Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 14:48
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Politica

Elezioni in Umbria: le due centenarie che non rinunciano al voto

Immagine di copertina

Elezioni in Umbria: le due centenarie che non rinunciano al voto

Sono due centenarie, ma non si sono fatte fermare e sono andate a compiere il loro diritto/dovere di cittadine recandosi a votare per le elezioni in Umbria di oggi. Luisa Zappitelli, alla soglia dei 108 anni, e Marsilia Frizza, per tutti nonna Pupetta, che ne ha compiuti 100 già da qualche mese, si sono recate al voto rispettivamente a Città di Castello e a Castel Ritaldi.

“Finché la salute e il buon Dio me lo consentiranno ci sarò sempre”, ha sottolineato Luisa Zappitelli. “Votare è un diritto-dovere sacrosanto conquistato anche da noi donne con sacrifici e battaglie. Questo, soprattutto i giovani, figli e nipoti devono sempre tenerlo presente”.

La donna è arrivata al seggio accompagnata dai figli Anna e Dario Ercolani e aiutata da due agenti della polizia.

Luisa Zappitelli ha partecipato ininterrottamente a tutte le consultazioni italiane dal plebiscito del 1946 ad oggi, per 73 anni di fila.

Marsilia Frizza invece si è presentata al seggio di Castel Ritaldi accompagnata dalla nipote Valentina e dalle pronipoti di tre e nove anni, Bianca e Azzurra. Per lei il primo voto è stato a 27 anni, per scegliere tra Repubblica e Monarchia. Ai parenti ha detto di avere voluto votare anche oggi perché lei lo ha “sempre fatto” e il diritto “se lo è conquistato”.

Ti potrebbe interessare
Politica / Ischia, scoppia il caso per le parole del ministro Pichetto Fratin: “In galera il sindaco e chi lascia costruire”
Politica / Ischia, polemiche sul decreto del 2018. Conte: “Sbloccammo una situazione ingestibile“. Renzi: “Fu un condono”
Politica / De Petris a TPI: “Il Pd non può più essere il primo partito del centrosinistra”
Ti potrebbe interessare
Politica / Ischia, scoppia il caso per le parole del ministro Pichetto Fratin: “In galera il sindaco e chi lascia costruire”
Politica / Ischia, polemiche sul decreto del 2018. Conte: “Sbloccammo una situazione ingestibile“. Renzi: “Fu un condono”
Politica / De Petris a TPI: “Il Pd non può più essere il primo partito del centrosinistra”
Cronaca / Il Black Friday di Giorgia: la premier fa shopping in una boutique del centro e si ferma a fare i selfie
Opinioni / Con questa classe dirigente il Pd non ha futuro (di L. Pacini)
Politica / Piccolotti a TPI: “Se il Pd rompe ancora, gli elettori lo puniranno di nuovo”
Cronaca / Tragedia Ischia, il governo si contraddice: Salvini annuncia 8 vittime, Piantedosi e il prefetto lo smentiscono
Politica / Soumahoro, Fratoianni: “Ombre su Aboubakar da chiarire, ma non mi pento”
Politica / Renzi: “Noi con la maggioranza? Io come Jep Gambardella sono quello che i governi li fa fallire”
Cronaca / Caso Soumahoro, l’operatrice della coop dei familiari: “Senza stipendio da quasi due anni, aspetto 20 mila euro”