Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 22:30
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Politica

Tobia Zevi a TPI: “Voglio riaccendere Roma prendendo il meglio dalle altre metropoli europee” | VIDEO

Tobia Zevi: “Voglio riaccendere Roma prendendo il meglio dalle altre metropoli europee” | VIDEO

Tobia Zevi, candidato alle primarie del centrosinistra per le amministrative di Roma, racconta a TPI la sua visione di città e il progetto di riproporre nella capitale il meglio delle altre metropoli europee, da Lione, dove la rigenerazione urbana avviene all’incrocio tra due fiumi, a Londra, dove il “Consiglio economico” che governa la capitale racchiude non solo politici, ma anche intellettuali, giovani, associazioni e sindacati e dà continuità a un piano di sviluppo che prescinde dagli avvicendamenti politici.

“Tutti insieme hanno immaginato il futuro della città, in questo modo si va oltre la scadenza elettorale”, assicura. Per Zevi, il più giovane dei candidati all’appuntamento del prossimo 20 giugno, che invoca le primarie del centrosinistra da luglio del 2020, “il tema romano è un tema nazionale” e “il governo non può dimenticare la sua capitale”. “L’Italia ha bisogno che Roma ricominci a correre. Ci si metta insieme con tutte le classi dirigenti romane nel 150esimo anniversario della sua istituzione e si trovi una soluzione”, afferma nella video-intervista.

Nelle periferie “abbiamo dato l’idea di fregarcene”, dice, ma “oggi bisogna studiare e capire quello che è cambiato, e in che modo questo ha influenzato la vita delle persone”. Secondo il candidato, classe 1983 e da sempre impegnato nella politica e nell’attivismo romano, l’attuale sindaca Virginia Raggi che negli ultimi mesi ha guadagnato terreno nei sondaggi proprio nelle periferie della capitale è “sovrastimata”. “Penso prenderà un risultato negativo per un sindaco uscente”, dichiara. Per Zevi “governare a Roma non è una rogna, ma il più grande onore che un romano possa avere”. “Se non riparte Roma non riparte neanche l’Italia”, dichiara.

Leggi anche: 1. Un’alleanza per Roma: primarie, idee, nuova classe dirigente (di Tobia Zevi) 2. Viaggio nell’ex borgata di San Basilio dove spopola la Raggi: qui la sindaca di Roma è al 60% 3. Comunali Roma, l’ex ministro dell’Economia Roberto Gualtieri scende in campo: “Mi candido alle primarie del Pd”
TUTTE LE NOTIZIE SULLE ELEZIONI COMUNALI DI ROMA

 

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Vertice del centrosinistra sul Quirinale, Letta: “Nessuna intesa sui nomi, ne parleremo con il centrodestra”
Cronaca / Beppe Grillo, l’accusa della procura: “Ha veicolato le richieste di Moby ai politici”. Le pressioni in chat a Toninelli
Politica / Grillo indagato, cosa c’è da sapere sull’inchiesta per traffico di influenze
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Vertice del centrosinistra sul Quirinale, Letta: “Nessuna intesa sui nomi, ne parleremo con il centrodestra”
Cronaca / Beppe Grillo, l’accusa della procura: “Ha veicolato le richieste di Moby ai politici”. Le pressioni in chat a Toninelli
Politica / Grillo indagato, cosa c’è da sapere sull’inchiesta per traffico di influenze
Politica / Quirinale, Sgarbi: “Berlusconi è triste, l’operazione scoiattolo s’è fermata”
Politica / Salvini: “Penso che Draghi sarà premier anche nei prossimi mesi”
Politica / Imbarazzo al Senato: durante un convegno del M5S sulla Pa spunta un video porno
Politica / Quirinale, Salvini molla Berlusconi: “In arrivo una proposta della Lega per il Colle”
Politica / Scoppia la polemica nel Movimento 5 Stelle dopo le “due strade per il Quirinale” di Bettini
Politica / Quirinale, Bettini a TPI: “Conte prezioso per il Movimento 5 Stelle e per l’Italia”
Politica / Quirinale, no alle schede “segnate”: Roberto Fico complica i piani del centrodestra