Me

Salvini attacca Renzi: “È un pallone gonfiato, un ladro di democrazia”

Il leader della Lega contro l'ex premier, nel giorno della Leopolda

Di Donato De Sena
Pubblicato il 20 Ott. 2019 alle 19:00
Immagine di copertina
Matteo Salvini e Matteo Renzi

Salvini attacca Renzi: “pallone gonfiato”, “ladro di democrazia”

Matteo Renzi “pallone gonfiato” e “ladro di democrazia”: non usa mezzi termini Matteo Salvini per commentare la Leopolda 2019, la kermesse renziana fondativa di Italia Viva che si è conclusa oggi a Firenze. A poche ore dal discorso conclusivo dell’ex premier fiorentino il leader della Lega lo attacca.

“Stasera – ha affermato Salvini da Todi – tutti i tg daranno come prima notizia Renzi e la Leopoldina, uno che rappresenta il 3 per cento degli italiani. Un pallone gonfiato, un ladro di democrazia che probabilmente non lo vota più nemmeno suo padre”.

Il segretario del Carroccio è impegnato in Umbria per la campagna elettorale in vista delle elezioni regionali del prossimo 27 ottobre. “Uno che vuole cancellare Quota 100 e tornare alla legge Fornero, va curato. Va portato in un ospedale in Umbria. E lo dico apposta”, ha affermato Salvini riferendosi a Renzi.

“Io in un governo con Renzi? Mai nella vita, nemmeno se mi offrissero di fare il re del mondo. Lo tenga a memoria”, ha detto ancora l’ex vicepremier in Umbria, rispondendo a una domanda dell’Ansa.

Il weekend dei due Matteo. E il governo M5S-Pd sparisce per un giorno (di Giulio Gambino)

Lo show dei “due Mattei” per ottenere l’incoronazione delle piazze (di Luca Telese)

“Il Pd – ha proseguito Salvini durante un incontro con i cittadini a Todi – è il partito delle tasse, delle manette e degli sbarchi, ma è surreale che l’attacco arrivi dalla Boschi che con quel partito ha fatto il ministro”- “Renzi e Boschi – ha aggiunto il leader della Lega – attaccano il Pd, ma ne sono complici, la loro è solo ipocrisia”.

Salvini ha tirato in ballo anche del premier. “Il voto umbro conta e conta tanto e lo ha capito anche il signor Conte che ha insultato gli umbri e i leccesi dicendo ‘che vuoi che conti l’Umbria che è grande come la provincia di Lecce’. Squallido da un presidente del Consiglio”.

“Il voto in Umbria – ha dichiarato il segretario leghista – è importantissimo perché è il primo test politico da quando è nato il nuovo governo e penso che la Lega avrà un trionfo”.

Leopolda 2019, il discorso di Renzi: “Italia Viva vuol fare con il Pd come Macron con i Socialisti”

Qual è il programma politico di Italia Viva

“Gli italiani vogliono Renzi, ma la Rai lo censura e il Pd è connivente. Italia Viva? Non sarà partito di sinistra”: parla a TPI Anzaldi