Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 12:33
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Politica

Comunali Roma, Pd in pressing su Zingaretti: “La decisione entro sabato”

Immagine di copertina

Comunali Roma, Pd in pressing su Zingaretti

Primarie o Zingaretti: questo il dilemma del Pd che in questi giorni attende la decisione finale del presidente della Regione Lazio prima di confermare l’appuntamento del 20 giugno ai gazebo. L’ex segretario dem, però, fino ad ora ha sempre rifiutato l’offerta, chiarendo di essere troppo impegnato nel portare avanti la campagna vaccinale in Regione e rivendicandone i risultati.

Ma il motivo che lo spinge ad essere prudente sulle comunali è tutto politico: scendere in campo dopo aver avviato un’alleanza con il M5S all’interno della sua giunta – facendovi rientrare le due consigliere pentastellate Roberta Lombardi e Valentina Corrado – metterebbe a rischio il governo della Regione. La sua candidatura in chiave anti-Raggi porterebbe a uno strappo e quindi a nuove elezioni, in cui il centrodestra rischia di prendersi tutto, dalla Pisana al Campidoglio.

Mentre invece a Napoli sembra più probabile la convergenza verso un candidato “giallorosso”, Roberto Fico: la cui corsa alle comunali partenopee, secondo un retroscena del Manifesto, sbloccherebbe anche la partita romana portando addirittura a un ritiro della Raggi. Ma il M5S senza guida non riesce a prendere una decisione di questa portata soprattutto considerando che l’attuale sindaca ha buone possibilità di ottenere un secondo mandato e che è sempre stata appoggiata dai big.

Un rebus complicatissimo che mette alla prova la neonata leadership di Enrico Letta. Che con Zingaretti punta sullo scambio di favori: l’ex premier ha accettato l’offerta dell’allora segretario a subentrargli dopo le dimissioni shock di marzo, ora al governatore tocca scongiurare la sconfitta del Pd alle amministrative romane, di cui ne andrebbe anche la tenuta di Letta.

Il quale è scettico sulle primarie e attende Zingaretti prima di confermarle perché teme che i nomi in campo non siano abbastanza forti per battere Raggi, che nelle periferie viaggia intorno al 50 per cento. “Mi occupo tutti giorni della mia città perché sono presidente della Regione. Sulla candidatura a sindaco il centrosinistra ha scelto le primarie. Ci sono delle candidature valide”, ha detto Zingaretti ieri ospite della trasmissione di Rai3 Agorà.

E sull’ex Ministro dell’Economia Roberto Gualtieri ha dichiarato: “Mi auguro che sia il prossimo sindaco”. La decisione, anticipa il Manifesto, dovrebbe arrivare entro sabato, una sorta di ultimatum che i dem hanno dato a Zingaretti. Altrimenti la palla passerà agli altri.

Leggi anche: Viaggio nell’ex borgata di San Basilio dove spopola la Raggi: qui la sindaca di Roma è al 60%

 

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Bollette, il governo valuta nuove misure per contrastare i rincari record: oggi cabina di regia e consiglio dei ministri
Politica / Quirinale, il vice di Conte a TPI: “Pronti a votare con il centrodestra, serve un candidato che unisca”
Politica / Quirinale, Crippa (M5S): “Mattarella resta nome estremamente importante per noi”
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Bollette, il governo valuta nuove misure per contrastare i rincari record: oggi cabina di regia e consiglio dei ministri
Politica / Quirinale, il vice di Conte a TPI: “Pronti a votare con il centrodestra, serve un candidato che unisca”
Politica / Quirinale, Crippa (M5S): “Mattarella resta nome estremamente importante per noi”
Politica / Quirinale, incontro Toti-Renzi: se Berlusconi esce di scena, pronti a unire le forze
Politica / Tradimenti, bigliettini, colpi di scena: il grande romanzo del voto sul Quirinale (di S. Mentana)
Politica / Da Berlusconi a Draghi passando per il Mattarella bis: ecco chi sono i papabili per il Quirinale
Politica / “Io alternativo agli ultra-liberisti, Draghi e Berlusconi hanno fatto danni” (di P. Maddalena)
Politica / Dalla minaccia Berlusconi alla svolta presidenzialista di Draghi: il Quirinale può cambiare i destini dell’Italia
Politica / Quirinale, Draghi lavora alla sua candidatura e avvia le “consultazioni” per il suo successore: Colao tra i favoriti
Cronaca / Vertice del centrosinistra sul Quirinale, Letta: “Nessuna intesa sui nomi, ne parleremo con il centrodestra”