Me
HomePolitica

Le sardine aprono alla partecipazione della Raggi alla manifestazione di Roma a patto che “lasci fuori il M5S”

Uno dei promotori dell'evento dichiara che la sindaca di Roma è la "benvenuta" in piazza, a patto che "abbandoni quel linguaggio d'odio utilizzato anche dai 5 Stelle"

Di Niccolò Di Francesco
Pubblicato il 10 Dic. 2019 alle 14:12
Immagine di copertina

Le sardine aprono alla partecipazione della Raggi alla manifestazione di Roma

A pochi giorni dalla manifestazione di Roma, in programma sabato 14 dicembre a piazza San Giovanni, le sardine aprono alla partecipazione della prima cittadina della Capitale Virginia Raggi.

Interpellata dai cronisti su una sua eventuale partecipazione alla manifestazione delle sardine, infatti, la Raggi nei giorni scorsi aveva risposto con un “Vedremo”, aprendo, dunque, alla possibilità di scendere in piazza San Giovanni.

La sindaca, inoltre, ha previsto che “La piazza sarà piena”.

“È importante ascoltare tutti i cittadini perché stanno inviando un messaggio – ha dichiarato la Raggi – Il mio timore è che i partiti provino a mettere il cappello politico sulla manifestazione. Ma questo ridurrebbe il potere rivoluzionario”.

Sulla possibile partecipazione di Virginia Raggi alla manifestazione, Stephen Ogongo, uno dei promotori dell’evento, ha dichiarato a La Repubblica: “Non sapevo volesse scendere in piazza, se vuole partecipare ci fa piacere, la Raggi può così dimostrare di essersi allontanata da quel linguaggio d’odio utilizzato anche dai 5stelle”.

Le sardine, che hanno sempre preso le distanze dal Movimento 5 Stelle e da chi ha paragonato il loro movimento a quello fondato da Beppe Grillo, dunque affermano che la “Raggi è ben accetta come tutti se vuole venire come sardina cioè non in quanto sindaca ma come persona stufa delle parole d’odio, del linguaggio divisivo e sprezzante”.

Ogongo, poi, ha affermato che sabato verrà lanciato “un messaggio chiaro e dirompente: non accettiamo più parole che generano odio e parlano alla pancia delle persone”.

Leggi anche:

Le sardine aprono a CasaPound: “Loro in piazza con noi? Va benissimo”

Le sardine aprono a CasaPound? Il movimento fa chiarezza con un comunicato

Le Sardine all’estero a TPI: “Altro che italiani pecoroni, ora siamo noi il motore del cambiamento. Anche fuori dall’Italia”

“Io sono Mattia: eravamo 6mila e ora siamo 200mila. Noi Sardine da tutt’Italia salveremo i giovani e sconfiggeremo l’odio di Salvini”