Di Maio risponde a Salvini: “Lasciamo Dio e Madonne a chi è in difficoltà”

Di Clarissa Valia
Pubblicato il 1 Gen. 2020 alle 18:08 Aggiornato il 2 Gen. 2020 alle 17:34
484
Immagine di copertina

Di Maio, il discorso di inizio anno del capo politico del M5s

“Buon anno a tutti amici. Iniziano gli anni ’20. Ho un po’ di cose da dirvi”, così Luigi Di Maio su Facebook poco prima dell’inizio della diretta in cui fa il suo discorso di fine e inizio nuovo anno.

Nel video il ministro degli Esteri fa un bilancio dell’anno appena passato e annuncia le iniziative per il 2020 sottolineando che “in 20 mesi sono stati fatti approvare 40 provvedimenti del nostro programma”.

Di Maio, nel 2020 il Movimento 5 Stelle “è determinante, restiamo compatti”

“Noi dobbiamo credere in quello che stiamo facendo, il 2020 sarà l’anno degli Stati generali, dobbiamo attrezzarci per diventare determinanti. Negli anni ’10 siamo stati protagonisti, nel 2020 dobbiamo essere determinanti e per esserlo dobbiamo essere più strutturati. E per farlo dovremo essere compatti. A breve avremo anche i facilitatori regionali e poi a marzo, verosimilmente, ci saranno gli stati generali dove scriveremo la nuova carta di valori del M5S”, continua Di Maio nella diretta social.

Di Maio risponde a Salvini: “Lasciamo Dio e Madonne a chi è in difficoltà”

“Non citerò né Madonne né Dio perché quelli li lasciamo alle persona in difficoltà, noi portiamo avanti il nostro lavoro con umiltà. Lasciamo le preghiere alle persone in difficoltà, a cui va tutta la mia vicinanza”, sottolinea il capo politico M5S facendo riferimento alle parole di Matteo Salvini che, anche ieri, ha affermato di voler guidare l’Italia con “l’aiuto di Dio e del cuore immacolato di Maria”.

Leggi anche:

Discorso di fine anno di Mattarella, il testo integrale del messaggio agli italiani

Salvini: “Andremo al governo e faremo una rivoluzione di libertà”

484
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.