / L’italiana Alessandra Galloni sarà la prima donna a dirigere l’agenzia Reuters in 170 anni di storia
Ti potrebbe interessare
News / Un servizio per chi è solo a Natale: dal 24 al 26 dicembre chiama Telefono Amico
Esteri / Bernie Madoff e lo schema Ponzi: muore a 82 anni il più grande truffatore della storia americana
News / L’italiana Alessandra Galloni sarà la prima donna a dirigere l’agenzia Reuters in 170 anni di storia
Economia / I giovani lanciano gli Stati Generazionali: “Diamo voce a chi voce non ha”
News / In difesa dello “stupratore razzista Montanelli” (di Luca Telese)
News / Dillo con una poesia: oggi è la Giornata Mondiale della Poesia e questi versi vi faranno bene all’anima
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI
News / Notizie di oggi: l'agenda quotidiana di TPI