Centrodestra, manifestazione a Roma. Salvini: “Siamo uniti, voglio federalismo e presidenzialismo”

Lega, Fratelli d'Italia e Forza Italia tornano insieme in piazza senza simboli di partito sotto lo slogan: "Insieme per l’Italia del lavoro"

Di Anna Ditta
Pubblicato il 4 Lug. 2020 alle 06:59 Aggiornato il 4 Lug. 2020 alle 13:47
59
Immagine di copertina
Salvini e Meloni sul palco a Piazza del Popolo. Credit: Lara Tomasetta

Centrodestra, oggi 4 luglio la manifestazione contro il governo a piazza del Popolo

È in programma per oggi, sabato 4 luglio, una nuova manifestazione del centrodestra contro il governo in piazza del Popolo, a Roma, dopo quella del 2 giugno. Lega, Fratelli d’Italia e Forza Italia tornano insieme in piazza senza simboli di partito sotto lo slogan: “Insieme per l’Italia del lavoro“, per protestare contro l’operato dell’esecutivo guidato da Giuseppe Conte. Di seguito gli aggiornamenti in diretta sulla manifestazione e le parole dei leader Matteo Salvini, Giorgia Meloni e Antonio Tajani.

Ore 11.35 – Salvini: “Siamo più uniti che mai. Voglio federalismo e presidenzialismo” –  “Una Italia federale e presidenziale”. E’ quella che sogna Matteo Salvini. Sono le “due riforme che vedo come priorità del prossimo governo che spero avrò l’onore di guidare”, ha affermato il segretario leghista durante la manifestazione del centrodestra. “Viva l’Italia intera e tutta, unita generosa, che però ha bisogno di riforme: federalismo e presidenzialismo”.

“Secondo me riproveranno a chiuderci in casa, a dividerci, a isolarci e a trasformarci in numeri, confusi incerti. Questa piazza è la dimostrazione che siamo una grande comunità e un grande popolo. Con la memoria delle trentamila vittime vogliamo ricostruire questo Paese più bello e sano di prima. Insieme ce la faremo”. “La capitale di questo Paese non può rimanere nella mente dei turisti per le buche, gli autobus bruciati, per i Rom e per i topi. Restituiamo un sindaco con la s maiuscola a Roma e un governatore”.

“Ringrazio a chi sta dando la diretta di questa manifestazione, anche di chi stava dando la diretta e ora sta dando quella di un signore, Giuseppe Conte, che nei mesi di chiusura ci spuntava anche durante Barbapapà, ci sono alcune tv che seguono anche i Fantasy”. Così il segretario leghista Matteo Salvini, nel suo intervento alla manifestazione ‘Insieme per l’Italia del lavoro’.

Matteo Salvini ha letto il suo messaggio di auguri, in lingua inglese, al presidente statunitense Donald Trump in occasione del 4 luglio, festa dell’Indipendenza. “All lives matter, tutte le vite contano”, ha scandito il segretario leghista, nel corso della manifestazione del centrodestra. “Lo dico ai giornalisti più provate a farci litigare più ci date la forza di stare uniti per il Paese”, ha aggiunto Salvini parlando della coalizione del centrodestra.

“L’Italia non ha un ministro della scuola. La signora Azzolina non può essere un ministro per i nostri studenti e insegnanti. Un ministro che si occupa di mascherine e plexiglas non è adatto a questo Paese. Dateci una mano a liberare la scuola italiana”. “I giovani di Confindustria dicono al governo basta annunci: bentornata Confindustria, bentornati imprenditori italiani che dicono quel che eè giusto si dica”.

Ore 11.30 – L’INTERVENTO DI MATTEO SALVINI: IL VIDEO

L’INTERVENTO DI GIORGIA MELONI: IL VIDEO

Ore 11.10 – Meloni: “Le mascherine non diventeranno bavagli” – “Di andare a prendere il thè con i pasticcini con il presidente del Consiglio non ci interessa. Se Conte vuole parlarci deve mandarci il documento con le proposte concrete” del governo. Così Giorgia Meloni, nel suo intervento alla manifestazione del centrodestra.

