Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 13:19
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Politica

Caso Diciotti, Antonello Venditti: “Io dalla parte di Salvini? Ma se c’ho pure litigato” | VIDEO

Immagine di copertina
Antonello Venditti e Matteo Salvini

Il cantante, in un filmato, ha chiarito la sua posizione e ha ribadito di essere di sinistra

VENDITTI SALVINI SINISTRA – Otto minuti di diretta ha impiegato Antonello Venditti per dire la sua su Matteo Salvini e il caso Diciotti. Dopo le sue dichiarazioni a Vanity Fair e il ringraziamento arrivato da parte del vicepremier, che gli ha ricordato che entrambi sono nati “sotto il segno dei pesci” (come una canzone di Venditti, ndr), il cantautore romano ha voluto chiarire la sua posizione sui social. E ha detto: “Io non parlo bene di Salvini, posso mai farlo? Io? Ma se c’ho pure litigato!”.

Venditti, oltre a ricordare che “ci sono tanti orfani della sinistra che vedono in me un traditore”, ha spiegato meglio la sua opinione sulla Diciotti: l’elogio al ministro dell’Interno riguardava solo “il linguaggio”, il suo modo di esprimersi. Il cantante, però, ha ammesso che nelle sue parole c’era una critica, rivolta “all’Europa, per tutto quello che è successo, e anche alla sinistra che è risultata debole”.

L’artista, poi, ha precisato: “La mia intervista (alla testata, ndr) è stata fatta prima che Nicola Zingaretti diventasse segretario del Partito democratico. È bastato cambiare un volto, dare forza, fare qualcosa, che tutto è diverso”. E dopo aver incitato la sinistra a “ricominciare andando verso la gente, capire i bisogni delle persone”, Venditti ha affermato: “C’è un fascismo latente che gira, che è di destra e di sinistra. Ma non credo che tutti i leghisti siano fascisti e che tutti i democratici non lo siano, non se ne accorgono neanche”.

Il cantautore, dunque, ha ribadito di essere di sinistra, “ma vorrei una sinistra vera, più combattiva, più protesa verso la gente, il popolo”. Venditti  crede fortemente “nel senso dell’amicizia e della giustizia. Ma per attuare quest’ultimo, non si passa attraverso le logiche di partito di destra o di sinistra, ma mediante le nostre coscienze”.

Di seguito il video dell’artista.

LEGGI ANCHE: Sanremo 2019, Antonello Venditti prende in giro Ultimo: “Ormai ti chiami Secondo” | VIDEO

Ti potrebbe interessare
Politica / Ddl Zan, che cos’è la “tagliola” e come funziona la procedura speciale
Politica / Draghi va allo scontro con i sindacati sulla legge di bilancio, possibile sciopero generale
Politica / Ddl Zan, conclusa la discussione in Senato: Casellati ammette la “tagliola”. Calderoli: “Meglio lo stop che una porcata”
Ti potrebbe interessare
Politica / Ddl Zan, che cos’è la “tagliola” e come funziona la procedura speciale
Politica / Draghi va allo scontro con i sindacati sulla legge di bilancio, possibile sciopero generale
Politica / Ddl Zan, conclusa la discussione in Senato: Casellati ammette la “tagliola”. Calderoli: “Meglio lo stop che una porcata”
Politica / Matteo Renzi torna da bin Salman in Arabia Saudita nel giorno del voto sul Ddl Zan al Senato
Politica / La parità salariale è legge: il Senato approva all’unanimità
Politica / Giorgetti punta a fare il premier dopo Draghi: il viaggio negli Usa è stato il suo primo esame da leader
Politica / Ddl Zan: “Superare il voto di domani, altrimenti la legge è morta”
Politica / Ciaccheri: il Municipio VIII incontra delegazione Zapatista
Politica / I sospetti di Palazzo Chigi su Letta: “Vuole logorare Draghi per impedirgli di andare al Quirinale”
Politica / Deputato M5S chiede a Draghi di salvare l’orario di “Un posto al sole”