Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 07:25
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Politica

Salvini: “Sanzioni alla Russia? Non vorrei alimentino guerra. Spero che a Bruxelles stiano facendo una riflessione”

Immagine di copertina

Salvini: “Sanzioni alla Russia? Non vorrei alimentino guerra. Spero che a Bruxelles stiano facendo una riflessione”

“Non vorrei che le sanzioni stiano alimentando la guerra”. Matteo Salvini riporta la guerra in Ucraina  al centro della campagna elettorale chiedendo di “valutare l’utilità” delle sanzioni contro la Russia, mentre il prezzo del gas continua la sua corsa.

“Se funziona andiamo avanti ma se funziona al contrario rischiamo di andare avanti dieci anni: uno strumento che doveva dissuadere Putin nell’attacco finisce con il favorirne l’economia”, ha detto il segretario della Lega, intervenuto oggi al Meeting di Comunione e Liberazione.

Pronta la risposta di Enrico Letta, anche lui dal palco di Rimini. “La cosa peggiore che si possa fare è dare segnali di cedimento a Putin: su questo l’Italia deve essere molto netta, mantenere le sue alleanze, e non cambiare linea”, ha detto il segretario del Partito democratico. “Farlo vorrebbe dire darla vinta a Putin che sta ricattando l’Italia e la Ue. Al ricatto non si risponde con il cedimento”, ha aggiunto Letta, che ha invece chiesto l’imposizione immediata da parte dell’Italia di “un tetto sul costo dell’energia legato a un periodo di prezzi amministrati”. “Lo possiamo fare subito”, ha affermato, proponendo un “sistema di prezzi amministrati” per i prossimi 12 mesi.

Secondo Salvini invece, riguardo le sanzioni “bisogna guardare i numeri”. “L’avanzo commerciale della Russia è 70 miliardi di dollari, per la prima volta nella storia il sanzionato ci guadagna”, ha sottolineato l’ex ministro dell’Interno, che ha auspicato una “riflessione” da parte di Bruxelles.

Salvini ha poi rassicurato sulla collocazione internazionale dell’Italia che “non si cambia”.”Sull’Ucraina la Lega farà quello che gli altri paesi democratici ed occidentali fanno”, ha specificato.

Ti potrebbe interessare
Politica / Lega: “Pieno mandato a Salvini”. Il Carroccio punta sui ministeri dell’Interno e dell’Agricoltura
Economia / Centrodestra, con il primo decreto torna il condono: è il secondo in meno di due anni
Economia / Totoministri, venti di recessione: Meloni punta sul tecnico Panetta all’Economia
Ti potrebbe interessare
Politica / Lega: “Pieno mandato a Salvini”. Il Carroccio punta sui ministeri dell’Interno e dell’Agricoltura
Economia / Centrodestra, con il primo decreto torna il condono: è il secondo in meno di due anni
Economia / Totoministri, venti di recessione: Meloni punta sul tecnico Panetta all’Economia
Politica / Lampedusa, il vicesindaco leghista diserta la commemorazione per i migranti: “Solita passerella”
Politica / Maria Elena Boschi: “Cambiare la Costituzione? Pronti a discuterne”
Politica / Governo, Meloni: “Troppe scadenze, facciamo presto. Io draghiana? Nessun inciucio, transizione ordinata”
Politica / Roma, bollette in fiamme davanti alla sede di Cassa Depositi e Prestiti: “Lo Stato tassi gli extraprofitti” | VIDEO
Politica / 3 ottobre 2013: a nove anni dal naufragio di Lampedusa l’accoglienza è ancora un’emergenza
Politica / Renzi sul Pd: “Con Schlein segretaria mezzo partito viene da noi”
Politica / “Caro Pd, o cambi o ti estinguerai”: viaggio nei circoli dem di Roma dopo la debacle elettorale