“Grazie per aver sfidato il caldo, l’ipotesi della pioggia, grazie per non essere andati al mare”. Così Giorgia Meloni nel suo intervento alla manifestazione del centrodestra. La presidente di FdI ha contrapposto “l’immagine, da una parte, di Villa Pamphilj e quella della piazza”. “Il governo più a sinistra della storia chiuso nella loro villa, perché loro sono il Palazzo e noi dall’altra parte in piazza in mezzo alla gente, perché noi siamo il popolo”, ha sostenuto. “Ed è per questo che facciamo paura. Diranno in piazza c’erano tutte queste persone sudate. Perché alle elites il sudore fa schifo. A noi no perchè suda chi lavora”.

“Abbiamo dovuto contingentare gli inviti ci mancava ci dovessero far pagare i biglietti – ha detto -. Curiosamente quando si manifesta contro il governo c’è rischio di contagio. Noi non consentiremo che le mascherine diventino bavagli. Non ci farete stare stare in silenzio, non ci fate paura. Loro vorrebbero che la democrazia si trasformasse in reality show. ci hanno ammorbati con la serie ‘Il decreto’, poi ‘La villa dei famosi, ora ‘Chi l’ha visto?'” perchè del documento con le proposte del governo non c’è traccia.

“Alle regionali siamo in campo per vincere, ma noi vogliamo votare anche per le elezioni politiche, sappiamo che l’Italia ha un bisogno disperato di liberarsi di questo governo”. Così Giorgia Meloni nel suo intervento alla manifestazione ‘Insieme per l’Italia del lavoro’. “Noi vinceremo le elezioni Regionali ma non ci basta e se questi signori rimarranno attaccati alla poltrona, quando scenderemo in piazza a ottobre, saremo due milioni. Non saremo più una piazza contingentata. Tenetevi pronti. Toccherà a noi dare all’Italia un governo solido. Libereremo l’Italia dalla zavorra di questi incapaci”, ha aggiunto.

Ore 10.45 – Il video dell’intervento di Antonio Tajani, Forza Italia

Ore 10.25 – Le foto della piazza dopo i timori sul distanziamento tra i partecipanti – C’era molto timore alla vigilia della manifestazione del centrodestra per i possibili asssembramenti tra i partecipanti, in particolare dopo quanto accaduto lo scorso 2 giugno a Roma. Ecco le prime immagini da Piazza del Popolo.

Ore 10.20 – Salvini: mi fido di Forza Italia. Qui la squadra del prossimo governo” – “Totalmente”. Così il segretario leghista Matteo Salvini ha risposto a chi gli chiedeva se si fida di Silvio Berlusconi e di Forza Italia, date le posizioni divergenti sul ricorso ai fondi del Mes. “Avremo la forza, la fortuna e la bravura di convincere delle nostre idee chi non è ancora pienamente convinto”, ha aggiunto. “Oggi in questa piazza c’è la squadra che governerà il Paese nei prossimi anni”.

Ore 09.55 – Leader arrivati in piazza del Popolo – I leader del centrodestra sono arrivati in piazza del Popolo a Roma per la manifestazione ‘Insieme per l’Italia del lavoro’. Da scaletta, sul palco, sono previsti gli interventi del vice presidente di Forza Italia Antonio Tajani e della presidente di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni e, a chiudere, del segretario leghista Matteo Salvini. La piazza, i cui ingressi sono contingentati, con posti a sedere distanziati, deve ancora riempirsi. Ai militanti viene misurata alla febbre all’ingresso. Forza Italia ha allestito un banchetto per la raccolta firme a sostegno della proposta di nominare Silvio Berlusconi senatore a vita e istituire una commissione d’inchiesta sull’uso politico della giustizia.

Ore 09.20 – Le foto dalla piazza a 40 minuti dall’inizio della manifestazione – Manca poco all’inizio della manifestazione del centrodestra a Piazza del Popolo. Diversamente da quanto accaduto lo scorso 2 giugno, stavolta sono state allestite misure di sicurezza per manterene il distanziamento sociale tra i partecipanti. Ecco alcune immagini dalla piazza.

