Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 10:36
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Politica

La gaffe dei leghisti con la maglia “Prima i toscani”: la foto diventa virale

Immagine di copertina

Gaffe leghisti Toscana – I consiglieri del carroccio preferiscono gli italiani all’italiano. Almeno a giudicare dal mini flash mob che hanno organizzato nella sede del Consiglio regionale della Toscana mercoledì 10 luglio.

Sei consiglieri in quota Lega – Roberto Salvini, Jacopo Alberti, Luciana Bartolini, Roberto Biasci, Marco Casucci e Elisa Montemagni – si sono presentati alla seduta del Consiglio indossando magliette bianche che mostrano lo slogan “prima i Toscani“, diviso in sillabe, una per maglietta.

Peccato che i Consiglieri abbiano mostrato la scritta “Prima i tos-ca-ni” al posto della sillabazione corretta “Prima i to-sca-ni”.

Parte così l’ironia sul web, dove varie pagine satiriche e utenti social hanno preso di mira i leghisti della Toscana per la loro gaffe grammaticale.

“La sillabazione si insegna alle elementari, i consiglieri leghisti evidentemente quel giorno erano spariti come i 49 milioni, altrimenti saprebbero che la sillabazione corretta è TO-SCA-NI, oppure vogliono riciclare le magliette con lo slogan “Prima i cani“. In ogni caso “Prima l’italiano”, scrive la pagina di Socialisti Gaudenti.

E ancora: “Trovate l’errore!  Un indizio: Prima l’italiano”, commenta il post di un’altra pagina su Facebook.

La protesta organizzata dai sei consiglieri del carroccio in Toscana è relativa a un provvedimento presentato dalla giunta di sinistra presieduta da Enrico Rossi, che prevede l’accesso ai servizi di protezione sociale anche per i migranti della regione. I leghisti hanno replicato con questa protesta, che però sui social è diventata virale non per il messaggio, ma per la gaffe della maglietta.

La gaffe del ministro Centinaio (Lega): a Modena si scatta un selfie con il candidato sindaco sbagliato
Ti potrebbe interessare
Politica / Schlein: “Meloni si può battere, ora vogliamo l’Abruzzo”
Opinioni / Il voto in Sardegna non è solo una questione locale
Politica / L’Antifrode Ue ora indaga sulle cooperative della moglie e della suocera di Soumahoro
Ti potrebbe interessare
Politica / Schlein: “Meloni si può battere, ora vogliamo l’Abruzzo”
Opinioni / Il voto in Sardegna non è solo una questione locale
Politica / L’Antifrode Ue ora indaga sulle cooperative della moglie e della suocera di Soumahoro
Politica / Due lauree, quattro lingue, il padre malato, il passato da manager: chi è Alessandra Todde, prima donna alla guida della Sardegna
Politica / Piantedosi: “Condivido richiamo Mattarella, anche sugli insulti. Scontri casi isolati”
Politica / Malumore in Forza Italia per le continue assenze di Marta Fascina
Politica / Sardegna, vince il centrosinistra. La neo-presidente Todde: "Alleanza M5S-Pd unica via". Meloni: "Impareremo dalla sconfitta". Salvini: "Il Governo è saldo"
Politica / Europee, Salvini continua a "corteggiare" Roberto Vannacci
Politica / Elezioni regionali in Sardegna, affluenza in aumento: 44,1% alle 19
Politica / Il richiamo del Colle contro i manganelli ai cortei pro-Palestina, la destra non ci sta: “È colpa della Sinistra e dei provocatori”