Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 13:47
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Salute

“Non bevete quell’acqua è pericolosa e può portare anche alla morte”: l’allerta del ministero della Salute

Immagine di copertina
mms

Allarme acqua pericolosa – Una truffa online con protagonista un’acqua minerale “miracolosa” ha costretto l’Oms (Organizzazione mondiale della Sanità) a lanciare un’allerta globale che è stata ripresa anche dal nostro ministero della Salute.

Il prodotto in questione è la Soluzione Minerale Miracolosa venduta online e che, in taluni casi, ha anche portato alla morte di alcune persone nel mondo. Al momento non si sono verificati ancora casi di decesso o malori in Italia ma la guardia resta altissima per gli effetti nocivi che questa sostanza può procurare.

L’allarme riguarda anche Supplemento Minerale Miracoloso, Soluzione di biossido di cloro e Soluzione di purificazione dell’acqua o WPS.

Questa fantomatica Soluzione Minerale Miracolosa (MMS) viene venduta come trattamento per malattie come HIV, tubercolosi, malaria, epatite, cancro, autismo, dengue e chikungunya.

Allarme acqua pericolosa
Allarme acqua pericolosa

Ovviamente queste soluzioni che promettono “miracoli” non hanno alcuna efficacia terapeutica scientificamente dimostrata.

Il clorito di sodio e il biossido di cloro hanno piuttosto effetti antimicrobici e sono usati a livello industriale come disinfettante per le acque, le superfici e alcuni alimenti, ma non sono approvati per l’uso umano come integratore alimentare o farmaco.

“L’Oms – si legge nella nota diffusa dal ministero della Salute – informa che il prodotto denominato ‘Soluzione Minerale Miracolosa’, reclamizzato per la cura di numerose malattie, fra cui HIV, tubercolosi, malaria, epatite, cancro, autismo, dengue e chikungunya e in vendita via internet anche con altri nomi (‘Supplemento Minerale Miracoloso’, ‘Soluzione di biossido di cloro’, ‘Soluzione di purificazione dell’acqua’), può provocare effetti negativi sulla salute, come vomito e diarrea persistenti, che possono portare talvolta a disidratazione, dolori addominali e bruciore alla gola. In rari casi sono stati riscontrati effetti più gravi”.

Chiara Nasti shock: “Bevo solo Coca Cola e acqua di cocco”
Frammenti di plastica trovati nelle Spinacine AIA: lotto ritirato
Cibi pericolosi: ecco tutti quelli ritirati dagli scaffali dal Ministero della Salute
Ti potrebbe interessare
Cronaca / “È normale che Gianluca Vacchi si arrabbi se non fai come dice lui”: la presa di posizione dei dipendenti
Cronaca / “Un sacchetto in testa, ma non moriva”: così è stata uccisa Laura Ziliani
Cronaca / Cosenza, vicepreside fa coprire i jeans strappati di una studentessa con lo scotch: “Inadeguati al contesto”
Ti potrebbe interessare
Cronaca / “È normale che Gianluca Vacchi si arrabbi se non fai come dice lui”: la presa di posizione dei dipendenti
Cronaca / “Un sacchetto in testa, ma non moriva”: così è stata uccisa Laura Ziliani
Cronaca / Cosenza, vicepreside fa coprire i jeans strappati di una studentessa con lo scotch: “Inadeguati al contesto”
Cronaca / Elisabetta Franchi, la testimonianza: “Fece tornare diversi manager dalle vacanze per un meeting improvvisato”
Cronaca / Castellammare, spari tra la folla della movida: ferita una ragazza di 23 anni
Cronaca / Covid, oggi 19.666 casi e 105 morti: il bollettino del 27 maggio 2022
Cronaca / Al ristorante senza pagare: “Siamo Casamonica”. Tre esponenti arrestati per estorsione
Cronaca / Lavoro h24: “Che il diritto salariale delle casalinghe sia fissato per legge”
Cronaca / Neonata ricoverata per emorragia cerebrale: risultata positiva alla cocaina
Cronaca / Vaiolo delle scimmie: ecco tutto quello che c’è da sapere