Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 09:30
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Politica

Quirinale: perché si chiama così e cosa significa

Immagine di copertina

Quirinale: perché si chiama così e cosa significa

PERCHÈ SI CHIAMA QUIRINALE – In attesa di scoprire chi sarà il nuovo presidente della Repubblica, molte persone, sentendo parlare in maniera generica del “Quirinale” si chiedono che cosa significa e perché si chiama così: di seguito tutte le informazioni a riguardo.

Con il nome del Quirinale viene indicata la residenza ufficiale del presidente della Repubblica, che ha sede nel palazzo omonimo, il palazzo del Quirinale per l’appunto.

Noto anche come Reggia del Quirinale in epoca sabauda e sotto i Papi come Palazzo Apostolico del Quirinale o Palazzo Papale del Quirinale, l’edificio è ubicato sull’omonima piazza, a Roma.

Quirinale: perché si chiama così

Ma cosa significa Quirinale? Il nome, in realtà, altro non è che il Colle su cui è posto l’edificio. Il Quirinale, infatti, è uno dei Sette colli su cui venne fondata la città di Roma. Il Colle del Quirinale, a sua volta, prende il nome da Quirino, il dio romano delle curie.

L’altezza massima del colle è di 50,9 metri, che si raggiunge all’interno dei giardini situati all’interno del Palazzo del Quirinale. Il luogo in cui sorge l’edificio che ospita il Capo dello Stato è stato, sin dall’antichità, per via della posizione elevata e della particolare salubrità, scelto per edificare nuclei residenziali, edifici pubblici e di culto.

Nell’antichità il Quirinale era il collis per eccellenza e le singole sommità che vi si distinguevano erano anch’esse denominate colles.

Per quanto riguarda il palazzo in cui risiede il presidente della Repubblica, invece, fu costruito a partire dal 1573 ed è ancora oggi uno dei più importanti palazzi della Capitale, sia dal punto di vista politico ovviamente, che artistico.

Alla sua costruzione e decorazione hanno lavorato alcuni dei più importanti maestri dell’arte italiana: da Pietro da Cortona a Domenico Fontana, da Alessandro Specchi a Ferdinando Fuga, da Carlo Maderno a Giovanni Paolo Pannini e Guido Reni.

Eretto come residenza estiva del Papa, il Palazzo con il passare del tempo divenne una sede alternativa ai palazzi vaticani. A partire dal 1870, il Quirinale divenne residenza ufficiale del Re d’Italia, mentre dal 1946, anno in cui nasce la Repubblica italiana, diviene la residenza ufficiale del Capo dello Stato.

Il palazzo del Quirinale ha una superficie di 110 500 metri quadri ed è il sesto palazzo più grande nel mondo, nonché la seconda residenza più grande di un presidente. La Casa Bianca, ad esempio, ha una superficie pari a 1/20 di quella del Palazzo del Quirinale.

Ti potrebbe interessare
Politica / “Chi fa politica mette in conto la prigione”: le lettere dal carcere del giovane Berlinguer
Politica / Il discorso del 1969 che consacrò la leadership di Enrico Berlinguer
Politica / Dalla strada sbarrata per il Quirinale all’irrilevanza sulla crisi Ucraina: Draghi ha perso il whatever it takes
Ti potrebbe interessare
Politica / “Chi fa politica mette in conto la prigione”: le lettere dal carcere del giovane Berlinguer
Politica / Il discorso del 1969 che consacrò la leadership di Enrico Berlinguer
Politica / Dalla strada sbarrata per il Quirinale all’irrilevanza sulla crisi Ucraina: Draghi ha perso il whatever it takes
Politica / Copisteria Montecitorio: salasso a sei zeri in atti parlamentari
Politica / Scontro tra Salvini e Gelmini sulle critiche a Berlusconi
Cronaca / Giorgio Napolitano operato a Roma
Politica / Berlusconi: “L’Europa convinca Kiev ad accettare le richieste di Putin”
Politica / Pnrr, l’agenda degli incontri di Cingolani con i lobbisti scompare dal sito: “Serve più trasparenza”
Politica / “I partiti non fanno più politica”: la storica intervista di Berlinguer a Scalfari sulla Questione Morale
Politica / “Vestito inappropriato”: cronista allontanata da Montecitorio. Poi le scuse: “È stato un errore”