Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 07:29
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Politica

Non solo conferenze: Renzi in Arabia Saudita ha un incarico segreto per un maxi progetto di bin Salman

Immagine di copertina
Credit: Ansa

Renzi-Arabia Saudita: l’ex premier ricopre un incarico segreto per bin Salman

Matteo Renzi ricoprirebbe un incarico segreto direttamente per Mohammed bin Salman, principe reggente dell’Arabia Saudita: lo rivela in esclusiva il quotidiano Domani, secondo cui il leader di Italia Viva sarebbe direttamente coinvolto nel board che si occupa dello sviluppo di Alula, sito archeologico Patrimonio Unesco che il regime vorrebbe trasformare in una città verde e sostenibile.

L’incarico di Renzi per bin Salman

Secondo il giornale diretto da Stefano Feltri, dunque, l’ex presidente del Consiglio italiano non svolgerebbe solo attività di consulenza per il Future Investment Institute, l’ente del fondo arabo da cui il senatore di Italia Viva riceve un compenso annuale di 80mila euro e che ha già provocato diverse polemiche per i suoi continui viaggi in Medio Oriente durante uno dei quali ha parlato dell’Arabia Saudita come di un “centro di un nuovo Rinascimento“, ma lavorerebbe direttamente per il principe reggente Mohammed bin Salman.

Matteo Renzi, infatti, avrebbe un incarico nell’advisory board della Royal Commission, che si occupa dello sviluppo della città verde e sostenibile di Alula, maxi progetto che, nelle intenzioni di bin Salman, “deve trasformare l’Arabia Saudita nel paese leader del turismo musulmano nell’età post-petrolifera”.

Non è chiaro quale ruolo avrebbe Renzi all’interno del board ne a quanto ammonterebbe il suo compenso, ma l’incarico sarebbe stato scoperto dal quotidiano attraverso un evento mondano che si è tenuto l’8 aprile scorso proprio ad Alula.

Secondo quanto scrive Domani, infatti, nel sito patrimonio dell’Unesco di Hegra, si è tenuto l’annuale concerto, organizzato da bin Salman per celebrare il progetto turistico, che quest’anno ha visto protagonista il tenore italiano Andrea Bocelli. L’evento, trasmesso in tv, ha visto la presenza di circa “300 amici”, tra cui quella di Matteo Renzi, così come confermato da una fonte presente al concerto.

Il quotidiano rivela anche che il senatore di Italia Viva il 2 aprile scorso ha partecipato, via Zoom poiché in prossimità delle vacanze pasquali, a un evento della Royal Commission of Alula dal titolo: “Al bivio: persone e pianeta: può Alula dare inizio a un futuro sostenibile?”.

Il discorso su Alula al Senato

L’incarico che Renzi ricoprirebbe per bin Salman accende nuovamente i riflettori sul possibile conflitto d’interessi dell’ex premier con il suo ruolo di parlamentare. A dimostrazione di ciò, Domani sottolinea che il 19 gennaio scorso, giorno del discorso di Matteo Renzi sulla sfiducia al governo Conte, il senatore di Italia Viva, tra le altre cose, parlò proprio del progetto di bin Salman: “Qualche giorno fa, ad Alula, la città recentemente visitata dal ministro degli Esteri, si sono siglati accordi impressionanti nel mondo arabo che hanno segnato una svolta, in particolar modo per la Libia”.

Leggi anche: 1. Conflitto d’interenzi (di Giulio Gambino) / 2. 5 domande a cui Matteo Renzi deve rispondere (a un giornalista) / 3. Caro Renzi, ora chiarisca una volta per tutte i suoi rapporti con l’Arabia Saudita / 4. Se Renzi vivesse in Arabia Saudita (di Selvaggia Lucarelli)

Ti potrebbe interessare
Politica / Tradimenti, bigliettini, colpi di scena: il grande romanzo del voto sul Quirinale (di S. Mentana)
Politica / “Io alternativo agli ultra-liberisti, Draghi e Berlusconi hanno fatto danni” (di P. Maddalena)
Politica / Quirinale, Draghi lavora alla sua candidatura e avvia le “consultazioni” per il suo successore: Colao tra i favoriti
Ti potrebbe interessare
Politica / Tradimenti, bigliettini, colpi di scena: il grande romanzo del voto sul Quirinale (di S. Mentana)
Politica / “Io alternativo agli ultra-liberisti, Draghi e Berlusconi hanno fatto danni” (di P. Maddalena)
Politica / Quirinale, Draghi lavora alla sua candidatura e avvia le “consultazioni” per il suo successore: Colao tra i favoriti
Cronaca / Vertice del centrosinistra sul Quirinale, Letta: “Nessuna intesa sui nomi, ne parleremo con il centrodestra”
Cronaca / Beppe Grillo, l’accusa della procura: “Ha veicolato le richieste di Moby ai politici”. Le pressioni in chat a Toninelli
Politica / Grillo indagato, cosa c’è da sapere sull’inchiesta per traffico di influenze
Politica / Quirinale, Sgarbi: “Berlusconi è triste, l’operazione scoiattolo s’è fermata”
Politica / Salvini: “Penso che Draghi sarà premier anche nei prossimi mesi”
Politica / Imbarazzo al Senato: durante un convegno del M5S sulla Pa spunta un video porno
Politica / Quirinale, Salvini molla Berlusconi: “In arrivo una proposta della Lega per il Colle”