Covid ultime 24h
casi +22.865
deceduti +339
tamponi +339.635
terapie intensive +64

“Mi attaccano per l’Arabia Saudita e per il mio inglese”: la risposta di Matteo Renzi

Di Giovanni Macchi
Pubblicato il 12 Feb. 2021 alle 13:46 Aggiornato il 12 Feb. 2021 alle 13:53
954
Immagine di copertina
Matteo Renzi, leader di Italia Viva. Credit: ANSA

Dopo aver fatto cadere il Governo Conte e aver preparato il campo a Mario Draghi, Matteo Renzi dice di volersi prendere un po’ di tempo per se stesso e stare nelle retrovie.

“In questa vicenda ho subìto molto l’odio ricevuto contro di me”, confida a Myrta Merlino, che lo intervista durante il programma tv L’Aria che tira, su La7. “Stavolta l’ho subìto. Anche per questo adesso preferisco stare un passo dietro”.

“Con Draghi l’Italia è tornata”, dice Renzi. “A lui chiedo solo una cosa: di essere il premier delle nuove generazioni. Questa crisi ha messo in secondo piano i giovani. Bisogna investire nel nostro futuro”.

“Questa maggioranza non è politica. I ministri? Ho solo un nome, che sono sicuro che non entra: Matteo Renzi”.

“Nel Governo Conte il nostro peso era decisivo”, sottolinea il leader di Italia Viva. “Adesso conto di meno, ma conta di più l’Italia”.

Renzi risponde poi alle critiche ricevute nelle ultime settimane: quelle molto serie per i suoi rapporti con l’Arabia Saudita e quelle più umoristiche per la sua pronuncia inglese.

Messaggio politico elettorale. Committente: Tobia Zevi

“Mi prendono in giro per il mio inglese, mi prendono in giro per i miei viaggi all’estero. Prendetemi in giro per le idee”, replica il senatore di Rignano. “So benissimo che non parlo bene l’inglese. Ma l’80% di chi mi prende in giro, se facesse un dibattito pubblico in inglese…”.

L’Arabia Saudita? “Se c’è un Paese che combatte l’estremismo in quell’area è proprio l’Arabia Saudita, hanno iniziato un percorso di riforme”, risponde Renzi. Anche se le cose – come abbiamo spiegato in questo articolo – non stanno esattamente così.

Leggi anche: 1. Ora per Italia Viva il Mes “non è imprescindibile”: svelato l’inganno, Renzi voleva solo la testa di Conte (di G. Cavalli) / 2. Torna a casa Lassie, torna a casa Renzi: ecco su cosa si combatterà la sfida del prossimo anno nel Pd / 3. Conflitto d’interenzi (di Giulio Gambino) / 4. La verità che nessuno ha il coraggio di dirvi: Renzi oggi vuole solo una cosa. Spaccare il Pd (di Luca Telese)

954
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.