La Lega Toscana replica alla foto con le sillabe sbagliate. Ma la risposta è più imbarazzante della gaffe

Di Laura Melissari
Pubblicato il 11 Lug. 2019 alle 12:26
0
Immagine di copertina

Foto Lega Toscana sillabe replica | È diventata virale la foto dei consiglieri regionali della Lega in Toscana che avevano indossato delle maglie con la scritta: “Prima i toscani!”, che conteneva un vistoso errore di divisione in sillabe.

I consiglieri avevano sillabato la frase dividendola in Pri-ma i tos-ca-ni”, invece che “to-sca-ni”, come sarebbe stato corretto. Il giorno dopo è arrivata la replica di una dei sei consiglieri regionali, Elisa Montemagni, che sostiene che non si è trattato di un errore, ma di una “strategia comunicativa”, che non è stata compresa.

“Ancora una volta gli amici del Pd non avendo argomenti, si sono attaccati ad una inutile e sterile polemica sulle nostre magliette, senza sapere che dietro la suddivisione delle lettere si celava una chiara strategia comunicativa”, scrive la Consigliera Elisa Montemagni.

Leggendo il suo post, non si comprende bene quale sia la strategia comunicativa dietro tutto questo. L’unica cosa a cui si può pensare è che i leghisti toscani volessero giocare sulle due sillabe “ca-ni”.

“Tutto ruota attorno alla figura di Rossi, che prima abbandona il PD e poi ritorna dettando legge. Ed ecco che i consiglieri, come dei fedelissimi cagnolini (senza offesa dato che in passato mi hanno chiamata “gatta”), approvano la legge-vergona pro-migranti”, si legge nel post.

“Abbiamo provato con ogni mezzo democratico ad ostacolarlo anche se, per noi, questa volta il regolamento è stato “interpretato” e non applicato, annullando di fatto tutti i nostri emendamenti. Continueremo comunque a lavorare per i TOSCANI, per quella maggioranza silenziosa che con il voto europeo ha fatto chiaramente capire da che parte stia il popolo e, il prossimo anno, dimostreremo una volta per tutte che anche la Toscana non è piú rossa. #Toscana2020″, conclude Montemagni.

Leggi anche: La gaffe dei leghisti con la maglia “Prima i toscani”: la foto diventa virale

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.