Meloni: “In piazza contro governo irresponsabile”. Raccolta firme per il voto a settembre

Giorgia Meloni, leader di FdI, ha rilanciato ieri la nuova manifestazione del 4 luglio. “Nuova manifestazione del centrodestra domani in piazza del popolo perché nulla è mutato e nulla è migliorato”, ha detto Meloni, “Continuiamo ad avere un governo assolutamente sordo ai bisogni dei cittadini, che passa le sue giornate in villa a chiacchierare e che non riesce a pagare neanche la cassa integrazione ma in compenso spende milioni di euro in assunzioni facili, marchette, bonus e nuove consulenze. Ed è da irresponsabili occuparsi di questo in un momento come quello che stiamo attraversando”, ha aggiunto la presidente di Fratelli d’Italia.

In occasione della manifestazione FdI ha organizzato una raccolta firme per chiedere il voto a settembre, in un Election Day in concomitanza con le elezioni regionali. “Penso che la sfida sia quella di nuove elezioni e avere per il centrodestra, in caso di vittoria, una maggioranza importante per poter fare le cose coraggiose di cui c’è bisogno”, ha detto ieri Meloni nel corso di una intervista al Tg2. “Noi siamo perché il governo vada a casa”, ha aggiunto.

La situazione del centrodestra

La manifestazione del 4 luglio arriva con un centrodestra spaccato sulla necessità di ricorso al Mes per finanziare la Sanità italiana, con FI che si è detta a favore mentre Lega e Fratelli d’Italia sono contrari. La protesta, inoltre, arriva a due giorni dalla polemica sorta a causa di un’intervista in cui Silvio Berlusconi apriva alla possibilità di nuove maggioranze di governo. Il leader di Forza Italia ha dichiarato che se “in questo Parlamento si creassero davvero le condizioni per una maggioranza diversa, più efficiente, più rappresentativa della reale volontà degli italiani, andrebbe verificata, naturalmente prima di tutto con i nostri alleati”.

L’apertura ha irritato la Lega di Matteo Salvini, che ha fatto filtrare un messaggio in cui indica che “La via maestra sono le elezioni. Mandare a casa un governo che blocca tutto è vitale per il futuro dell’Italia. Certo”, aggiungevano le fonti della Lega, “sul Mes la posizione di Forza Italia è contro l’interesse nazionale”. Una frecciatina che non è piaciuta agli azzurri. “Invitiamo le ‘fonti della Lega’ a leggere il testo delle interviste senza fermarsi ai titoli. Se l’avessero fatto, avrebbero scoperto che il presidente Berlusconi non si è mai detto a favore di un governo di unità nazionale, ma, al contrario, ritiene che ‘non esistono le condizioni’ e che qualunque decisione andrebbe comunque ‘verificata con gli alleati'”.

Più pacata la leader di FdI, che difende Berlusconi: “Francamente, Berlusconi non dice ‘Sono pronto a fare un’altra maggioranza’ ma dice una cosa diversa: dice per noi la strada maestra è il voto e in ogni caso ne parleremo con gli alleati”, ha detto Giorgia Meloni. “Poi se ci fossero i margini per una maggioranza coesa, allora sarebbe un altro ragionamento. Una cosa ben diversa dal dire andiamo a fare il governo con 5 stelle Pd e chi più ne ha e più ne metta”.

Leggi anche: 1. Centrodestra diviso su nuove maggioranze dopo l’apertura di Berlusconi. Lega: “La via maestra sono le elezioni” /2. Flop della manifestazione per “Berlusconi Senatore a Vita” a Milano: sono solo in 11 a protestare davanti al Tribunale

3. Flop Salvini a Terracina: per il leader della Lega pochissima gente | FOTO /4. Mondragone, contestato Salvini: il leader della Lega interrompe il discorso / 5. A Salvini è stato impedito di tenere un comizio? No, è lui che ha provocato i contestatori

59
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.