Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 17:29
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Politica

Il viceministro Sileri: “Non mi ricandido. Vado a fare il chirurgo al San Raffaele”. E difende Zangrillo

Immagine di copertina
Il viceministro della Salute Pierpaolo Sileri

Pierpaolo Sileri ha dichiarato in un'intervista a Libero che non intende ricandidarsi alle prossime elezioni. Tornerà a lavorare come chirurgo al San Raffaele, dove il professor Alberto Zangrillo è primario di Rianimazione e Anestesia

Il viceministro della Salute Pierpaolo Sileri ha dichiarato che non si ricandiderà alle prossime elezioni. In un’intervista a Libero l’esponente M5S ha annunciato che alla fine della legislatura tornerà a lavorare come oncologo al San Raffaele di Milano. “Sono un chirurgo, non butto via 25 anni di sacrifici e professione”, ha detto.

“Sono un avulso, il fatto che io sia in Parlamento è la prova del fallimento del sistema Italia“, ha detto il viceministro. “Se nel nostro Paese le cose andassero come dovrebbero, io in questo momento me ne starei in ospedale a togliere i tumori dalla pancia della gente e in Università a fare lezione”.

“Quando mi informarono della nomina a viceministro ero in sala operatoria”, ricorda Sileri. “Fu l’ultimo intervento, perché ora la legge mi vieta di usare il bisturi, ma io voglio tornare in ospedale, il 25 marzo 2023 però, quando sarà finito tutto questo, mi troverà al San Raffaele di Milano, dove ho vinto un concorso nel 2016″.

“Non ho mai militato dentro M5s, non mi sono mai iscritto a Rousseau”, racconta il viceministro della Salute. “Simpatizzavo per An, sostenni Fini sindaco di Roma, ma non mi interessavo di politica da dieci anni. Alle Comunali votai la Raggi, per tentare un cambiamento. Fu Di Maio a propormi la candidatura in un collegio uninominale difficile, a Roma Nord, fortino della destra. Presi 94mila voti”.

Sileri difende dalle critiche il primario di Anestesia e rianimazione e medico personale di Silvio Berlusconi Alberto Zangrillo. Le critiche nei suoi confronti, sostiene, “arrivano da chi non ne capisce”. Zangrillo “ha usato un’espressione infelice, ma molti degli addetti ai lavori hanno capito benissimo che cosa intendesse: che il virus non arrivava più in terapia intensiva”, spiega Sileri. “Ora sì, il virus circola, più persone rischiano di andare in terapia intensiva. Ma ci sono differenze. Durante la prima ondata si moriva in casa e il medico arrivava due giorni dopo il decesso. Ora non è più così”.

Sileri: “Su misure Dpcm non sono pienamente d’accordo”

Intervistato invece ad Agorà su Rai3, le nuove disposizioni contenute nell’ultimo Dpcm anti Covid, Sileri ha dichiarato: “Su queste misure io non ero pienamente d’accordo, non sono, a dire il vero, pienamente d’accordo. Ho sempre pensato che laddove c’è un protocollo e dove il protocollo viene rispettato con rigore e severità il rischio contagio è sicuramente molto basso”.

La presa di posizione del viceministro M5S ha provocato la reazione del senatore Pd Dario Stefano, presidente della commissione Politiche Ue a Palazzo Madama, che su Twitter si chiede: “Ricciardi, consigliere del Ministro della Salute, afferma che le restrizioni sono insufficienti. Sileri, vice di Speranza, dice non condividere il Dpcm anti Covid19 e nemmeno la chiusura di bar e ristoranti alle 18, benché guidata dal Comitato Scientifico. Che giostra è questa?”.

Leggi anche: 1. Esclusivo TPI: “Che me ne fotte, io gli facevo il tampone già usato e gli dicevo… è negativo guagliò”. La truffa dei test falsi che ha fatto circolare migliaia di positivi in Campania / 2. Truffa tamponi falsi in Campania, Sileri a TPI: “Questi sciacalli vanno puniti per procurata epidemia” / 3. “A che cosa è servito essere onesto?”: lo sfogo di un ristoratore piemontese

4. La scrittrice Susanna Tamaro: “Chi ci governa pensa che siamo un popolo di dementi”/ 5. Le due notti insonni di Conte prima del Dpcm / 6. Covid, Crisanti: “Tamponi solo ai sintomatici? Sarà una catastrofe. Chi diffonde il virus va stanato subito”

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO
CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE: TUTTI I NUMERI
Ti potrebbe interessare
Politica / Elezione presidente della Repubblica: il centrodestra propone i nomi di Pera, Moratti e Nordio
Politica / Quirinale, Letta preoccupato per le trattative: “Rischiamo di perdere Draghi anche a Palazzo Chigi”
Politica / Chi è Paolo Maddalena, l’ex giudice che ha ottenuto più voti alla prima tornata per il Quirinale
Ti potrebbe interessare
Politica / Elezione presidente della Repubblica: il centrodestra propone i nomi di Pera, Moratti e Nordio
Politica / Quirinale, Letta preoccupato per le trattative: “Rischiamo di perdere Draghi anche a Palazzo Chigi”
Politica / Chi è Paolo Maddalena, l’ex giudice che ha ottenuto più voti alla prima tornata per il Quirinale
Politica / Quirinale, in corso la seconda votazione. Il centrodestra propone Pera, Moratti e Nordio. Letta: "Nomi di qualità, valuteremo senza pregiudizi"
Politica / Quirinale, Liliana Segre: “No scheda bianca, oggi voterò un nome. Per me sacrificio essere qui”
Politica / Chi è Carlo Nordio, il candidato proposto dal centrodestra come presidente della Repubblica
Politica / Le trattative prima del voto, dialogo tra Letta e Salvini: oggi nuovi incontri
Politica / Chi è Elisabetta Belloni e perché potrebbe essere la prima donna presidente (del Consiglio o della Repubblica)
Politica / Elezione del Presidente della Repubblica diretta tv e live streaming: dove vedere le votazioni live
Politica / A che ora è l’elezione del Presidente della Repubblica: l’orario delle votazioni