Covid ultime 24h
casi +16.168
deceduti +469
tamponi +334.766
terapie intensive -36

Minacce al Movimento Draghi presidente: “Se tocca il reddito di cittadinanza fa la fine di Falcone”

Di Anna Ditta
Pubblicato il 8 Mar. 2021 alle 13:56
760
Immagine di copertina
Mario Draghi. Credits: Boris Roessler/dpa

Una telefonata con una minaccia rivolta al presidente del Consiglio, con l’invito a “non toccare il reddito di cittadinanza“, altrimenti Draghi “fa la fine che ha fatto Falcone“. È quanto è accaduto al Movimento Draghi Presidente, che ha presentato denuncia alla Questura di Roma. A pubblicare l’audio della telefonata è stata l’agenzia Adnkronos, dopo aver raccolto la denuncia degli attivisti del movimento, nato spontaneamente da un gruppo di cittadini lo scorso mese di luglio.

La telefonata è avvenuta alle 12.27 di ieri, 7 marzo 2021. “No, no, no, questo non è il numero del governatore Draghi”, si sente rispondere nell’audio da parte del portavoce del movimento. Poi la voce di uno sconosciuto che dice: “Noi veniamo a Roma, e non tocchi il reddito di cittadinanza, perché siamo un migliaio di persone. Lui fa la fine che ha fatto Falcone, non lo tocca”.

“Preso atto della gravità dei contenuti minatori, in particolare riferimento al dott. Falcone e alla sua tragica fine”, i responsabili del Movimento Draghi Presidente si sono recati al Commissariato Trevi di Roma “per presentare circostanziata denuncia depositando audio e trascrizione della minaccia ricevuta”. Già in passato il gruppo aveva ricevuto critiche e commenti anche pesanti: “Oggi però si è superato il limite”, sottolineano dal movimento, “la telefonata ricevuta ci ha fortemente impressionato e si è doverosamente deciso di trasferirne contenuto e testo alle autorità competenti”.

Leggi anche: 1. Dpcm, oggi vertice: Draghi studia nuove strette. Possibili weekend rossi e coprifuoco anticipato /2. Diavolo d’un banchiere (di Marco Revelli) /3. Tre motivi per cui la consulenza a McKinsey è tutto fuorché ininfluente (di G. Gambino)

760
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.