Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 14:19
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Politica

A giugno scade Fabio Fazio: rinnovare o no? Il dilemma di viale Mazzini

Immagine di copertina
Fabio Fazio e Mario Draghi. Credits: Ansa

Dopo Sanremo il dossier Rai sulla scrivania di Mario Draghi

Dopo Fabrizio Salini, mercoledì prossimo “ospite” del II piano di Palazzo San Macuto, Commissione parlamentare per l’indirizzo generale e la vigilanza dei servizi radiotelevisivi, sarà il Ministro per la Cultura, Dario Franceschini. I soliti bene informati giurano che sarà la volta buona per parlare a 360° della “Netflix della Cultura” che da poche settimane ha persino un sito (Itsart.tv). Ma soprattutto si vorrà capire meglio perché non è più andata in porto alcuna intesa con mamma Rai. Non sarebbe stato più logico appoggiarsi a viale Mazzini?

Intanto, a giugno scade il contratto di Fabio Fazio: che fare? Nella politica, ma anche ai piani alti di viale Mazzini, già ci si chiede a chi toccherà firmare il rinnovo (se rinnovo sarà): a Fabrizio Salini, che non ha mai fatto mistero di volere il rinnovo ma che è in scadenza di mandato, oppure sarà meglio aspettare l’arrivo dei nuovi vertici (che magari la penseranno diversamente?). Certo, “con gli ascolti sempre vicini al 10% sarebbe un autogol clamoroso per Raitre non confermarlo” spiegano fonti vicine alla trasmissione. Tanto più che sulla stessa rete ci sono programmi come Titolo V che galleggiano poco oltre il 2%. A proposito di Titolo V: a quanto siamo in grado di anticipare, i vertici della rete stanno proprio in questi giorni pensando di cambiare la formula del programma. E si sta studiando se non sia il caso anche di cambiare i conduttori. L’obiettivo è quello di mantenere comunque lo spazio informativo il venerdì sera.

Ps: Avvisate Salini (e la pletora di candidati interni ed esterni che aspirano a prenderne il posto composto da tanti uomini ma anche da numerose donne): il dossier Rai arriverà sul tavolo di Mario Draghi subito dopo il Festival di Sanremo. Saranno due, in particolare, le persone che si occuperanno del “sensibilissimo” dossier Rai: Roberto Garofoli, braccio destro di Mario Draghi e Alessandro Rivera braccio destro di Daniele Franco al Mef. Il dossier e la fotografia dell’azienda con il grave e preoccupante indebitamento sono stati affidati invece a Giorgetti (GG per gli amici) che ha informatori affidabili all’interno del gruppo Rai.

PPs: Avvisate Moles: c’è preoccupazione nelle file del sindacato Usigrai e FNSI per l’uscita di scena del sottosegretario Martella. A proposito di sottosegretari: in Rai dalle parti del centrodestra stanno brindando. Chissà perché?

Leggi anche: Rai, il “piano segreto” per la proroga dei vertici (di Marco Antonellis)

Ti potrebbe interessare
Politica / Perché la Cultura sarà importante per il prossimo sindaco di Roma
Politica / Prodi a Letta: “I diritti non bastano, il Pd faccia più proposte forti”
Politica / Green Pass, Letta: “Salvini su questi temi è irrilevante nel Governo, nemmeno la Lega lo segue”
Ti potrebbe interessare
Politica / Perché la Cultura sarà importante per il prossimo sindaco di Roma
Politica / Prodi a Letta: “I diritti non bastano, il Pd faccia più proposte forti”
Politica / Green Pass, Letta: “Salvini su questi temi è irrilevante nel Governo, nemmeno la Lega lo segue”
Politica / Don Matteo della Mancia: Salvini ha scambiato i social per la realtà e si è perso per strada la Lega
Politica / Il candidato di centrodestra Bernardo agli alleati: "Datemi i soldi della campagna elettorale o mi ritiro"
Politica / Vittorio Feltri: “Il centrodestra è una coalizione del ca**o. A Milano vincerà Sala”
Politica / Caos Lega: ora Salvini sta scontentando tutti. L’ala “no green pass” è sul piede di guerra
Politica / La lista della Lega esclusa dalle comunali a Napoli: il Consiglio di Stato conferma la decisione
Politica / "Bertolaso vice di Calenda? Forza Italia vuole lasciare Michetti e guarda al candidato di Azione" (di M. Antonellis)
Politica / Conte a TPI: “Abolire il reddito di cittadinanza? Devono passare sul mio cadavere”