Covid ultime 24h
casi +15.199
deceduti +127
tamponi +177.848
terapie intensive +56

Manifestazione Lega Roma oggi sabato 19 ottobre 2019: la diretta live

Il centrodestra si ritrova a piazza San Giovanni per protestare contro il governo Conte bis

Di Niccolò Di Francesco
Pubblicato il 19 Ott. 2019 alle 12:43 Aggiornato il 10 Gen. 2020 alle 20:19
900
Immagine di copertina

Manifestazione Lega Roma oggi sabato 19 ottobre 2019: la diretta live

Oggi, sabato 19 ottobre 2019, alle ore 15 a Roma è iniziata l’attesa manifestazione della Lega in piazza San Giovanni. Alla protesta, indetta dal Carroccio contro le politiche del governo Conte bis e il cui hashtag ufficiale è “Orgoglio italiano”, partecipano anche Fratelli d’Italia e Forza Italia, i cui leader, Giorgia Meloni e Silvio Berlusconi. A chiudere la manifestazione è proprio il leader della Lega Matteo Salvini.

Lo show dei “due Mattei” per ottenere l’incoronazione delle piazze (di Luca Telese)

Gli organizzatori contano 20mila persone in piazza San Giovanni: molti di loro sono venuti presto per stare sotto il palco, dove uno sparuto gruppo ha già cominciato a ritmare il nome del leader della Lega Matteo Salvini. E presto sono arrivati anche i militanti di Fratelli d’Italia per collocare proprio sotto il palco – dove troneggia la scritta “Orgoglio Italiano, una patria da amare e difendere” – un enorme striscione sostenuto da 8 lunghe aste con su scritto “Mai con il Pd, mai coi 5 stelle, con Giorgia”.

La Lega, infatti, in piazza raccoglie anche le firme per chiedere le dimissioni di Virginia Raggi da sindaco di Roma, per l’elezione diretta del Capo dello Stato e per l’introduzione di una nuova legge elettorale basata sul sistema maggioritario.

Le interviste di TPI

Annamaria Bernini a TPI: “È la piazza di un centrodestra fortissimo”. “È la piazza del centrodestra unito – continua Bernini – per mandare a casa il governo delle sinistre. La richiesta è questa. La gente dice che questo governo ci sta alzando le tasse, bisogna mandarlo a casa e per mandarlo a casa occorre essere uniti. Chi non è qui oggi ha perso una grandissima occasione”.

Attilio Fontana: “Il centrodestra è più unito che mai”. “Questo è un centrodestra unito, un centrodestra che vincerà le elezioni”: così il presidente leghista della Regione Lombardia Attilio Fontana ai microfoni di TPI, a margine della manifestazione del centrodestra che si tiene oggi sabato 19 ottobre a Piazza San Giovanni a Roma.

Di seguito tutti gli aggiornamenti in tempo reale di TPI da Piazza San Giovanni, dall’inviata Lara Tomasetta:

MANIFESTAZIONE LEGA A ROMA: LA DIRETTA LIVE

ore 18,00 Salvini, Meloni e Berlusconi sul palco. “Come abbiamo detto vince la squadra e non si vince mai da soli, perciò mi piacerebbe che l’abbraccio della piazza andasse anche a Silvio Berlusconi e Giorgia Meloni”. Così Matteo Salvini al termine del suo intervento in piazza San Giovanni a Roma. Subito dopo gli altri due leader sono arrivati sul palco per una foto finale a tre.

ore 17,48 – “Vinceremo tutto”. “Italiani su la testa le vinciamo tutte e nove, e li mandiamo a casa e al governo ci torna chi ha dimostrato di sapere governare”. Così Matteo Salvini dal palco di piazza San Giovanni a Roma dopo aver citato una per una le regioni che andranno al voto a breve.

ore 17,35 – Cori in piazza. “Quelli che dicono ‘onestà, onestà’, predicano bene ma razzolano malissimo: in Umbria si vota perchè hanno arrestato uomini del Pd su denuncia dei Cinque Stelle, ora alleati con il Pd. Che vergogna”. Lo afferma il leader della Lega, Matteo Salvini, nell’intervento conclusivo dal palco di San Giovanni. E dalla piazza si leva il coro “Buffoni, buffoni”.

ore 17,25 – No estremisti. “Questa non è una piazza di estremisti ma di italiani orgogliosi di essere italiani”. Lo afferma il leader della Lega, Matteo Salvini, nell’intervento conclusivo dal palco di San Giovanni.

ore 17,20 – Salvini contro Grillo. “Sorrido quando sento Beppe Grillo che vorrebbe togliere il voto agli anziani…Oggi tocca a loro, poi lo faremo con i disabili”. Lo afferma il leader della Lega, Matteo Salvini, nell’intervento conclusivo dal palco di San Giovanni. E la folla, come ha fatto con Meloni, ha ripetuto “Grillo, Grillo, vaffanculo”. E Salvini, ironico,: “A lui piace…”.

