Coronavirus:
positivi 93.187
deceduti 16.523
guariti 22.837

Leopolda oggi sabato 19 ottobre 2019: la diretta live

L'ex presidente del Consiglio promette "zero scontri" con l'esecutivo: "C'è chi scrive che Renzi vuol fare cadere il governo. Lo abbiamo fatto un mese fa e se lo facciamo cadere ora ci ricoverano per schizofrenia"

Di Veronica Di Benedetto Montaccini
Pubblicato il 19 Ott. 2019 alle 09:14 Aggiornato il 19 Ott. 2019 alle 22:36
1
Immagine di copertina
Matteo Renzi Credit: Ansa

Leopolda 10 oggi sabato 19 ottobre 2019: la diretta sul campo di TPI

Oggi, sabato 19 ottobre 2019 si tiene a Firenze la Leopolda 10, il convegno politico ideato e lanciato da Matteo Renzi giunto alla sua decima edizione. I lavori inizieranno alle ore 9,30 per poi concludersi alle 20,30, con una pausa per il pranzo insieme. I tavoli si terranno nella mattinata. La giornata del sabato è dedicata alla presentazione del simbolo di Italia Viva, scelto tra i tre finalisti annunciati la scorsa settimana.

TPI è presente alla Leopolda con le inviate Madi Ferrucci, Marta Vigneri e Sara Della Bella. Di seguito tutti gli aggiornamenti in tempo reale:

Lo show dei “due Mattei” per ottenere l’incoronazione delle piazze (di Luca Telese)

Le interviste di TPI

La Ministra Bellanova a TPI: “Italia Viva vuole aiutare il governo, non farlo cadere”- “Per noi il M5s non è un alleato strategico bensì una forza con cui abbiamo fatto un accordo, ma al prossimo appuntamento di voto nazionale noi e il M5s saremo avversari”. Lo ha affermato la ministra per le Politiche Agricole Teresa Bellanova ai microfoni di TPI a margine dei lavori di Leopolda 10 a Firenze. (qui l’intervista completa).

Davide Faraone a TPI: “Italia Viva è nata per essere una maggioranza relativa”. Sulla questione dell’export delle armi italiane verso la Turchia Faraone ha dichiarato che “Italia Viva è assolutamente contraria alla vendita di armi e vuole proporre un embargo totale” (qui l’intervista completa).

Sandro Gozi a TPI: “La Leopolda è la risposta al vuoto politico italiano”. “Rispondiamo al crollo del sistema politico italiano – spiega Gozi – Io lo dico dal marzo 2018: il centro destra è stato rimpiazzato da un’estrema destra che oggi era in piazza a Roma egemonizzata da Matteo Salvini. Dobbiamo tornare a occupare il centro, ma con le idee”. (Qui l’intervista completa).

Nobili a TPI: “Quota 100 è un’assurdità che toglie 20 miliardi al paese”. “Siamo progressisti, ma non abbiamo barriere: Italia Viva è aperta a qualunque cittadino voglia ricostruire un centro politico che affronti i temi della contemporaneità e la globalizzazione con occhi nuovi”, spiega Nobili.

Marattin a TPI: “Ci accusano di esibizionismo, ma vogliamo solo proporre nuove idee”. “Ci piace pensare la Leopolda come un punto fermo per capire cosa abbiamo fatto in questi 10 anni, oggi che è nato un nuovo partito”, dichiara il deputato di Italia Viva Luigi Marattin ai microfoni di TPI.

Scalfarotto a TPI: “Quest’anno è completamente diversa per la nascita di italia Viva”.  “C’è un sentimento che è una parola che spesso non si associa alla politica che in altre manifestazioni non si trova davvero. Ci sono ragazzi che hanno iniziato a 14 anni e che ora ne hanno 21/22, una gioventù meravigliosa”: a dirlo è il Sottosegretario al ministero degli Esteri e deputato di Italia Viva Ivan Scalfarotto ai microfoni di TPI.

LEOPOLDA 10: LA NOSTRA DIRETTA LIVE

Ore 20,00 – Rosato: “Partito del programma e non delle correnti”. “È nata Italia Viva, la nostra nuova Casa. Qui siamo tutti amici, qui si lavora assieme. Questa è una squadra, il partito del programma e non delle correnti. Vogliamo essere quelli che pensano all’Italia, quella del domani”. Lo ha scritto su Twitter Ettore Rosato.

Ore 18,15 – Italia Viva, svelato ufficialmente il simbolo del partito alla Leopolda 2019. “Simbolo della resistenza e della casa che resiste al populismo e alla demagogia”, ha commentato il leader di Italia Viva Matteo Renzi. (Qui i dettagli del simbolo di Italia Viva)

Ore 17,40 – Renzi sul palco della Leopolda presenta il simbolo di Italia Viva – “Questa è la nostra casa. Una casa che ha dei valori. Abbiamo a che Carta dei lavori. Scritta da Lisa Noja e Gennaro Migliore. Carta emendabile nei primi 30 giorni per chi si iscrive”, dice Renzi.

