Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 16:20
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Politica

Giorgetti avverte: “A giugno verrà la grandine, il governo non può vivere in stallo”

Immagine di copertina

GOVERNO NEWS GIORGETTI – Giancarlo Giorgetti non smette di lanciare messaggi poco incoraggianti agli alleati del Movimento 5 Stelle sulla tenuta del governo gialloverde. L’ultimo avvertimento del numero due della Lega, ascoltatissimo da Matteo Salvini, è arrivato con un colloquio con il Corriere della Sera. “In giugno verrà la grandine. E i più deboli ed esangui saranno i primi a cadere…”, ha detto il sottosegretario.

Giorgetti: “Non si può vivere in stallo” | Governo news

La tenuta dopo il voto dell’esecutivo guidato da Giuseppe Conte che si regge sul patto di programma sottoscritto un anno fa, non è scontata.”Se c’è un governo del cambiamento, non può vivere in stallo, deve fare le cose. Lo dico dopo settimane in cui il governo ha avuto problemi”, sono state le parole di Giorgetti.

> Tutte le news sul governo

Il leghista è stato protagonista di un duro attacco diretto al presidente del Consiglio Giuseppe Conte, accusato di non essere super partes rispetto alle due forze di maggioranza. Giorgetti oggi dice: “Non accuso nessuno, tantomeno il premier. Il premier deve essere politico, super partes c’è solo il presidente della Repubblica. Conte è espressione del M5S, io sono espressione della Lega”. Dunque, le divisioni sono dietro l’angolo. Così come il rischio di fratture insanabili.

> Le news sul governo del 23 maggio

“L’affiatamento va ritrovato, se no così non si va avanti”, dichiara Giorgetti. E parlando dei 5 Stelle: “Ma non si accorgono del clima, non lo sentono? Io ci vado nelle aziende, vedo gli impianti, le vedo le persone che si fanno un culo così per starci dentro… E noi? Noi siamo sempre lì, con ‘ste questioni…”.

Uno sguardo anche alle previsioni che premiano il Carroccio: “Trenta per cento della Lega? Se così fosse, offro champagne a tutti”. E, sui rimpasti post voto, Giorgetti esclude ogni ipotesi: “Di questi discorsi da Prima Repubblica, di discussione sulle poltrone, a nessuno frega zero”. Il botta e risposta continua.

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Ddl Zan, Letta: “Prove generali per il Quirinale, Italia allineata a Polonia e Ungheria”
Politica / “Cari parlamentari, perché non avete avuto il coraggio di votare apertamente una legge contro i crimini d’odio?”. Parla Monica Cirinnà
Politica / Roberto Calderoli, artefice della strategia che ha affossato il Ddl Zan: “Ho proprio goduto”
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Ddl Zan, Letta: “Prove generali per il Quirinale, Italia allineata a Polonia e Ungheria”
Politica / “Cari parlamentari, perché non avete avuto il coraggio di votare apertamente una legge contro i crimini d’odio?”. Parla Monica Cirinnà
Politica / Roberto Calderoli, artefice della strategia che ha affossato il Ddl Zan: “Ho proprio goduto”
Politica / La gaffe di Giarrusso al Parlamento Europeo: non riesce a parlare in inglese e rinuncia al suo intervento | VIDEO
Politica / Pensioni, Draghi tende la mano ai sindacati: per un anno Quota 102 poi riforma. Stretta al Reddito di cittadinanza
Politica / L'affossamento del Ddl Zan al Senato apre la corsa di Casini al Quirinale (di M. Antonellis)
Politica / Ddl Zan, Bonetti (Italia Viva): “Noi trasparenti. Irresponsabile insistere, serviva dialogo”
Politica / Ddl Zan, Renzi in Arabia Saudita nel giorno del voto. Il leader di Italia viva: “Colpa di Pd e M5s”
Politica / Orban elogia Salvini: “È un eroe che è riuscito a fermare i migranti anche in mare”
Politica / L’assembramento dei migliori nel nome di Draghi non è quello che serve all’Italia