Me

“Il Ministro dell’Interno Salvini paga per mostrare clip violente su YouTube”: l’accusa sui social

Di Marco Nepi
Pubblicato il 25 Mag. 2019 alle 13:12 Aggiornato il 25 Mag. 2019 alle 13:30
Immagine di copertina
Un frame del video su YouTube.

Salvini YouTube clip violente –  “È normale che mentre su YouTube ti ascolti “The sound of silence” ti parta un annuncio, a pagamento, di Salvini che inciti alla violenza? Non uno spot elettorale. Ma un video amatoriale preso chissà dove. La clip mostra un ragazzo di colore che minaccia pesantemente un vigile. Non sappiamo come quando e perché, ma passivamente, senza volerlo, ci ritroviamo di fronte una scena di violenza mentre vogliamo solo ascoltare della musica. E potrebbe accadere a chiunque, anche a tuo figlio piccolo. Chiunque potrebbe incappare nell’odio propinato da Salvini. L’unico Ministro dell’Interno al mondo che paga per mostrare clip violente. E i colossi del web lasciano fare. E incassano”.

Questa la denuncia segnalata da Daniele Cinà in un post su Facebook. Secondo quanto riportato da Cinà, il ministro dell’Interno e vicepremier Matteo Salvini avrebbe promosso campagne a pagamento che incitano alla violenza sulla piattaforma video YouTube.

“Eccola la campagna per le Europee di Salvini, tra gattini e cagnolini tenerissimi, clip di violenza, diverbi, insulti, che hanno per protagonisti “cattivi” extracomunitari. Clip che stanno creando nella nostra società psicosi e odio razziale, come testimoniano i casi quotidiani di razzismo. Clip del tutto simili a quelle che hanno caratterizzato le campagne di Trump, della Brexit, e di Bolsonaro in Brasile. Con la differenza che, in quei Paesi non era di certo il Ministro dell’Interno a pagare per diffondere queste clip vergognose. Solo in Italia questo succede. E fa veramente paura. Come il silenzio che avvolge tutto questo”.

Salvini YouTube clip violente: l’accusa in un post sui social

Leggi: 10 interviste fra radio e tv: l’incredibile giornata di Matteo Salvini prima delle Europee

Leggi: “Dare del fascista a Salvini non è reato”: pm non convalida il sequestro degli striscioni anti Lega

Leggi: Salvini: “L’unico estremismo che mi preoccupa è quello del rigore di Merkel e Macron”