Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 20:05
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Politica

Crisi nel centrodestra, Meloni torna ad attaccare Salvini: “Quello che ha fatto è folle”

Immagine di copertina
Credit: ANSA/RICCARDO ANTIMIANI

Crisi nel centrodestra, Meloni torna ad attaccare Salvini: “Quello che ha fatto è folle”

“Quello che ha fatto Matteo Salvini è folle”. Giorgia Meloni è tornata ad attaccare la coalizione ormai “a pezzi” del centrodestra, e l’uomo che l’ha guidata nei sei giorni del voto per il Quirinale, Matteo Salvini. “Con lui non ci siamo più sentiti”, ha rivelato ieri Meloni alla trasmissione “Quarta Repubblica” andata in onda su Rete 4, in cui ha detto di aver saputo dalle agenzie della decisione degli alleati di sostenere la rielezione di Mattarella. “Mi sono arrabbiata molto, perché c’ero già passata: ricordo che abbiamo fatto un vertice di centrodestra, nel quale si parlava dell’ipotesi di votare il governo Draghi e mi rispondono ‘no’, poi lo scopro da una agenzia di stampa. Lo stesso su Mattarella, lo scopro da un altra agenzia di stampa”, ha aggiunto. “Il no a Mattarella era di tutti, Lega, Forza Italia, noi, centristi, e io dissi, scherzando, ‘non è che possiamo scrivere nella scheda ‘no a Mattarella’. La prossima volta chiamerò il var”, ha continuato la presidente di Fratelli d’Italia, che ha espresso dubbi sulla possibilità di ripresentarsi alle elezioni con il resto del centrodestra. “Vedremo, io oggi ho una difficoltà oggettiva, se si sta nel centrodestra non si può scegliere il centrosinistra”.

Ieri nel frattempo, Salvini ha scritto una lettera aperta a Il Giornale per rilanciare l’idea di un partito repubblicano che riunisca il centrodestra. Una proposta discussa anche con Silvio Berlusconi, che il segretario della Lega è andato a trovare ad Arcore, dove ieri il Cavaliere è rientrato dopo il suo ricovero all’ospedale San Raffaele. Mentre Forza Italia prende tempo sulla proposta, la Lega oggi ne parlerà al consiglio federale. Sul tavolo anche la possibile sfiducia in Liguria al presidente Giovanni Toti. “Ci ha pugnalato alla schiena”, ha detto il commissario ligure della Lega, Edoardo Rixi, in riferimento al leader centrista. “Siamo allibiti, non ci fidiamo più”.

Ti potrebbe interessare
Cronaca / “Falcone star di TikTok”: i video sul magistrato antimafia ricevono oltre 140mila visualizzazioni sul social dei 20enni
Cronaca / È uscito il nuovo numero del settimanale di The Post Internazionale. Da oggi potete acquistare la copia digitale
Cronaca / Covid, 30.310 casi e 108 morti nell'ultimo giorno: tasso di positività al 12,2%
Ti potrebbe interessare
Cronaca / “Falcone star di TikTok”: i video sul magistrato antimafia ricevono oltre 140mila visualizzazioni sul social dei 20enni
Cronaca / È uscito il nuovo numero del settimanale di The Post Internazionale. Da oggi potete acquistare la copia digitale
Cronaca / Covid, 30.310 casi e 108 morti nell'ultimo giorno: tasso di positività al 12,2%
Cronaca / Bambino morto all’asilo, la proprietaria dell’auto: “Sono sicura di aver inserito la marcia, il freno a mano non ricordo”
Cronaca / Identificato allo Spallanzani di Roma il primo caso in Italia di vaiolo delle scimmie
Cronaca / I buchi nelle indagini sulla strage di Capaci: quelle tracce mai seguite
Cronaca / Rimorchiatore affonda al largo di Bari, 5 morti: “Capitano trovato vivo su una zattera”
Cronaca / Il pm Tescaroli a TPI: “Sulla strage di Capaci presunti interessi esterni a Cosa nostra”
Cronaca / Falcone e quelle indagini naufragate su Mattarella e Gladio
Cronaca / ESCLUSIVO TPI: Falcone spiato da apparati dello Stato durante l’interrogatorio (finora ignoto) a Licio Gelli