ore 17,18 – Salvini sul sistema carcerario. “Voltaire diceva che il grado di civiltà di un Paese si giudica dalle condizioni delle sue carcere, per carità di Dio, ma io sogno un Paese in cui il pedofilo e lo stupratore per tutta la vita non possano mettere le mani addosso a donne e bambini. Chi sbaglia paga anche in divisa ma sono troppe le occasioni in cui si da per certa le accuse di stupratori e si arrestano i poliziotti”. Così Matteo Salvini dal palco di piazza San Giovanni a Roma.

ore 17,16 – Salvini: “Grazie a chi fa sacrifici in Italia”. “Vi dico grazie perché date un senso ai sacrifici di tanti, perché i protagonisti di oggi non sono sul palco, quello che rimarrà di questa incredibile piazza siete voi, vi ringrazio e vi abbraccio uno per uno. Fatevelo più forte l’applauso perché qui c’è gente che si è fatto 10 ore di pullman pagandoselo”. Così Matteo Salvini, dal palco di piazza San Giovanni a Roma, rivolgendosi ai manifestanti.

Ore 17,00 – Salvini sul palco. Matteo Salvini è salito sul palco di piazza San Giovanni accolto da applausi, bandiere sventolanti e l’aria ‘Vincerò’ sullo sfondo. Il leader della Lega è arrivato sul palco circondato da decine di fotografi e cameramen ai quali ha chiesto poi di spostarsi per fargli vedere la piazza.

Ore 16,49 – Meloni, sinistra sconfitta non è più a San Giovanni – “Piazza San Giovanni una volta era simbolo della sinistra, dove prima c’erano le bandiere rosse adesso sventolano quelle tricolori, è un segnale cari compagni che siete stati sconfitti dalla storia. Noi in piazza per chiedere la libertà e voi barricati nei palazzi. Non parlo solo del Pd ma anche dei 5 Stelle, adesso sono stipati come sardine in salamoia”. L’ha detto Giorgia Meloni dal palco di Piazza San Giovanni.

Ore 16,30 – Due persone soccorse in piazza San Giovanni Intervenuta un’ambulanza e una barella – Due persone sono state soccorse in piazza San Giovanni per dei malori. La prima è stata portata via da un’ambulanza, mentre per una seconda sono intervenuti i soccorritori con una barella.

Ore 16,20 – Applausi e bandiere sventolanti per Berlusconi – Il presidente di Forza Italia Silvio Berlusconi è stato accolto dai manifestanti di piazza San Giovanni con applausi e bandiere sventolanti dei vari partiti. “Sono sette milioni i delusi che non votano più ma si definiscono moderati, liberali, anticomunisti”. Lo afferma il leader di Forza Italia. “Oggi – aggiunge – ricomincia il nostro cammino per la libertà: abbiamo l’obiettivo comune di vincere assieme le prossime elezioni”.

Ore 16, 15 – Attilio Fontana (Lega) presidente della Regione Lombardia

Ore 16,10 – Centro destra: Musumeci, vince solo se resta unito – “Come presidente della Regione siciliana voglio dire grazie alla piccola comunità di Lampedusa, lasciata sola da un’Europa ipocrita che toglie ai vivi e ai morti, e ai poveri che hanno affollato un cimitero senza croci qual è il Mediterraneo. Negli ultimi mesi Lampedusa ha passato mesi tranquilla perché il ministero dell’Interno aveva trovato la strada giusta e con autorevolezza avevamo ottenuto ciò che il buon senso avrebbe dovuto suggerire a tutti”. L’ha detto il presidente della Regione Sicilia Nello Musumeci dal palco di San Giovanni, a Roma. E sulla coalizione del centrodestra ha aggiunto: “Il centrodestra è condannato a restare unito e vince solo se resta unito. Non possiamo dividerci e lasciare l’Italia in mano alla demagogia e alla sinistra” .

Ore 16 – Di Stefano (CasaPound), un bene se Carfagna e Brunetta con Renzi: ‘Salvini leader fronte sovranista, da noi contenuti’ – “Se con la nostra partecipazione abbiamo dato alla Carfagna e a Brunetta il coraggio di andare con Renzi, è un bene”. Lo afferma in piazza San Giovanni Simone Di Stefano, uno dei leader di CasaPound ribadendo che il suo movimento non si candiderà alle eventuali elezioni. “Io spero che Salvini sia il leader di un fronte sovranista piuttosto che del centro destra – ha aggiunto – Noi vogliamo solo portare contenuti a questo fronte sovranista. Abbiamo un patrimonio di idee che è già stato scopiazzato da altri, ma siamo qui per riproporlo”.

Ore 15,40 – Toti: “Questa è la piazza della speranza” – “Guardate quanti governatori di centrodestra qui sul palco e ditemi come fa il Pd a governare il Paese”. Così Giovanni Toti, governatore della Liguria, dal palco di Piazza San Giovanni. “Domani leggeremo che questa è la piazza dell’odio, delle braccia alzate, dell’antidemocrazia. Ora ditemi qual è quella piazza antidemocratica che chiede solo che gli italiani possano tornare a votare. È invece la piazza della speranza, del futuro, del buon governo di centrodestra. Prepariamoci perché torneremo presto a governare tutti assieme. Grazie a Matteo – conclude – per averci fatto parlare e invitato a questa bella giornata”.

