Me

La Procura di Catania chiede l’archiviazione per Matteo Salvini sul caso Gregoretti

Di Madi Ferrucci
Pubblicato il 21 Set. 2019 alle 18:13
Immagine di copertina

La procura di Catania ha chiesto l’archiviazione del fascicolo contro Salvini sul caso Gregoretti

La Procura di Catania ha chiesto archiviazione del fascicolo aperto sul leader della Lega Matteo Salvini indagato per sequestro di persona in merito al caso della nave “Gregoretti” della Guardia Costiera italiana.

Il 25 luglio la Guardia Costiera aveva soccorso in mare 91 migranti che si trovavano a bordo di un gommone segnalato da un peschereccio tunisino e aveva preso a bordo anche altri 60 migranti salvati a largo delle coste maltesi dal motopeschereccio Accursio Giarratano.

Salvini era contrario allo sbarco della nave: “Ho dato disposizione che non venga assegnato nessun porto prima che ci sia sulla carta una redistribuzione in tutta Europa di tutti i 140 migranti a bordo”, aveva dichiarato l’ex vice-premier leghista poco dopo il salvataggio.

Nei giorni successivi furono fatti sbarcare al porto di Catania una donna all’ottavo mese di gravidanza alla sua famiglia, mentre ad Augusta erano sbarcate altre 16 persone.

Migranti, Gregoretti: 16 minorenni sbarcati dalla nave

Il 29 luglio la Germania si era dichiarata pronta ad accogliere i migranti mentre la nave era ancora ormeggiata al molo Nato di Augusta e due giorni dopo i 115 migranti rimasti a bordo erano stati fatti sbarcare.

Dopo una prima accoglienza sull’Isola, il ministro Salvini aveva annunciato che tutti i profughi sarebbero stati redistribuiti tra Germania, Portogallo, Francia, Lussemburgo, Irlanda e altre strutture religiose in Italia

Salvini: “Busta chiusa dalla Procura di Catania”. Il post su Facebook

A fine luglio la Procura di Siracusa aveva aperto un fascicolo contro ignoti per vederci chiaro, la nave della Guardia Costiera infatti era rimasta in mare per giorni senza poter attraccare.

Gli atti erano stati trasferiti alla procura di Catania per accertare l’ipotesi di reato di “sequestro di persona” e valutare se aprire un’indagine anche sui ministeri coinvolti. Il pm di Catania Andrea Bonomo ha iscritto il fascicolo “contro noti”, cioè a carico di Matteo Salvini ma dopo lunghe analisi ha ritenuto che non ci fossero gli estremi per parlare di “reato di sequestro di persona” e ha chiesto l’archiviazione del procedimento al Tribunale di Catania.

Dentro il Rojava, guerra di Siria

La procedura tuttavia non è ancora conclusa e adesso si attenda la decisione del Tribunale di Catania, che dovrà decidere se dare il via libera all’archiviazione.

Nave Gregoretti, la procura apre un’inchiesta: “Un solo bagno per 116 migranti”

La ribellione silenziosa e composta della Guardia Costiera italiana contro Salvini (di L. Telese)