“Piazza San Giovanni non ci fa paura. Un partito la cui prima parola è donna e l’ultima futuro. Carta dei valori: bambini e diritti dell’infanzia, garanzia per il futuro Protagonisti giovani Primo strumento per sviluppare potenziale è lavoro con cui combattere disuguaglianze. L’altro pilastro fondativi è la scuola Democrazia è fondamentale, davvero molto. Non basta un click”, conclude.

Ore 13,20 – Bellanova, richiama tutti a rispetto intese: ‘Noi partito no tasse, contribuito a migliorare manovra’ – “Pd partito delle tasse? Non lo so, io dico che Italia Viva è no tasse”. Così il ministro Teresa Bellanova rispondendo ai giornalisti alla Leopolda. “Bisogna investire risorse sulla famiglia”, ha detto la senatrice e titolare dell’Agricoltura, secondo la quale “Iv ha contribuito a migliorare le proposte nella legge di bilancio”. “Siamo quelli che richiamano tutti al rigore e al rispetto delle intese sottoscritte”, ha ammonito Bellanova.Ore 13 – Boschi, normale considerare Pd avversario a elezioni – “Credo che sia normale fra partiti diversi considerarsi avversari politici. Chiaramente ognuno deve avere le proprie proposte e la forza di ottenere la fiducia dei cittadini. Stiamo lavorando al governo insieme, chiaramente ci sono molti valori che sono comuni, però le proposte spesso sono diverse”. Così Maria Elena Boschi rispondendo ai giornalisti alla Leopolda rispondendo ai cronisti alla Leopolda che le chiedono se a suo avviso alle prossime elezioni il Pd sarà un avversario.

Ore 11,30 – Anzaldi: “Tg Rai cancellano noi e Leopolda”. – La denuncia di Michele Anzaldi, Segretario della Vigilanza Rai e Deputato della Commissione Cultura di Italia Viva su Facebook: “Nella settimana che ha preceduto la Leopolda, 5-11 ottobre, dati Osservatorio di Pavia, i Tg Rai hanno cancellato Italia Viva, in particolare il Tg di Rai1: 0.3 per cento degli spazi di parola al Tg1, 1.6 per cento al Tg3, 2.5 per cento al Tg2. Ieri sera proprio il Tg1 delle 20 ha dedicato alla giornata di apertura della manifestazione una manciata di secondi, meno di 15 in totale”.

Ore 11 – Leopolda 10, la ministra Bonetti presenta il Family Act. (Qui l’articolo completo)

Ore 10,30 – “Quando diciamo che Quota 100 non va bene non stiamo attaccando gli anziani: dico che 20 miliardi di euro messi tutti insieme su 100mila persone o 190mila come dice Salvini, 20 miliardi per 150mila persone sono un’assurdità”. Lo ha detto Renzi introducendo il ministro della Famiglia Elena Bonetti sul palco di Leopolda 10.

Ore 9,00 – Al via tra pochi minuti la seconda giornata della Leopolda 10, il convegno politico ideato da Matteo Renzi. I lavori iniziano alle ore 9,30 per poi concludersi alle ore 20,30. I tavoli si terranno nella mattinata. La giornata del oggi sarà dedicata anche alla presentazione del simbolo di Italia Viva, scelto tra i tre finalisti annunciati la scorsa settimana.

Ore 8,30 – Persone in coda dalle 6,30 e due ore dopo, molto prima dell’inizio dei lavori, la Leopolda 10 era di nuovo sold out. La seconda giornata si preannuncia a livello di presenze, la fotocopia della prima che ha fatto registrare record di accessi rispetto a tutte le precedenti edizioni.

L’apertura della Leopolda

La Leopolda quest’anno è iniziata con Matteo Renzi passato tra il pubblico a prendersi gli abbracci dei suoi sostenitori, al suono di musica rock.

È il primo anno in cui l’ex presidente del Consiglio sale sul palco dell’evento come leader di un partito diverso dal Pd: “Cambiare è la regola della vita. E quelli che guardano al passato o al presente, certamente perderanno il futuro”, è la massima di John Fitzgerald Kennedy che campeggia in uno dei grandi cartelloni con frasi di personaggi celebri sul cambiamento e sul fascino del nuovo inizio sistemati ai lati della navata centrale dell’ex stazione. Oggi, Renzi arriva alla Leopolda non più come esponente Dem, ma come fondatore di Italia Viva.

Dei parlamentari rimasti nel Pd si intravede già qualcuno, come Simona Bonafè, eurodeputata Pd e segretario regionale dem della Toscana. “Resto nel Pd, ma sono venuta a salutare tanti amici”, ha spiegato Bonafè, a lungo vicina politicamente a Matteo Renzi.

“Non è vero che siamo circondati da yesmen e signorsì, c’è tanta gente libera che non ne può più della demagogia e del qualunquismo, e questa gente c’è”, ha detto Renzi aprendo i lavori della Leopolda 10.

Leggi anche:

Leopolda 2019, il programma della decima edizione della convention politica di Renzi

1
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.