Ore 15,05 – Zaia: “Centrodestra? Centrosinistra? Siamo in una nuova era”- “Centrodestra? Centrosinistra? L’era analogica è finita, siamo nell’era digitale. Lo stesso vale in politica che ormai segue altre logiche, non più partiti o coalizioni, ma la forza della leadership. Vale ora con Salvini, in passato è stato valido anche a sinistra con Renzi”. Così il governatore del Veneto, Luca Zaia, arrivando a Piazza San Giovanni.

Ore 14,38 – Fischi e cori contro Gad Lerner da attivisti Lega – Alcuni manifestanti con simboli della Lega, magliette o cappellini, stanno protestando contro il giornalista Gad Lerner che è al lato del palco di piazza San Giovanni, a Roma, in attesa dell’inizio della manifestazione. Contro di lui fischi e urla ‘Buffone, buffone!’ e ‘Vai via!’.

Ore 14 – Salvini saluta dal palco i manifestanti- A circa un’ora dall’inizio della kermesse, il leader della Lega, Matteo Salvini, camicia bianca e jeans è uscito sul palco per un breve saluto alla folla che lo ha ricambiato con l’urlo ritmato “Matteo, Matteo”.

Ore 13,56 – Gelmini, leader è la nostra unità in piazza – “Il leader della coalizione di centrodestra è l’unità di questa coalizione e quindi per la Lega Matteo Salvini, per Forza Italia Berlusconi e per Fratelli d’Italia Giorgia Meloni. Oggi ciascuno porta qui il proprio popolo ma insieme governiamo tante realtà locali e là dove governiamo siamo sinonimo di buon governo”. Così la capogruppo di Forza Italia alla Camera Mariastella Gelmini risponde a una domanda su chi sia il leader del centrodestra, appena arrivata in piazza San Giovanni per la manifestazione contro il governo. E rispetto alle polemiche sul fatto che l’unico simbolo presente sul palco sia quello della Lega si è limitata a dire: “Vedo il bicchiere mezzo pieno, oggi la cosa importante è un centrodestra che torna unito in piazza”.

Ore 13 – La piazza si riempie – Piazza San Giovanni si sta riempiendo di sostenitori della coalizione di centro-destra. Salvini: “Piazza San Giovanni già piena ore prima dell’inizio. #orgoglioitaliano primo nei trend Twitter. È la piazza di tutti, della maggioranza degli italiani. Sarà una giornata di unione, proposta, futuro. A breve arriverà il leader della Lega Matteo Salvini

La scaletta degli interventi

Di seguito la scaletta completa degli interventi in Piazza San Giovanni oggi pomeriggio:

  • Due rappresentanti del sindacato della polizia penitenziaria: Giuseppe Moretti (uspp) e Antonio Fellone (sinappe).
  • Maria Giovanna Maglie
  • Alberto Bagnai
  • Giovanni Toti
  • Massimiliano Fedriga
  • Donato Toma
  • Maurizio Fugatti
  • Marco Marsilio
  • Christian Solinas
  • Alberto Cirio
  • Nello Musumeci
  • Luca Zaia
  • Attilio Fontana
  • Silvio Berlusconi
  • Giorgia Meloni
  • Matteo Salvini

Le polemiche sulla partecipazione di CasaPound alla manifestazione della Lega a Roma

Indetta dalla Lega di Matteo Salvini poco dopo la formazione del governo Conte bis, la manifestazione in programma oggi, sabato 19 ottobre, a Roma ha visto sin da subito l’adesione di Fratelli d’Italia. Poco dopo anche Forza Italia ha deciso di unirsi alle proteste organizzate dal Carroccio, riunendo, dunque, il centrodestra, almeno in piazza.

La vigilia della protesta, però, è stata animata dalla notizia che anche CasaPound ha deciso di partecipare alla manifestazione di piazza San Giovanni.

Anche CasaPound partecipa alla manifestazione della Lega a Roma del 19 ottobre

A ufficializzare la presenza del movimento di estrema destra alla manifestazione è stato lo stesso Simone Di Stefano, vicepresidente di CasaPound, sul suo profilo Twitter.

manifestazione lega 19 ottobre roma

Interpellato sull’argomento, Salvini ha glissato. “Noi abbiamo aperto la piazza a tutti gli italiani di buona volontà, poi ovviamente la organizza la Lega e sul palco interviene chi decide la Lega. Questo giochino della piazza dei fascisti ormai fa ridere e non ci crede più nessuno”.

“Se sabato in piazza c’è Casapound? Non lo so e non mi interessa, c’è a rischio la libertà e se c’è questo rischio io vado dappertutto” ha invece commentato il leader di Forza Italia Silvio Berlusconi.

Tra gli azzurri, però, serpeggia un certo malessere per la presenza di Casapound con Mara Carfagna che ha invitato il suo partito a “riflettere sulla partecipazione a una manifestazione che sta assumendo una connotazione ben distante dalle nostre radici liberali, moderate, riformiste”.

Il piano di Salvini per prendersi Roma e distruggere l’alleanza Pd-M5S

900
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.