Covid ultime 24h
casi +16.424
deceduti +318
tamponi +340.247
terapie intensive +11

Boston, il MIT promuove a pieni voti la app Immuni. Ma il Copasir approva con “riserva”

Di Redazione TPI
Pubblicato il 13 Mag. 2020 alle 20:26 Aggiornato il 13 Mag. 2020 alle 20:26
0
Immagine di copertina

Il Massachusetts Institute of Technology di Boston, responsabile del lancio del Covid Tracing Tracker al fine di informare la popolazione mondiale delle caratteristiche e implicazioni delle app per il contact tracing, ha promosso Immuni a pieni voti, assegnandole 5 stelle su 5. A renderlo noto Bending Spoons, la società milanese che ha sviluppato la app che verrà utilizzata in Italia per il tracciamento dei positivi al Covid-19. Immuni, dunque, con il suo pieno punteggio del CTC supera in questo sia la Francia che il Regno Unito e Germania nella classifica di Mit, posizionandosi ai livelli di Singapore, Islanda, Austria. Inizialmente ad Immuni erano state assegnate 4 stelle su 5, ma poi le nuove informazioni relative alla gestione dei dati degli utenti e riguardanti la privacy hanno fatto guadagnare punti in classifica alla app.

Nel frattempo anche il COPASIR, dando il via libera alla sua relazione su Immuni, si è espresso favorevolmente sull’utilizzo dell’applicazione selezionata dal governo per il contact tracing della fase 2 dell’emergenza Coronavirus. Secondo quanto rivela l’Adnkronos, però, si sarebbe trattato di promozione “con riserva”, dato che il Comitato parlamentare per la sicurezza della Repubblica avrebbe sollevato alcune criticità in relazione al possibile utilizzo dell’applicazione. Tra i problemi sollevati quello della definizione del “soggetto” che avrà il compito di gestire l’app a livello operativo, come anche il ruolo di Bending Spoons. Il Comitato richiede, in sostanza, che vengano monitorati i rapporti tra la start up milanese che svilupperà l’applicazione e lo Stato. Grande attenzione viene inoltre richiesta per quanto riguarda privacy e gestione dei dati personali: il COPASIR invita a far rimanere in Italia la gestione di tutta la tecnologia legata alla app. Sempre secondo quanto appreso da Adnkronos, comunque, l’unica ad astenersi al momento del voto è stata la deputata M5S Federica Dieni. La parlamentare avrebbe manifestato le sue perplessità circa le conclusioni della relazione approvata dal Comitato, ravvisando la presenza di considerazioni politiche di merito che andrebbero “oltre le competenze del COPASIR”.

CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE: TUTTI I NUMERI

Leggi anche: 1. Il video con la folla ai Navigli è falsato. Ecco la verità nel filmato di un residente  / 2. Esclusivo TPI – Com’è andato davvero il turbolento Consiglio regionale della Lombardia che non ha sfiduciato Gallera: il verbale  / 3. “In Lombardia si rischia ancora di morire come mosche. Per la sanità occorre un commissario, ecco chi”: la proposta di Milano 2030

4. Massimo Galli a TPI: “La notte del paziente 1 ho sbagliato anche io” / 5. Bar, ristoranti, parrucchieri, negozi e palestre: le regole per la riapertura / 6. Coronavirus, l’intervista al direttore dello Spallanzani Francesco Vaia | VIDEO

7. “È un’influenza, è colpa del 5G”: tutte le bufale dei complottisti sul Coronavirus, smontate una per una / 8. Gli amori separati dalla frontiera Svizzera-Italia: divisi da una manciata di chilometri e dal dpcm / 9. Svezia, nell’unico Paese europeo senza lockdown ora è boom di morti: “Siamo sorpresi”

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.