Me

Renzi: “No a Quota 100, vogliamo eliminarla, faremo una battaglia”

Italia Viva non arretra sull'anticipo pensionistico

Di Donato De Sena
Pubblicato il 18 Ott. 2019 alle 12:34 Aggiornato il 18 Ott. 2019 alle 18:42
Immagine di copertina
Il leader di Italia Viva Matteo Renzi

Quota 100, Renzi: vogliamo eliminarla

Su Quota 100 nella maggioranza di governo restano posizioni divergenti. Se da una parte la conferma delle norme sull’anticipo pensionistico è gradita al M5S, dall’altra manifesta la propria contrarietà il nuovo movimento di Matteo Renzi Italia Viva.

L’ex premier, nella sua e-news, presentando il programma della Leopolda 2019 ha dichiarato: “Domattina partiamo con la presentazione del Family Act, con Elena Bonetti. E spiegheremo perché secondo noi quella misura, che investe 20 miliardi in tre anni guardando solo ai pensionandi, è ingiusta: quei soldi dovrebbero andare ai giovani, alle coppie, alle famiglie, agli stipendi e ai servizi. Noi voteremo un emendamento per cancellare Quota 100 e dare quei soldi alle famiglie e agli stipendi: vediamo che cosa faranno gli altri”.

“Su Quota 100 faremo una battaglia – ha continuato Renzi – che temo sarà solo una battaglia di testimonianza, visti i numeri”.

Quanto alla manovra, “siamo molto soddisfatti del blocco all’aumento dell’Iva. Positivo il passo per ridurre interessi sul debito e aumentare soldi sulla famiglia”. “Sui microbalzelli – ha ribadito – come la sugar tax o le imposte sulla casa o sul desiderio di complicare la vita alle partite Iva invece ci faremo sentire. E sono certo che anche altre forze della maggioranza bloccheranno questi inutili microbalzelli”.

Leopolda 2019, la prima con Italia Viva: al via oggi la decima edizione della manifestazione di Renzi a Firenze

Conte: è un pilastro della manovra

Alle posizioni di Renzi ha risposto il viceministro dell’Economia Stefano Buffagni. Sulla manovra “auspico che non sia una gara al rialzo perché facciamo un danno al Paese”, ha detto. “Fare il primo della classe non funziona”, ha affermato ancora l’esponente del Movimento 5 Stelle riferendosi al leader di Italia Viva, a margine di un appuntamento nell’ex area Expo, oggi Milano Innovation District.

E ancora: Quota 100 “è una misura che serve per superare la Fornero. È stupido sia politicamente sia tecnicamente modificarla come se fosse una bandiera”.

“Io sono dell’idea – ha spiegato Buffagni – che si può migliorare tutto, ma no a battaglie ideologiche per avere titoli di giornale, qui si parla della vita delle persone”. Italia Viva vuole abolirla? “Quelli di Italia Viva non ho ancora capito neanche chi sono, i nomi intendo. Conosco solo chi va in tv…”.

È poi intervenuto il presidente del Consiglio Giuseppe Conte. “Quota cento c’è, è un pilastro della manovra”, ha detto nel pomeriggio il premier rispondendo alle domande dei giornalisti. “Abbiamo fatto un tavolo – ha proseguito il capo del governo – tutte le forze politiche hanno accettato. Poi per carità capisco che una misura piaccia di meno, un’altra di più, rispetto tutte le opinioni”.