Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 18:21
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Politica

Dove vanno i voti che ha perso il Movimento 5 stelle? Un’analisi dei flussi di voto

Immagine di copertina

Elezioni europee 2019 | Analisi flusso voti  La Lega di Matteo Salvini stravince le Elezioni europee in Italia e si afferma come primo partito. Il Movimento 5 Stelle incassa una dolorosa sconfitta, registrando il suo peggiore risultato di sempre: rispetto alle Politiche del 2018 arriva quasi a dimezzare i suoi elettori, mentre l’alleato di governo raddoppia le cifre dei sostenitori. (Qui abbiamo parlato della vittoria del partito del Capitano)

Il Partito Democratico se la cava, anche se perde il trofeo di primo partito che aveva conquistato alle Europee di cinque anni fa. Forza Italia porta a casa un risultato sotto le aspettative e Fratelli d’Italia, il partito di Giorgia Meloni, migliora la sua prestazione sia rispetto alla scorse politiche sia alle passate elezioni per rinnovare il Parlamento dell’Unione. Sono alcune delle riflessioni che possono essere ricavate dalle prime proiezioni, come sottolineato da un’analisi del voto realizzata da YouTrend.

Secondo il sito che si occupa di analizzare sondaggi, elezioni e i numeri della politica, che ha studiato i dati raccolti da Quorum/YouTrend, il principale flusso di voto in uscita dai Movimento 5 Stelle è confluito nella Lega, anche se una parte consistente dei voti degli ex elettori pentastellati è finita o nelle fila del Partito Democratico o nell’astensionismo.

Secondo Youtrend, la Lega del vicepremier Matteo Salvini, che alle urne ha ottenuto il 34,3 per cento delle preferenze, ha definitivamente affermato la sua centralità nello scenario politico italiano assumendo le fattezze di un partito nazionale ottenendo al Nord i suoi risultati migliori ma superando il 20 per cento anche nel Sud e nelle Isole. La Lega è risultato il partito più votato in 5.868 comuni e Salvini è il candidato che, con oltre 2 milioni di voti in tutto il paese, ha ottenuto il maggior numero di preferenze.

Se il Movimento 5 Stelle crolla, senza riuscire a bissare i risultati delle precedenti Politiche, il Partito Democratico sorpassa (e lo fa bene) i pentastellati. Il partito di Nicola Zingaretti è risultato molto forte nella città più popolose e nei quartieri centrali e meno periferici, affermandosi come primo partito in Toscana e, tra le altre, Roma, Milano, Torino, Firenze, Genova, Cagliari, Bergamo.

Non riesce a soddisfare le aspettative Forza Italia, che ottiene un 8,8 per cento, mentre positivo è il risultato ottenuto da Fratelli d’Italia che, anche se rimane il terzo partito del centrodestra, migliora sia rispetto alla precedenti Europee sia alle Politiche dello scorso anno.

Ti potrebbe interessare
Politica / “Draghi figlio di papà, non capisce un ca**o”: polemica per le parole di Travaglio
Politica / Giustizia, Di Maio e Letta obbediscono a Draghi: Conte avrà un contentino e darà l'ok alla riforma
Politica / Giorgia Meloni si è vaccinata: prima dose allo Spallanzani di Roma
Ti potrebbe interessare
Politica / “Draghi figlio di papà, non capisce un ca**o”: polemica per le parole di Travaglio
Politica / Giustizia, Di Maio e Letta obbediscono a Draghi: Conte avrà un contentino e darà l'ok alla riforma
Politica / Giorgia Meloni si è vaccinata: prima dose allo Spallanzani di Roma
Politica / Milano, Gino Strada sul candidato sindaco con la pistola: “Arma in ospedale? Chiamerei guardia psichiatrica”
Politica / Rai, il centrodestra diviso ha consegnato Viale Mazzini al Pd: ora Draghi è costretto a mediare
Politica / Mille euro di bonus vacanze per chi si vaccina: la proposta di un deputato di Forza Italia
Politica / L’ex sottosegretario di Prodi in piazza contro il Green Pass: “Sono complottologo”
Politica / Brunetta: “Vorrei il vaccino obbligatorio per i dipendenti pubblici”
Politica / A settembre si rischia ancora la Dad: dai vaccini ai trasporti, i nodi irrisolti. "È già tardi"
Politica / Sulla giustizia nessuno sfiducerà Draghi. “Al massimo 15 contrari nel M5S”