Covid ultime 24h
casi +16.310
deceduti +475
tamponi +260.704
terapie intensive -2

Europarlamentare della Lega protesta contro il Mes suonando il clacson: fermata dalla polizia | VIDEO

Il singolare flash mob di Francesca Donato è stato bruscamente interrotto dall'arrivo delle forze dell'ordine

Di Niccolò Di Francesco
Pubblicato il 10 Apr. 2020 alle 16:04
2.1k

Europarlamentare della Lega protesta contro il Mes suonando il clacson: fermata dalla polizia | VIDEO

È finito con l’intervento della polizia il singolare flash mob di Francesca Donato, europarlamentare della Lega che ha deciso di suonare il clacson della sua auto per diversi minuti come atto di protesta contro il Mes, l’ormai famigerato fondo salva-Stati a cui, secondo quanto stabilito ieri dall’Eurogruppo, i Paesi della Ue potranno accedere senza condizionalità per le spese mediche. Una decisione, che non è andata giù ai partiti d’opposizione, Fratelli d’Italia e Lega in primis. Così, nella mattinata di venerdì 10 aprile, Francesca Donato, nota per le sue posizioni antieuropeiste, ha deciso di organizzare un “Clacsonflashmob” chiedendo le dimissioni del premier Giuseppe Conte e del ministro dell’Economia Roberto Gualtieri.

Nel filmato, che si può vedere integralmente sul profilo Facebook dell’europarlamentare della Lega, Francesca Donato si trova all’interno della sua auto a Mondello e inizia a suonare ripetutamente il clacson invitando le persone a fare altrettanto. “È un crimine enorme svendere l’Italia. Fate come me, io sto suonando il clacson da diversi minuti. Qui intorno a me ci sono persone che non mi vengono a dire nulla perché sanno di questa protesta e hanno intenzione di appoggiarla”. Il filmato, però, si interrompe bruscamente perché l’europarlamentare viene affiancata da un agente di polizia che, dopo essersi qualificato, chiede all’esponente della Lega: “Ha finito di suonare?”. La Donato, dunque, si rivolge ai suoi follower affermando: “Interrompo la diretta perché devo rispondere alla polizia come era assolutamente prevedibile”.

Leggi anche: 1. Le ultime notizie sull’epidemia di Coronavirus in Italia / 2. Il dirigente condannato, l’assessore incompetente, il direttore pentito. La catena di comando che poteva fermare il virus all’ospedale di Alzano Lombardo ma non l’ha fatto

3. ESCLUSIVO TPI – Parla un dipendente dell’ospedale di Alzano: “Ordini dall’alto per rimanere aperti coi pazienti Covid stipati nei corridoi” / 4. [Riservato TPI] “Vi prego fateci chiudere”: la lettera disperata del 25 febbraio scritta dal direttore dell’ospedale di Alzano alla direzione sanitaria

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO

2.1k
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.